Famiglia e bambini

Preoccupazioni di una bambina di 9 anni

Luana

Condividi su:

Buongiorno, sono la mamma di una bambina di 9 anni sabato durante il ritiro per la preparazione alla comunione, mia figlia ha avuto un immagine di me distesa a terra in un pozza di sangue con un uomo che mi accoltellava. Parlando con mia figli ho percepito il suo timore di perdermi. chiaramente ho cercato di tranquillizzarla e rassicurarla. Vi volevo chiedere se queste preoccupazioni sono normali per una bambina di 9 anni?

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Dott.ssa Giulia Grava Bologna (BO)

mi fido della sua percezione che sua figlia ha paura di perderla. D'altronde la prima comunione è uno di quei riti che scandiscono la vita delle persone: sua figlia probabilmente ha paura di crescere e/o di essere trattata da un momento all'altro come più grande solo perchè poche ore prima ha fatto la prima comunione.non so quanto in questo vi sia anche la sua di paura di vedere sua figlia crescere perchè ha la fantasia che crescendo si allontanerà da lei. non tema, i figli, in un modo o nell'altro, tornano sempre dalle persone che amano. Mi viene anche la fantasia che la scena vista da sua figlia in cui lei è accoltellata stia proprio a significare che se lei farà la prima comunione la perderà in quanto accoltellata.
l'interpretazione di un sogno non è possibile a prescindere dal contesto della persona che lo ha generato; tuttavia, posso darti qualche indicazione di carattere generale: l'immagine suggerisce un sentimento di aggressività non espressa nei tuoi confronti, ed è a partire da questa che bisognerebbe indagare; ti suggerisco di non aprire questa indagine, che andrebbe impostata da uno specialista, ma di tenerne conto nella tua relazione con la bambina.

Dott.ssa Monica Alviti Venezia (VE)

Buongiorno Luana. Così come riporta l'episodio, non credo ci sia da allarmarsi troppo. Non specifica esattamente in che circostanza sua figlia ha avuto quest'immagine (durante il ritiro o era parte di un sogno?) e nemmeno i vari passaggi nel discorso fatto tra voi due. E' probabile che la preparazione alla Comunione abbia comportato un'attenta riflessione sulla morte (il sangue e il corpo di Cristo)ed è naturale che l'argomento abbia avuto ripercussioni di questo genere su sua figlia. La morte è di difficile accetazione anche per un adulto; rappresenta la paura dell'ignoto, la paura del distacco dalle persone care, la paura della sofferenza. Con queste poche righe anch'io voglio rassicurare lei, come lei ha giustamente fatto con sua figlia. L'immagine di lei stesa in una pozza di sangue perchè accoltellata da un uomo è effettivamente un'immagine molto forte ma probabilmente suscitata da macabri pensieri sulla morte, accentuati da un'elaborazione non del tutto “matura” (la bimba ha solo 9 anni) del concetto di morte. Se invece quell'immagine le torna ancora alla mente ed è un'immagine ricorrente, allora forse è il caso di parlarne con uno specialista per poter capire cosa veramente l'abbia spaventata. A disposizione per ulteriori chiarimenti, la saluto cordialmente.
Gentile Luana, quando scrive "ha avuto un'immagine... " , intende che sua figlia ha fantasticato di vederla "distesa a terra ..." ? E' interessante che questa visione avvenga durante il ritiro per la preparazione alla comunione. L'immagine è sicuramente molto forte e carica di paura e angoscia. La televisione informa quotidianamente e a tutte le ore, della violenza sulle donne in ambito familiare. Le immagini e i racconti che propone sono sempre più intrise di violenza ed è necessario che i genitori facciano molta attenzione a ciò che i figli guardano. La "normalità o non normalità" deve essere inserita nel contesto quotidiano di ciascuno. Quanto le ha raccontato sua figlia, può essere un ottimo stimolo per comprendere le ansie e le paure della sua bambina , riflettere se eventuali discussioni in casa possono contribuire a creare fantasie di abbandono, enfatizzate da un contesto sociale sempre più urlato e angosciante. I bambini sono quelli più esposti, perchè "i filtri" nelle fasce, dette "protette", sono assolutamente inadeguate. La paura più grande di un bambino è perdere i genitori. Le favole "crudeli" di un tempo, riuscivano a metabolizzare questa paura. Oggi è sempre più difficile distinguere l'immaginato dal reale. Un caro saluto.

Dott.ssa Elena Conter Brescia (BS)

Buongiorno, volevo chiarire che non si comprende molto bene se il fatto lo ha immaginato sua figlia o è realmente accaduto, comunque non è normale se si può parlare di normalità, ci sono sicuramente dei problemi di relazione tra madre e figlia che bisognerebbe analizzare resto a disposizione

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Famiglia e bambini"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Bambino di 8 anni

Salve, ho 3 figli , la prima ha 12 anni, il secondo ha 8 anni e la terza ha 6 anni. Scrivo per mio ...

6 risposte
Bambino di 9 anni non accetta il distacco

Buongiorno, ho un bimbo di 9 anni, figlio unico. Per evitare di tenerlo a Milano nei mesi di giugno ...

11 risposte
Come mi devo comportare? Ho l'impressione di perdere del tutto il rapporto con mia figlia

Buon pomeriggio, sono la mamma di una bellissima bimba di 13 anni, avuta dal primo matrimonio che ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.