Droghe e psiche

Cosa devo fare con un marito e padre cocainomane?

keti

Condividi su:

Buongiorno,
da circa un mese ho scoperto che mio marito fa uso di cocaina (oltre a cannabis da oltre 30 anni), l'ho fatto uscire allo scoperto e lui mi ha garantito che era un uso minimo (un quarto di dose), l'ho costretto a fare le analisi (che sono risultate positive alla cocaina, con un valore di 7.600 su 500 ed ai cannabinoidi con un valore di 500 su 50) e a rivolgersi ad uno psicologo. Ora lui fa questo per accontentarmi, ma lo vedo che non è convinto anzi alla mia domanda: ma se io non ti avessi scoperto tu avresti continuato? Lui mi ha detto di si! Ho saputo da vie traverse che quello che ho scoperto è solo una minima parte di quello che ha fatto in tutta la sua vita, quindi ne deduco che lui abbia sempre abusato di un pò tutte le droghe, e questo per me è stato un vero shock, perchè non riesco a riconoscere la persona con cui ho passato metà della mia vita, mi sento tradita, presa in giro, perchè lui conosceva benissimo il mio pensiero (sono contro ogni tipo di droga!).
Con un valore così elevato di cocaina mi sembra strano che il suo uso fosse solo di 1/4 di dose ogni tanto, ma molto più spesso ....Lui ora dice di non avere sintomi di astinenza, è possibile?
Stiamo insieme da 19 anni ed abbiamo due bambini di 5 e 8 anni, l'episodio che più mi ha spaventato, oltre il suo comportamento molto apatico, aggressivo, colpevolizzante nei miei confronti, è stato quello di aver portato in casa la droga a portata di bambino.
Questa cosa mi spaventa! Da circa 2 settimane mi ha dimostrato di non fare più uso di cocaina, ma di cannabinoidi non ne vuole sapere di smettere.
La mia paura è che usando ancora le canne possa ricascare anche nella cocaina, tanto più che non è così convinto del percorso di riabilitazione che ha intrapreso, aspetta sempre che sia io a dirgli di fare le analisi, e dallo psicologo va si e no una volta a settimana. 
Mi chiedo: sarà un percorso giusto con il tipo di problema? Può aiutarlo veramente? Ci ricascherà? E poi per i miei figli è meglio avere un padre così accanto, o è meglio separarci in modo da avere una routine più tranquilla, sia per me che per i bimbi?
Sono molto confusa e frastornata, se mi potete aiutare.

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Keti


sicuramente il percorso che ha intrapreso suo marito sarà lungo e difficile, ma non impossibile. Non specifica se è seguito da uno psicologo privato o se è inserito in un percorso di disintossicazione; io le consiglio di affidarsi al SERT della sua zona, che lo inserirà in un percorso specifico: proprio per l'altro livello di resistenza alla terapia, è molto più efficace trattare le dipendenze da stupefacenti con programmi mirati e multisistemici. Questo soprattutto se la motivazione è bassa.


Sicuramente lei è confusa e assillata da mille dubbi ed emozioni contrastanti: non è facile accettare che l'uomo con cui si condivide la vita è diverso da quello che si pensava. Provi a valutare un percorso di sostegno per lei, che si trova ad affrontare un momento davvero difficile e alcune scelte che può essere problematico affrontare da sola


.

Buongiorno Keti,


rispetto ad un problema così importante, quale è la tossicodipendenza, le suggerisco di richiedere (per se stessa) un supporto psicologico. Si rivolga al Sert della sua città. Questo la aiuterà ad affrontare questo momento delicato e anche a trovare le sue risposte circa il da farsi.


Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Droghe e psiche"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problema di droga dopo 15 anni di fidanzamento

Salve, mi chiamo Carmen e sono una ragazza di 28 anni...mi ritrovo in una situazione alquanto parad ...

2 risposte
Instabilità, senso di abbandono, tristezza, cocaina

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 31 anni, ho vissuto 6 anni fa una delusione d'amore, riusci ...

5 risposte
Non ce la faccio più

Buonasera, vi scrivo a causa di una situazione ormai insostenibile. Sono legata al mio compagno da ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.