Paura e ansia

Mercedes de la paz

Buongiorno, mia figlia a quasi 12 anni ed è una ragazzina molto introversa ha tanta paura di tutto addirittura inizia a tremare e ad agitarsi quando deve andare a scuola perché ha paura di essere interrogata e ha paura di sbagliare, e poi si mette a piangere in classe, così sono andata a parlare con la professoressa di italiano e mi ha spiegato le problematiche che mia figlia ha in classe, poi è successo un altro episodio con la professoressa di storia e geografia pure lì si è messa a piangere perché aveva paura di essere interrogata e aveva paura del modo di fare di questa professoressa così ho scritto un email dell'insegnante e lei mi ha dato il suo numero di telefono e ci siamo sentite le ho spiegato la situazione di mia figlia ed è stata molto comprensiva, che addirittura ora sa come fare con mia figlia.
Poi mia figlia ha avuto un episodio strano mi diceva che vedeva una ragazzina in casa che parlava con lei, non so se è una sua immaginazione.
Poi mia figlia non va più volentieri a scuola e mi dice che lei è sempre sola durante la ricreazione, ma IO le ho detto di stare insieme alle sue compagne di classe e lei mi ha detto che è sempre la prima a cercarle, premetto che ha un amica con cui ogni tanto esce il pomeriggio in paese e con questa ragazzina che è la sua compagna di classe si trova bene.
Io e mio marito facciamo di tutto per tranquillizzarla, per farla stare felice.
Premetto che io passo più tempo con mia figlia che mio marito perché lavora sempre ed io essendo una casalinga e con tanti problemi di salute non posso andare a lavorare quindi mia figlia è sempre stata con me da quando è nata ed io ci parlo tanto con lei, e faccio di tutto per non farle mancare il mio aiuto, però ora come ora non so come fare e non so che dire.
Anche questa mattina si è messa a piangere e lungo il tragitto per andare a scuola.
Mi potete aiutare per piacere perché sono molto preoccupata per mia figlia
Saluti
Mery.

1 risposta degli esperti per questa domanda

Gentile Mercedes,

è già molto importante che abbiate un buon rapporto aperto.

Sua figlia da come descrive sembrerebbe che non sia intimorita dal suo giudizio ma che forse non sappia bene cosa sta provando e vivendo.

Si dovrebbe cercare di indagare cosa accade a scuola, cosa le fa paura, se si sente lei messa sotto pressione, com'è la relazione coi compagni e le compagne, ecc.

Altro aspetto da osservare nel dettaglio e per questo le consiglio di rivolgersi ad un professionista psicoterapeuta di sua fiducia è la "ragazza" che le sembra di aver visto per casa che le parlava. Cosa le diceva? Da quanto esiste? Cosa fa? Parla sempre?

Resto a disposizione per informazioni, chiarimenti, se volesse rispondere alle domande in privato o per eventuale consulenza online.

Dott.sa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo: Torino, Collegno e online