Famiglia e bambini

Per mia moglie e mia figlia grande sono una delusione totale

Andrea

Condividi su:

Come posso risolvere questa situazione? Siamo una famiglia composta moglie di 36 anni due fantastiche bambine una di 13 l altra di 7 io ho 38 anni siamo sposati da ben 15 anni. Chiaramente come in tutte le famiglie ci sono alti e bassi,però in questo ultimo periodo stanno venendo a galla problematiche di anni passati quale come mia moglie sostiene una mancanza di affetto da parte mia verso di lei ed le bambine.Questa cosa è vera perché non è che io sia una persona che regala coccole però cerco nonostante il lavoro che secondo lei e una scusa di essere presente ha tutte le attività che svolgono le mie bambine ed inoltre il mio lavoro causa problemi per ferie per la vita monotona, dal fatto di aver lasciato il proprio paese per venire a sposare me ecc ecc.Per farla breve per mia moglie e mia figlia grande sono una delusione totale visto che non capisco la situazione quindi chiedo consigli per provare a risolvere questa incresciosa situazione sperando non sia troppo tardi .Grazie

7 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Andrea

credo che la questione riguarda lei e sua moglie. Lascerei fuori sua figlia da questa situazione. Provate a chiedere un aiuto insieme e quindi una consulenza di coppia in cui poter affrontare la mancanza di assenza, il suo modo di essere presente,la questione ferie e lavoro. Facendo questo lavoro insieme otterrete risultati più rapidi e migliore. Mi faccia sapere

Caro Andrea,

dalle sue parole trapela una notevole sofferenza, credo però di non riuscire a comprendere a pieno la situazione. Sua moglie e sua figlia vorrebbero che lei cambiasse? In che modo? La vorrebbero più affettuoso e presente? basta questo per essere giudicato "una delusione totale"? Credo sia importante per voi cercare di avere un maggior dialogo e confronto, solo così potrete capire di cosa avete bisogno come famiglia. Rivolgersi ad uno psicoterapeuta potrà senz'altro facilitare il processo di condivisione e confronto.

cordiali saluti

Caro Andrea, la delusione è una componente centrale di ogni rapporto di coppia: ci si infatua sull'onda dell'illusione che l'altra persona rappresenti esattamente  “l'altra metà della mela”, ma si inizia ad amare quando si vive la delusione, quando si scopre l'altra persona per ciò che è davvero e la si accetta e ama in maniera incondizionata. L'amore è il prevalere del noi sull'io: non si ama l'altra persona perchè ci dà esattamente ciò di cui abbiamo bisogno, ma perché in coppia si è più forti, più sicuri, per i progetti realizzati insieme (le vostre amate bimbe) e che si potranno realizzare. Detto ciò, perchè il suo matrimonio funzioni sua moglie dovrà imparare ad accettarla per ciò che è: un uomo poco espansivo che dimostra il suo amore in maniera diversa. Anche lei però dovrà cercare di accettare e amare sua moglie completamente: non solo le parti facili ma anche quelle che richiedono impegno, fatica e comprensione. Come ha detto lei in amore ci sono alti e bassi, perché è una continua ricerca di nuovi equilibri di coppia. I problemi non devono portare a scoraggiarsi, ma sono occasioni per riconoscere che ci si è allontanati e trovare la strada per “ritrovarsi” attraverso il dialogo e l'ascolto. Le consiglio quindi di essere fiero di ciò che è e del suo stile, ma anche di ascoltare serenamente sua moglie per capire che cosa le manca. Insieme troverete senz'altro un buon compromesso. Auguri!

Salve,

i "consigli" sono difficili da dare. Però posso dire che sembrerebbe che abbiate preso consapevolezza dell'esistenza di un problema nella vostra famiglia e questo rende possibile l'apertura alla ricerca di quei segnali o movimenti che hanno contribuito alla costruzione del vostro disagio. Cercare di capire come nel tempo abbiate costruito (mi riferisco a lei e sua moglie) questo disagio, può essere un buon punto di partenza per cominciare a rintracciare le possibilità di risoluzione.

Se sente un livello di sofferenza difficile da contenere, e difficoltà di comunicazione con sua moglie che impediscono di riuscire a vedere il vostro disagio da punti di vista differenti, le consiglio supporto psicologico e la possibilità di affrontare il problema con un aiuto di uno specialista che faciliti la comunicazione in un momento così difficile.

Rimango a disposizione. Saluti

Salve per risolvere questa incresciosa situazione come la definisce lei, parli con sua moglie e le sue bambine cercando di capire cosa vogliono da lei, oltre la presenza fisica, anche le coccole sono importanti. Trascorra dei momenti sereni in ferie con la sua famiglia, lavorare senza riposo stressa, parli con il suo datore di lavoro e cerchi di ottenerle. Se sua moglie ha lasciato il proprio paese per sposare lei ha compiuto un atto di amore, che lei può ricambiare andando in ferie nel paese di sua moglie, può darsi che le manca la sua città. Spero di esserle stata di aiuto, cordiali saluti.

Gentile Andrea,

è difficile non conoscendola, dare consigli che possano risolvere la situazione. Da quello che dice, mi sembra di capire che ci sia una difficoltà di relazione nella coppia, cioè fra  lei e sua moglie, che  si riflette anche sui figli. Il mio consiglio è quello di intraprendere un percorso di terapia familiare per cercare di trovare una soluzione per tutto il nucleo familiare, a seguito di incontri psicologici individuali, che potrà svolgere anche all'interno del sistema sanitario della sua Asl di appartenenza. 

Cordiali Saluti

Salve Andrea, servirebbe avere qualche informazione in più per delineare meglio la situazione, ma proverò a rispondere a quello che per ora lei ha portato: Il fatto che parli di essere una delusione per sua moglie e sua figlia maggiore, questo le è stato espressamente detto? Oppure è solo una sua inferenza? Tutto quello che dice è stato ampiamente discusso con sua moglie? A volte ci sono problemi relazionali non solo nelle coppie, anche tra amici, che nascono proprio perchè non si riesce a comunicare al meglio i propri pensieri, i propri desideri, i propri bisogni, a volte si danno tante cose per scontate, e si pensa di aver capito tutta la situazione e che non serva aggiungere altro, ma non sempre è così. Il mio invito è quello di provare a chiedere sempre alle persone con cui si sta parlando di dire quello che veramente vorrebbero dire, ovviamente in maniera educata e civile; chiedere se non ci sia altro che non è stato detto; sto parlando di Assertività, non so se ne ha mai sentito parlare.. Se sua moglie e sua figlia le dicono ad esempio che non sta capendo la situazione attuale, chieda loro di spiegare a che cosa si riferiscono, che cosa lei dovrebbe capire, o secondo loro dovrebbe fare. Ricordi però che anche il rapporto di coppia deve essere uno scambio paritario, non solo in una direzione. Ovviamente è difficile dare un consiglio così senza conoscere bene le persone coinvolte, senza avere altri elementi; questo al momento è quello che mi sento di dirle vista la situazione. Resto a disposizione.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Famiglia e bambini"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Da tempo chiedo il secondo figlio ma lui non vuole

Salve ho 44 anni il mio compagno 46 abbiamo una bimba di 5 anni e 1/2 da tempo chiedo il secondo ...

4 risposte
Vorrei andare via di casa, ho bisogno di consigli?

Inizio col dire che ho avuto un'infanzia difficile, in famiglia siamo in 6, anche se sono l'unico ...

3 risposte
Come ci si salva?

Salve, sono una ragazza di 18 anni. O forse dovrei. Ho sempre amato la libertà, l’ho ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.