Disturbi della personalità

Travestimento da donna

Gianluca

Condividi su:

Salve e grazie mille in anticipo.
Volevo chiedere delucidazioni su alcuni eventi che mi stanno accadendo.
Ho 28 anni e provo un enorme piacere nel travestirmi da donna, truccarmi ecc e farmi vedere in webcam (anche solo per il gusto di divertirmi a vedere la gente cosa prova, o per chiacchierare ecc, e ovviamente ho fatto anche altre cose molto piu spinte).
La passione di travestirmi ce l'ho da tanto, ma è da un po che abito da solo che ho acquistato vesiti, parrucca ecc., e divento praticamente donna...
La cosa mi preoccupa, non riesco piu a relazionarmi con le donne benissimo, ma il pensiero di stare con un uomo mi fa ribrezzo (intendo sentimentalmente).
Ho come sbalzi d umore assurdi ed improvvisi, giorni mi sento praticamente donna, e magari il giorno dp mi odio e desidero una famiglia (con una donna)....Non so spiegarlo sono confusissimo e questa cosa mi logora dentro.

6 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Gianluca, grazie per la confidenza.


Credo lei sia in un periodo in cui sta cercando la sua identità sessuale come accade in adolescenza. Forse questo comportamento sta avendo già da tempo alla ricerca della sua identità. Le consiglierei una consulenza psicologica o psicoterapia proprio su questo preferibilmente con uno psicoterapeuta specializzato e non uno psicologo. Scelga anche il sesso del terapeuta, pensi se potrebbe preferire un uomo oppure una donna.


Ci rifletta e se vuole mi faccia sapere. Buona giornata

Buona serata, non ho sufficienti elementi per poter capire esattamente il motivo per cui Lei abbia una crisi di identità di genere. Le consiglio di consultare uno psicologo/a (che sia specialista per la Sua problematica) per intraprendere un percorso psicoterapeutico che possa fornirle le risorse interiori necessarie per diradare l'attuale confusione in cui si trova il Suo attuale assetto di genere. Dovrebbe aiutarLa anche a trovare un maggiore equilibrio umorale. Con i miei migliori auguri cordialmente La saluto. 

Da quello che scrive, evinco una certa confusione riguardo alla sua identità sessuale. Il suo problema si chiama travestitismo e spesso rientra in un soggetto con orientamento eterosessuale. Le cause di queste fantasie derivano da un'identificazione infantile, ma problematica, con la figura materna. Le consiglio di intraprendere un percorso psicoterapeutico perché disturbi relativi alla confusione sulla propria identità e sessualità, richiedono una presa di consapevolezza indispensabile per accettarsi e vivere serenamente il rapporto con se stessi e con gli altri.

Buongiorno,


innanzitutto vorrei rassicurarLa sul fatto che la Sua "passione" (io la definirei così) non per forza deve sottendere a una malattia o deviazione o altri disturbi della sfera sessuale. Può, invece essere spiegata in diversi modo, ma questo può saperlo con precisione solo parlando con un sessuologo psicologo. A mio avviso ciò che davvero la turba è proprio il fato di non riuscire a capire il perchè di questa Sua preferenza, scelta, passione... la chiami come vuole, non è questo il punto. Le suggerisco di trovare uno specialista con cui confrontarsi, la questione potrebbe rivelarsi più semplice di come se la immagina adesso.


Un saluto

Gentile Gianluca,


l'attività fantasmatica relativa al.desiderio può intercettare certe coordinate che possono apparire assurde o completamente fuori luogo. È da specificare che la logica con la quale esprimiamo.il nostro desiderio è per struttura inconscia e perversa ( per perversione intendo divergere dal normale oggetto del desiderio). In questi casi sarebbe opportunointraprendere una psicoterapia. Le sarebbe di grande aiuto. La saluto.

Gentile Gianluca,


come lei, penso che vi sia qualcosa che non va nella sua vita, prova ne sia, che l'angoscia è molto presente in lei e sovrasta il piacere che deriva dai comportamenti che descrive. Personalmente, credo che se il suo obbiettivo, è quello di formarsi una famiglia e di avere una donna accanto a sè, sarà abbastanza complesso fare capire che la sua "tendenza , non è realmente legata ad omosessualità", ma solo ad un piacere preliminare che non va a pregiudicare il suo istinto virile e la sua identità di genere(maschile). Per conoscere le cause di questo suo bisogno riguardante la sfera sessuale e tentare quindi di superarlo , non credo esista altra possibilità se non una buona psicoanalisi  che potrebbe essere di tipo Junghiano, Freudiano o Lacaniano, oppure Lei dovrebbe apprendere ad accettarsi com'è , sperando di incontrare una persona spiritosa , che non si senta mortificata da quelle esigenze e piaceri che ha descritto .


Cordiali saluti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi della personalità"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sono un uomo e mi vesto sempre da donna supersexy

Salve, sono un uomo di 56 anni, sposato da 28 anni ed un figlio di 21 anni. Sono ormai diversi anni, ...

4 risposte
Perché non mi riconosco?

È da 2 giorni che mi sento strana. Sento che questo corpo non mi appartiene sento e faccio ...

3 risposte
Fidanzato bipolare e con disturbo ossessivo compulsivo

Buonasera, Sto col mio fidanzato da due anni e mezzo. Ho capito che qualcosa non andava già ...

10 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.