Aggressività e violenza

Cosa posso fare per non essere più aggressiva?

Francesca

Condividi su:

Ciao a tutti.. è la prima volta che consulto questo sito è al dire il vero mi sento anche un po' stupida a farlo.. Sto insieme a un ragazzo da un anno.. conviviamo già dal secondo mese e ci amiamo..ci amiamo alla follia davvero.. abbiamo tanti progetti per il nostro futuro e sogno una vita con lui.. Purtroppo penso di avere dei seri problemi.. ogni volta che litighiamo ci alziamo le mani in maniera gravi.. a volte inizio io.. a volte inizia lui.. ma capita spesso.. ogni qualvolta che discutiamo dalla cosa più banale a quella più grave.. Dopo ci sentiamo entrambi morire.. ogni volta non facciamo altro che piangere e chiederci perdono giurando di non farlo più capitare.. invece ogni volta nessuno dei due riesce a controllarsi e finiamo sempre per distruggerci. Lui non vuole fare assolutamente terapia di coppia .. dice che abbiamo vent'anni e non abbiamo bisogno di tutto ciò.. io vorrei tanto andare da uno psicologo ma abito in una zona dove mi è impossibile arrivarci e non voglio che nessuno sappia nulla perciò non posso chiedere a nessuno di portarmi o altro ... Non so più che fare. Lo amo e so che ci amiamo davvero ma so che questo sgretolerà piano piano il nostro rapporto ....

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno,


ci sono tanti colleghi che offrono terapia online, perciò non deve perforza spostarsi da dove vive.


Detto questo ha senso invece proprio ora che siete giovani evitare di progredire in comportamenti aggressivi vicendevoli, perchè in futuro ne risentireste voi e la vs famiglia.


Il discontrollo della componente emotiva (ovvero non so perchè ma a un certo punto reagisco in questo modo e non ho modo di fermarmi) può avere più cause, allo stesso tempo può essere utile lavorare sull'eziologia, ovvero quei segnali predittivi che mi possono aiutare a fermarmi prima che l'emotività abbia il sopravvento, ma probabilmente, se fino ad oggi non avete provato a lavorarci personalmente, cercando soluzioni, ma ricadendo nel medesimo circolo vizioso, significa che autonomamente non avete gli strumenti per farlo.


Poi ci sono diversi libri che può cercare, per comprendersi meglio, sull'aggressività (ammesso e non concesso sia solo questo, ma sia un sintomo di altre difficoltà, per esempio nel comunicare, nell'affermarsi assertivamente...) ma possono darle qualche spunto di riflessione, difficilmente saranno risolutivi, se proprio desidera fare qualcosa, però è meglio di nulla, leggere un testo sull'argomento.


Cordiali saluti

Cara Francesca,


a tutti è capitato, per cose semplici o complesse, di sentirsi un pò stupidi. In questo caso, chiedere aiuto in un sito di Psicologi non è un atto di stupidità ma una richiesta d'aiuto che tiene nascoste molte tematiche relative alla tua persona e a come ti rappresenti.


Dal mio punto di vista hai fatto bene a chiedere al tuo ragazzo di andare in terapia di coppia, perchè è un problema di entrambi ed è bene lavorare su entrambi. Tuttavia lui rifiutandosi, suppongo ti metta in difficoltà (Cosa faccio? Come ne esco?). A questo punto partirei da te stessa, chiedi un consulto. Oggi si può avviare anche un percorso via skype. Devi solo essere motivata a farlo e credere nuovamente che quell'atto di stupidità (come lo hai definito tu stessa) possa essere il tuo punto di partenza e di forza!


Un caro saluto

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Aggressività e violenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Perché mia madre è cambiata?

Buongiorno a tutti, cercherò di essere il più breve possibile. Prima voglio fare un ...

4 risposte
Come dovrei reagire alla condizione di mia Madre?

Salve, vorrei sapere come comportarsi con mia madre, lei molto tempo fa era una buona madre, ma dopo ...

7 risposte
Bambino preso in giro reagisce con parolacce e calci

Buongiorno, Sono la mamma in difficoltà di un bambino di 8 anni. Mio figlio va a scuola con ...

7 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.