Ansia

Ansia del futuro?

Sofia

Condividi su:

Ho quasi 20 anni ed è da quasi un anno che convivo con una strana ansia dentro di me che non riesco ad allontanare. Sono sempre stata una ragazza con molte insicurezze, ma ho sempre cercato di lavorare su me stessa e fortificarmi. Posso dire di esserci riuscita, finchè non termina la scuola. L'ultimo anno di liceo l'ho vissuto con il pensiero di finire la scuola il prima possibile. Non avevo piú voglia di studiare perchè percepivo una fretta da parte dei professori e dal malessere generale della classe e rimandavo sempre lo studio, arrivando a studiare sempre il giorno prima dell'interrogazione. L'unico mio pensiero era diplomarmi, rilassarmi un po' durante l'estate e poi andare all'universitá. Detto ciò, sono riuscita a diplomarmi con un ottimo voto e durante questo periodo ho rotto con alcune amicizie di lunga data che da un po' consideravo "nocive", coltivandone delle nuove che tutt'ora frequento. Trascorso il periodo estivo, mi iscrivo all'università, decido di tentare con una facoltà difficile di cui non ho nemmeno le basi, è stata una scelta abbastanza imprevedibile e istintiva. Così dopo soli due settimane mi faccio prendere dalla paura di non farcela e mollo tutto. Mi iscrivo così alla facoltá più vicina al mio percorso di studi al liceo, le lingue, ma anche lì avverto come se fosse un blocco, una paura del futuro. Mi guardavo intorno nelle aule, guardavo i ragazzi attenti alla lezione e mi chiedevo cosa ci facesseri lì, era come se mi proiettassi già nel futuro, ma un futuro fatto di precariato e disoccupazione. Con questa ansia dentro di me non riuscivo nemmeno a studiare, aprivo il libro e mi dicevo che non sarei mai riuscita a ricordarmi tutte quelle cose. Non era nemmeno giunto novembre che giá avevo mollato due corsi di laurea. A quel punto capii che dovevo concedermi una pausa e darmi un po' di tempo per pensare. Mi sono dedicata a prendermi la patente, mi sono iscritta a un corso di lingua per prendermi una certificazione di alto livello in inglese e contemporaneamente faccio doposcuola a dei bambini. Insomma, ho cercato di occuparmi in qualche modo perchè solo il pensiero di stare in casa a non far nulla era un altro motivo di ansia. Eppure, ancora adesso non riesco a non smettere di pensare a questo futuro che mi opprime, certe volte non riesco nemmeno a controllarmi, è come se i miei stessi pensieri prendessero il controllo su di me e l'ansia non se ne va. Il mese scorso ho avuto una crisi così forte che ho deciso di parlarne con i miei e pian piano mi sono calmata, però adesso vorrei cercare in qualche modo di togliere quest'ansia da me che non mi fa vivere serenamente, mi inquieta, e spesso sono triste e non riesco ad apprezzare niente, è come se mi propendesse verso qualcosa che neanche io so. Vorrei davvero tornare in me e cacciare via questa ansia e questa tristezza, vorrei essere più spensierata perchè davvero non ho motivi per non esserlo, e vorrei sorridere ed essere felice davvero. Non capisco cosa mi manca e perchè mi preoccupo così tanto del futuro. Certo, probabilmente come me quasi tutti i ragazzi sono preoccupati, penso sia una "prerogativa" di questa età fatta di incertezze, ma io vorrei solo non prenderla così male e non sentirmi così bloccata, vorrei davvero mettermi in gioco e metterci sempre la testa in quello che faccio. Dico così perchè è da tempo ormai che mi sento con la testa tra le nuvole, ho la testa su un altro pianeta e spesso è come se non fossi davvero qui presente. È tutto così confuso e io vorrei riuscire a uscire fuori da questo disagio.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Sei molto giovane: a questa età non è in verità facile conoscersi.
Ciò che ti potrebbe spaventare non sembra essere il tempo presente, ma il tempo futuro perché ignoto.
Se il tuo malessere psicologico dipende dall'ansia può essere affrontata e gestita imparando a servirsi delle 4 potenzialità della mente:
1) La coscienza.
2) Il pensiero.
3) La motivazione.
4) L'autostima.
Armonizzando e integrando tali potenzialità ad esempio rilassandoti in camera tua senza rumori con una luce soffusa blu nella posizione supina per 1 ora su un tappetino con le gambe leggermente divaricate, riuscirai a ridurre l'ansia.
Questa tecnica di rilassamento coinvolge il corpo aiutando a liberare la mente dalle emozioni negative. Ti suggerisco di praticarla e di verificarla 3-4 volte alla settimana.
Per quanto riguarda la tua vita presente, evita di prendere decisioni affrettate.
Fai bene a lavorare con i bambini che sanno regalare un sorriso e manifestare tutto il proprio affetto.
Sono fiducioso che tra non molto tempo riuscirai a vincere l'ansia.
Buon pomeriggio.

