Ansia

Non so cosa fare

Ale

Condividi su:

Salve è da qualche mese, che ho molti pensieri negativi e spesso suicidi, quando anche una minima cosa mi va male, mi sento disperata, mi sento molto fragile e tipo stanca mentalmente e ho paura di tutto, a giorni va meglio, ma se qualcosa va storto mi sento disperata e mi riempio di pensieri negativi e non riesco ad affrontare il problema. E inoltre ho sempre paura del giudizio delle altre persone, non so mi sento chiusa e bloccata con il resto del mondo e questo mi fa sentire peggio. ultimamente mi sento stanca e non ho voglia di fare niente, ho perso interesse in tutto e vorrei sempre risolvere i miei problemi dormendo. Come ho detto non sono molto brava a relazionarmi con gli altri..e quindi non ho tanti amici, perché ho avuto sempre difficoltà ma comunque avevo delle amiche, ma ci ho litigato e ho smesso di parlare con loro perché penso che le persone stiano meglio senza di me, e vorrei avvicinarmi di nuovo a loro ma quando voglio farlo, mi assale l'ansia e penso a cosa potrebbero dirmi e come potrei dire le cose..e alla fine non lo faccio e quindi loro ovviamente si sono allontanate, perché io non ho comunicato con loro e continuo a rimandare..e ogni volta mi viene l'ansia, non ho mai avuto problemi a risolvere i conflitti ma ultimamente mi sento bloccata da me stessa...e adesso mi sento profondamente sola, anche più di prima e mi scoraggio tanto perché penso che la mia vita sarà sempre così, avvolte cerco di essere positiva ma senza successo e questa cosa di non riuscire a risolvere questo conflitto, mi stressa molto e mi fa sentire ogni volta delusa da me stessa. e come ho detto non riesco a relazionarmi bene con altre persone e quindi non ho nessuno con cui svagarmi e in realtà non l'ho mai avuto, anche se avevo queste amiche non uscivamo, e sento di aver perso una parte importante della mia vita stando ferma, perché non ho fatto esperienze per paura e continuo a non fare le cose per paura e sento che la vita mi sta sfuggendo dalle mani..e non so cosa devo fare..e molte volte mi sento oppressa dalla mia stessa vita e stanca mentalmente anche da me stessa, sento di non farcela e l'unica cosa che penso è al suicidio..e mi fa stare male pensarlo e cerco di tornare lucida, ma poi quando va qualcosa storto i pensieri ritornano. e ai miei genitori non riesco a raccontare tutto questo, perché di solito non ho mai raccontato le cose che mi facevano stare male a loro, mi sono tenuta sempre tutto dentro e nella nostra famiglia, non si parla dei nostri problemi, molte volte li teniamo dentro tutti e inoltre penso sempre che metterei un peso in più di quanti non ce n'è siano ai miei genitori e penso sempre a come potrebbero reagire..e sono spaventata dall'idea di chiedere aiuto, perché avvolte vorrei solo lasciarmi morire, perché penso che fare tutto il resto sia troppo difficile e lo sento come un macigno vivere.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Ale,


La invito a rivolgersi ad uno psicoterapeuta di sua scelta, in quanto considerata l'età questo senso di giudizio che vive dentro di sé non serve a farla stare meglio, e di solito è possibile trovarne una migliore comprensione. Del resto nessuno nasce imparato e attraverso una psicoterapia si imparano molte cose diverse, oltre a capire meglio con se stessa quel che stà vivendo. Quindi il consiglio fondamentale è inizi gradualmente a concentrarsi su di sé, il resto cambierà di conseguenza. Si dia il permesso di farsi aiutare.


Saluti

Carissima Ale, il tuo racconto trasmette un senso di tristezza e solitudine. La cosa positiva è che te ne stai accorgendo anche te, e la tua richiesta di aiuto arriva forte e chiara. Non aspettare dunque che la situazione diventi ancora più critica: a quel punto l'umore potrebbe essere talmente basso che potresti non avere più voglia neanche di farti aiutare.


Il io consiglio è quello di rivolgerti di persona a uno psicoterapeuta di tua fiducia, in modo che insieme possiate affrontare e cercare di risolvere al più presto questo tuo malessere.


Rimango in ogni caso a tua disposizione.


Dott. GianMarco Cellini

Salve Ale, mi spiace veramente molto per il la situazione ed il disagio che esprime. Ritengo fondamentale un consulto psicologico al fine di trovare la strategie per affrontare le situazioni particolarmente problematiche onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente. Anche un training per le abilità sociali potrebbe essere utile per gestire le situazioni sociali oltre che cercare di esplorare nel dettaglio modalità per risollevare il tono dell'umore.


Resto a  disposizione, anche online.


Cordialmente, dott FDL

Gentile Ale,


dal suo racconto si osserva da subito la pesantezza interna che lei sente e la solitudine che forse la circonda.


E' molto importante quello che lei sta scrivendo e per quanto riferisca in modo intenso la sua tristezza e disperazione io colgo anche delle risorse personali. Lei comunque ci sta provando e sta cercando delle soluzioni alternative per ritornare a vivere la sua vita a 360°.


E' giovane e sono certa che le sue strade del futuro siano ancora da direzionare. La cosa importante è capire solamente come renderle meno tortuose e maggiormente lineari per la sua felicità.


Le consiglio di valutare un percorso di psicoterapia individuale per essere ascoltata e aiutata ritrovare un maggiore benessere personale. Qui non solo potrebbe osservare da una nuova prospettiva le sue difficoltà ma trovare anche nuove e maggiori risorse personali. Gli incontri inoltre sono coperti da segreto professionale e senza giudizio.


Cordialmente


Resto disponibile per informazioni, domande aggiuntive e/o eventuale consulenza online.


Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.


Cordialmente


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino e online

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Non so che fare

Salve, sono un ragazzo di nome Alessandro, e sono qui perché non capisco cosa mi prende. Sono ...

2 risposte
Credo di soffrire di agorafobia

Ciao a tutti. In questo ultimo periodo ho molta paura di stare in mezzo a tanta gente. Spesso quand ...

3 risposte
Vergogna e continui pianti ...sono seriamente dispiaciuta e preoccupata

Buonasera,Sono una ragazza di 25 anni,I miei genitori sono divorziati da un po di anni...io ho sempr ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.