Aggressività e violenza

Aiutatemi non ce la faccio più

Alina Claudia Gheltu

Condividi su:

Sono una mamma di 38 anni e sempre vengo aggredita di mia figlia di 14 anni, ormai non posso dirgli niente che mi offende di brutto mi urla addosso e non succede solo in casa ma anche fuori...sono disperata non so più come gestire la situazione vi pregò aiutatemi.

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve,


Il comportamento di sua figlia ha un significato, all'interno della dinamica famigliare in cui è inserita, e ha inoltre un valore di senso:  la ragazza con ogni probabilità del caso cerca di comunicare attraverso tale modalità di comunicazione disfunzionale. Posso darle  un consiglio, (se ancora non lo ha fatto) di intraprendere un percorso di psicoterapia per risolvere tale problematica, che se presa in tempo, potrebbe essere risolta senza particolari difficoltà. 


Cordialmente


Dott. Marco Maiani

Cara,


forse è inutile che le ricordi dei cambiamenti ormonali e cerebrali, quindi comportamentali, che avvengono in adolescenza... 


Mi sento di suggerirle di non entrare in eventuali escalation (come fosse una lotta di potere) con sua figlia.


Secondo me, dato che sente di non farcela, sarebbe importante che si rivolgesse a una/uno psicoterapeuta che possa darle (anche magari al padre di sua figlia) sostegno alla genitorialità oppure che abbia una formazione sistemico-relazionale, cosicché possa prendervi in carico a livello famigliare.


Questa età può essere bellissima o terribile... dunque, è fondamentale che possiate gestirla con la massima delicatezza, con fermezza e con costruttiva pazienza...


Un cordiale saluto e un augurio di bene,


Dott.ssa Verusca Giuntini

Buongiorno, i 14 anni sono spesso portatori di qualche difficoltà nella relazione poiché segnano il periodo adolescenziale dei figli e la loro identificazione con il gruppo dei pari e non più con i genitori.
Sarebbe opportuno provare a chiarire quali sono i motivi di questa rabbia che spinge sua figlia a parlarle male ed a manifestare appunto aggressività verbale.


Rendersi anche disponibile, qualora lo richiedesse, ad un consulto con uno specialista per favorire l'espressione e la modulazione della rabbia sopraccitata.

Salve, quello che lei dice è molto generico, e a distanza è molto difficile fare qualcosa, l'adolescenza è un periodo critico, probabilmente sua figlia ha bisogno di essere aiutata o almeno capita, questa aggressività dice che c'è un malessere nella ragazza che andrebbe affrontato con l'aiuto di uno psicologo. Provi a parlare con sua figlia e chiederle se lei sente di voler parlare con qualcuno.


Dott.ssa Carla Pistacchio

Buongiorno. Molte cose determinano aggressività: a volte è un accumulo di tensione, altre è una reazione a qualcosa che sta succedendo, altre è un modo automatico di reagire alla stessa persona o situazione. Possono essere anche tutte queste. La ragazza è in pieno sviluppo ma è anche molto reattiva da quanto dice, per cui le consiglio di andare prima lei da un professionista dell'età evolutiva che le indicherà poi come fare con sua figlia.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Aggressività e violenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso difendermi dalla violenza di un figlio tossico

Da due anni mio figlio adesso diciottenne fa uso e abuso della marijuana, da quando l'ho scoperto ...

1 risposta
Come capisco se lui è troppo violento?

Sono una ragazza di 26 anni sto col mio ragazzo da cinque, Abbiamo sempre litigato molto, siamo due ...

2 risposte
Sono arrabbiata con me stessa

Incontro molto spesso uomini che fanno uso di droghe sia pesanti che leggere e qualche volta queste ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.