Aggressività e violenza

Scatti d’ira verso oggetti

Claudia

Condividi su:

Salve, il mio compagno con cui ho una bellissima bambina ed una relazione stabile di convivenza da quasi 10 anni ha periodici episodi di scatti d’ira nei confronti di oggetti.. Premetto che è da sempre stato l’unico problema fra noi e poco prima di avere nostra figlia aveva affrontato questa difficoltà avviando un percorso con una psicologa con ottimi risultati. Poi tra il fatto che la dottoressa è andata in pensione e il lock down non ha più continuato e la rabbia incontrollata è tornata. A prescindere dalla motivazione delle discussioni o dei litigi e quindi da chi abbia ragione o torto io non tollero che lui reagisca in questo modo: spaccando qualcosa o piantando un coltello in un tagliere. Non è mai minimamente stato violento con me ma quest’ultimo episodio del coltello sul tagliere mi ha molto impressionata. Può questo genere di rabbia sfociare in aggressività nei confronti di un partner? Concludo dicendo che non ha nessuno degli altri indicatori di violenza, ne gelosia o possessività o minimizzare il mio ruolo, anzi mi ha sempre dato fiducia e stima. Spero di non essere stata troppo prolissa

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Carissima


capisco la tua paura e mi arriva l'amore per il tuo compagno.
Io credo che la cosa più opportuna sia intraprendere nuovamente un percorso psicologico. La rabbia è una emozione sana che non deve però sfociare in violenza o aggressività verso le cose o le persone.
il tuo compagno ha magari bisogno di lavorare su stesso e con il tuo supporto e la tua vicinanza potrai sicuramente essere di grande aiuto.
per qualsiasi informazione non esitate a contattarmi sono a tua disposizione per un consulto.

Ciao Claudia, perché non riprendere nuovamente un percorso psicologico? Sicuramente la situazione relativa al covid può aver nuovamente esplicitato delle difficoltà che vanno nuovamente riviste. Un percorso psicologico solo, può non essere del tutto esaustivo, per cui laddove ci sono nuove problematiche, riprendere la terapia psicologica è un'ottima soluzione che non deve assolutamente essere vista come un fallimento della prima. 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Aggressività e violenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso difendermi dalla violenza di un figlio tossico

Da due anni mio figlio adesso diciottenne fa uso e abuso della marijuana, da quando l'ho scoperto ...

1 risposta
Come capisco se lui è troppo violento?

Sono una ragazza di 26 anni sto col mio ragazzo da cinque, Abbiamo sempre litigato molto, siamo due ...

2 risposte
Sono arrabbiata con me stessa

Incontro molto spesso uomini che fanno uso di droghe sia pesanti che leggere e qualche volta queste ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.