Droghe e psiche

Problema di droga dopo 15 anni di fidanzamento

Carmen

Condividi su:

Salve,

mi chiamo Carmen e sono una ragazza di 28 anni...mi ritrovo in una situazione alquanto paradossale in quanto a 15 giorni dalle promesse di matrimonio ho dovuto sospendere tutto....da circa 7-8 mesi ho scoperto che il mio fidanzato fa uso di sostanze stupefacenti...inizialmente avevo solo forti dubbi che si sono alimentati con il tempo vedendo le sue sparizioni che avvenivano per 1-2 giorni al mese dove sparivano anche ingenti somme di denaro...inizialmente ha negato poi ha confessato con la promessa di non farlo più...anche se avevo cmq i miei dubbi xke credo sia impossibile interrompere improvvisamente...premesso che queste sono cose che lui anche in passato ha fatto saltuariamente con gli amici ma mai in modo continuo.....io ho il sospetto che lui lo faccia in modo assiduo da 2 anni già, ma la conferma precisa ce l'ho da 7-8 mesi.....ogni mese appena percepisce la paga a lavoro sparisce tutto il giorno, perche ha bisogno di fumare 1 giorno al mese crack....ora si è ritrovato in una situazione ancora più complicata in quanto in una sera delle sue sparizioni e scappato da un posto di blocco della polizia poiché ne aveva addosso per uso personale ed è stato punito con 1 notte rinchiuso in cella e 40 giorni di arresti domiciliari....siccome in questa situazione non so come comportarmi volevo chiedere se è possibile che un trauma del genere induca un soggetto a interrompere definitivamente????

Sono molto confusa perché non so come comportarmi...vorrei che lui ne uscisse da queste cose, ma non so ne come muovermi e ne che sostegno dargli...ho paura e mi senti molto scombussolata...lui ad oggi dice di essere cambiato...diverso..ma io non so se crederci....potete darmi un consiglio???

GRAZIE

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Carmen,


i problemi di dipendenza non si risolvono da soli, ahimè, è difficile uscirne.


Non posso dirle se sposarlo o meno, è una decisione che spetta a lei. Ma deve tenere in considerazione che potrebbe vivere per il resto della sua vita con questo tipo di problematica.


Una soluzione potrebbe essere una psicoterapia sia per il suo compagno (individuale), accompagnata da una di coppia (che farete insieme) per poter parlare apertamente di questa situazione, sostenuti da un professionista.


Saluti e in bocca al lupo


 


 

Gentilissima Carmen, nella mia esperienza questo genere di trauma non sortisce mai l‘ effetto sperato. Il problema delle dipendenze non si risolve nel giro di pochi giorni ma è necessario un percorso individuale e/o comunitario perché il soggetto abbandoni definitivamente la sostanza. 


Spero di esserle stata utile, in ogni caso resto a sua disposizione 


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Droghe e psiche"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Instabilità, senso di abbandono, tristezza, cocaina

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 31 anni, ho vissuto 6 anni fa una delusione d'amore, riusci ...

5 risposte
Non ce la faccio più

Buonasera, vi scrivo a causa di una situazione ormai insostenibile. Sono legata al mio compagno da ...

1 risposta
Cocaina e aggressiva verbale e psicologiche

Buonasera, mi ritrovo di nuovo a scrivere in relazione alla mia domanda del 2 gennaio. Avevo scritt ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.