Elaborazione lutto

Vincenza

Buongiorno sono di nuovo qui a chiedervi aiuto , sono la persona che ha perso il marito ad ottobre per Covid. Volevo sapere è normale che ci sono giorni in cui sembra di stare meglio e giorni specialmente nei giorni di festa mi sembra di tornare ai primi giorni e passare l'intera giornata a piangere. Volevo sapere questa fase di elaborazione è lunga? Perché a volte mi sembra che tutto ciò che sto facendo per andare avanti sembra vano. Grazie mille.

Domanda precedente

4 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Vincenza,

Sì mi spiace dirlo ma dopo un lutto significativo i giorni non sono tutti uguali. Lei già da come scrive mi sembra che stia cercando di trovare quelle poche forze che rimango dopo una perdita importante. Lei ha degli amici? Familiari che le stanno vicino?

Le fasi del lutto solitamente sono 5 e per quanto la perdita resterà per sempre dentro di lei, una riformulazione tendenzialmente avviene circa dopo 6-24 mesi. Essa dipende da persona a persona, dalle risorse interne, dall'ambiente circostante, dallo stile di vita, ecc.

Se però la difficoltà che vive permea la sua giornata e/o destabilizza la sua routine quotidiana potrebbe anche valutare un percorso di supporto psicologico per essere accompagnata e aiutata in questa fase di vita difficile.

Resto a disposizione per domande, richieste, informazioni e/o eventuale colloquio.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta 

Ricevo: Torino, Collegno e online

Buonasera Vincenza

Il suo dolore e la sua sofferenza sono del tutto normali soprattutto in situazioni in cui qualcosa che un tempo era una gioia condivisa con suo marito, adesso diventa una gioia da condividere senza di lui.

Anche se a volte le sembrerà di tornare indietro e metterà in dubbio ogni tentativo finora fatto ricordi invece che maggiore è il dubbio, maggiore la consapevolezza e che senza il dubbio non ci può essere consapevolezza.

Cara Vincenza,

La sua richiesta di aiuto e di conforto è del tutto legittima. L'elaborazione di un lutto, in particolare di una persona così vicina a noi come il coniuge, è un processo piuttosto lungo oltre che particolarmente doloroso. Potrebbe non bastare una vita per accettare l'evento. Prima dello stadio di risoluzione, in ogni caso si attraversano fasi molto acute di sofferenza, e i giorni di festa possono affliggere particolarmente, a causa dei ricordi che possono evocarci. Tuttavia sono trascorsi soltanto pochi mesi dalla perdita di suo marito, quindi direi che tutte le emozioni che prova in questo periodo sono del tutto normali. 

Resto a disposizione, buona fortuna.

Dott. Marco Di Bartolomeo

Buongiorno Vincenza, 

Il fatto che comincino a comparire giornate in cui si sente un po' meglio è sicuramente un buon segno. I giorni di festa spesso sono quelli che più ci rendono malinconici e quindi è facile che in quelle giornate abbia sentito intensamente la mancanza. L'elaborazione del lutto può richiedere mesi e comunque ha tempi diversi per ciascuno di noi. Non si scoraggi, vada avanti, trattenga dentro di sé la bellezza dell'amore che ha vissuto e ne tragga forza. È una risorsa preziosa. Si voglia bene, si prenda cura di lei e prosegua il suo cammino con fiducia.

Dott.ssa Monica Italiano 

Bra (CN)