Ansia

Timore a uscire di casa

ivan

Condividi su:

Salve mi chiamo Ivan, ho 26 anni e ogni qualvolta che esco di casa mi sento osservato dalle donne e dalle ragazze.

Ho la sensazione che non vogliano vedermi o che siano infastidite da me. Io sono un ragazzo che non sorride quasi mai e ho pochi amici, questa impressione mi porta ad uscire di casa il meno possibile.

Come si può risolvere?

6 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Da quanto tempo ha questa sensazione? Probabilmente ha quella che potrebbe essere definita "fobia sociale". L'unico modo per poter risolvere questa difficoltà, è rivolgersi ad un professionista che sicuramente la aiuterà a risolvere il problema e a vivere meglio. Se posso consigliarle si affidi ad uno psicoterapeuta ad indirizzo cognitivo-comportamentale nella sua città; le sarà sicuramente di aiuto. 


 


 

Salve Ivan, comprendo il suo disagio per valutare bene le sue difficoltà sarebbe opportuno valutare i tratti di personalità o se è presente un disturbo di personalita come quello evitante, oppure se è presente una fobia sociale, se lei vuole mi può contattare per una consulenza online, mi può inviare un messaggio su wp o via email.

Parto dalla domanda "come si può risolvere?". Semplicemente dando meno peso a tali impressioni perchè non sempre corrispondono alla realtà dei fatti e sono generalmente supposizioni infondate.


Forse la vera difficoltà risiede nel fatto di uscire di casa abbastanza poco, ed è questa avversione da superare, sforzandosi di trovare le motivazioni per incontrare le persone. Si può cominciare facendosi un piano di uscite, anche se brevi, ma quotidiane, cercando qualsiasi ragione per impegnarsi a uscire e vedere il mondo fuori della porta di casa.


Potrai fare mille scoperte, se presti attenzione ai particolari della realtà che probabilmente ti sfuggono perchè concentrato troppo su quelle sensazioni, o idee, che gli altri ti vogliono evitare, o che provano fastidio. E poi, se provi a sorridere di più probabilmente anche le persone che possono incrociare il tuo sguardo ricambieranno il sorriso, perchè fa sempre piacere vedere qualcuno che è contento o allegro.


Anche coltivare le amicizie può restituirti fiducia, e la fiducia e la serenità sono contagiose.

Gentile Ivan 


Il tuo potrebbe essere un problema di distimia ovvero carente stima in te stesso, che ti fa avere un immagine di te negativa e ti porta a pensare che gli altri possano avere la stessa impressione di te. Ci sarebbe in realtà da approfondire la tua storia precedente perché ritengo che tu ti sia sentito da sempre in questo modo è il fatto di non avere amici conferma il tuo timore di confrontarti con gli altri. Io credo che tu possa risolvere i tuoi problemi ma hai necessità di un supporto psicologico. 


 


 

Salve Ivan, il problema che lei espone necessita di essere maggiormente approfondito visto che nel suo breve testo non ci sono elementi necessari per darle una risposta esaustiva. Le consiglio di contattare uno psicoterapeuta cognitivo comportamentale della sua zona per chiarire meglio la questione. Qualora fosse interessato, può contattarmi per una consulenza.


Un saluto.

Buongiorno Ivan, 


come mai Lei ha pochi amici e sorride poco? Non dice molto di sé. Cosa fa nella vita? Da quanto tempo avverte questo disagio?


La percezione della realtà esterna è influenzata da fattori interni: ricordi di esperienze passate, stati d'animo, pensieri, aspettative, bisogni, ecc.


Lei ha timore che "le donne o le ragazze" (la sua preoccupazione sembra essere circoscritta alle figure femminili) possano avere uno sguardo giudicante verso di Lei. Questo elemento che la preoccupa e le crea un forte disagio andrebbe valutato e affrontato con l'aiuto diretto di un/a nostro/a collega.


Ha mai pensato di richiedere un aiuto psicologico (di persona) presso il servizio pubblico?Ritiene di poterlo fare?

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come si affronta una gravidanza nel mio stato ansioso?

Buonasera, sono una ragazza di 29 anni... da 12 anni ho disturbi d'ansia generalizzata, iniziati da ...

2 risposte
Come devo comportarmi se mia figlia si rifiuta di fare qualsiasi attività

Salve, non so più come comportarmi con mia figlia, ha 8 anni. Il mese scorso ha iniziato a ...

2 risposte
Ansia

Salve sono una ragazza di 25 anni e da un paio di mesi soffro di disturbi d'ansia ed attacchi di ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.