L’ansia è sempre la manifestazione di qualcosa di più profondo, un conflitto inconscio, che deve essere affrontato e risolto per eliminare i sintomi. Per te, forse, la paura di non farcela contrasta il desiderio di raggiungere grandi obiettivi. In ogni caso, è necessario approfondire questo stato, comprenderne l’origine per costruire un buon equilibrio. Questo è possibile con una psicoterapia. Ti consiglio di richiedere subito una consulenza psicologica che ti aiuterà anche a trovare la tua strada per il futuro.

Ciao Sofia capisco quanto l ansia sembra bloccare la vita nella sua solita routine e macchiare di nero tutto ciò che ti circonda .


La tua sintomatologia rientra infatti in un disturbo d ansia generalizzato..per cui la sensazione di perdere il significato...il senso delle cose come nell' aula universitaria fa parte di questo quadro diagnostico


L ansia non.va stordita ma ascoltata e per quanto potrebbe sembrare giusto volgere lo sguardo a questo momento storico di precarietà dobbiamo chiederci perché allora l ansia non colpisce tutti i neodiplomati? Come mai ha colpito Sofia?


L ansia spesso si presenta in fasi di passaggio...dalle medie alle superiori dall'essere 17enni a 18enni in una sola notte... dalla maturità all' università dall essere moglie a diventare mamma...e molti altri


L'ansia dopo ascoltata per fortuna va via...


Buonanotte

Salve, a tutti noi possono capitare momenti particolarmente ansiogeni e confusivi nella vita, specialmente nelle fasi di transizione e di passaggio, come può costituire ad esempio il conseguimento del diploma di scuola superiore e la scelta della facolta' universitaria. In tale situazione di incertezza e indecisione l'ansia rappresenta probabilmente l'emozione predominante e rappresentativa della fase che sta vivendo. Se ci proiettiamo costantemente nel futuro, stato temporale che certamente non possiamo controllare, sicuramente perdiamo di vista il presente e lo stato attuale che si sta vivendo , rinforzando inevitabilmente questo stato ansiogeno.


Tutti possiamo perdere di vista il nostro equilibrio e stabilità emotiva in talune situazioni; l'importante è prendere consapevolezza di questo disagio e affrontare tali difficoltà.


Bisognerebbe comprendere il significato di questo sintomo, ascoltarlo e cercare di comprendere la funzione che in questo momento riveste per lei. Un percorso terapeutico potrebbe aiutarla a capire meglio cosa sta succedendo, a riconoscere i pensieri legati all'ansia, e "gestire" tale emozione anche attraverso un allenamento rivolto e focalizzato nel qui e ora.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ansia da presentazione a nuove persone e paura del giudizio

Salve a tutti, vi spiego brevemente la mia situazione. Ho 23 anni e credo di soffrire di ansia da ...

4 risposte
Disturbo d'ansia

Salve. Orma 12 anni con questo problema. Non riesco a risolverlo. Farmaci , psicoterapie (una in ...

1 risposta
Ansia da prestazione e paura del giudizio delle persone

Salve a tutti, vi spiego brevemente la mia situazione. Ho 23 anni e credo di soffrire di ansia da ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.