Non aver mai avuto una relazione e sentirsi fuori dal mondo

Lena

Salve, sono una giovane ragazza ma ormai da tempo mi sento appassita.
Non ce la faccio più e ho estremamente bisogno di rivolgermi a qualcuno.
Il fatto è che non ho mai avuto una relazione. Mai.
Ma non perché io non abbia voluto: sono stata sempre rifiutata dalle persone che avrei voluto accanto.
Spesso mi sento dire che dipende da me, dal fatto che non mi sento pronta ecc... Ma non è affatto così, anzi, sento di voler davvero una relazione e ho anche abbastanza autostima.
Mano a mano che passano gli anni questo peso si fa sempre più evidente. Quando sento gli altri parlare delle loro relazioni e dei loro rapporti sessuali mi viene un attacco di panico, mi sento tagliata fuori dal mondo, sento la rabbia impadronirsi di me.
Com'è possibile che gli altri possano provare tutto questo e io no? Come posso accettare di essere single da una vita? Ad aggravare la situazione c'è anche la mia pessima vita sociale: non avendo profonde amicizie, non so nemmeno con chi posso davvero sfogarmi. Ho bisogno di trovare un modo per accettare la mia situazione, urgentemente. Sto esplodendo vedendo gli altri che riescono a godersi la vita al contrario di me.
Grazie in anticipo qualora qualcuno mi volesse aiutare.

5 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Lena,

dalla sua richiesta si evince importante bisogno di ascolto da parte sua, forse anche potersi sfogare una volta tanto in un luogo dove lei non viene giudicata ma semplicemente ascoltata ed aiutata a conoscere maggiormente i suoi bisogni.

Le consiglio pertanto di valutare una psicoterapia individuale dove potersi esprimere, essere accompagnata ad una maggiore conoscenza di se stessa ed eventualmente anche supportata nell'accettare questo suo periodo di vita mentre prova a mettersi in gioco per ritrovare una maggiore serenità.

Afferma, inoltre, di avere poche amicizie: potrebbe essere un'idea cercare di fare uno sport? Cosa fa nel suo tempo libero? Lei studia o lavora?

Come mai alcune persone vicino a lei dicono che la colpa è sua? Riferisce però di avere una buona autostima personale, questo è già un buonissimo aspetto da ricordare giornalmente.

Le auguro di trovare presto la strada per la felicità

Resto disponibile se volesse rispondere in privato alle domande poste per poterle dare maggiori informazioni o per dubbi, richieste o per eventuale consulenza online.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

  

Gentile Lena, sarei portato a pensare che il suo impedimento a realizzare una relazione sentimentale non dipenda propriamente da una bassa autostima. Può invece dipendere da una sua difficoltà legata l'instaurarsi di un rapporto, che la condiziona inconsapevolmente ad avere certi atteggiamenti comportamentali. L'urgenza che avverte, può diventare una urgenza di conoscere meglio cosa succede a lei in queste circostanze relazionali? Le suggerirei un confronto/consulto con uno psicoterapeuta per capirci di più, senza doversi appassire o scoraggiare. Ci pensi.

I miei sinceri auguri,

Dr. Cameriero Vittorio 

Buonasera Lena, dovrebbe riuscire a chiedere un aiuto in ambito psicologico qualora la sua situazione stia diventando un motivo per non essere serena. Non indica la sua età, in ogni caso quando una situazione della vita è motivo di sofferenza va senz' altro indagata, anche per comprendere i motivi profondi che a volte ci incatenano e non ci permettono di avere una vita come la vorremmo. Tutto Questo può avvenire solo attraverso un percorso di psicoterapia, le consiglio di cercare un professionista nella sua zona a tale scopo. 

Sarebbe utile approfondire in terapia per avere maggiori dettagli ... ma certo è che avere pessima vita sociale è un aspetto che va capito e migliorato, poiché ovviamente maggiori sono le interazioni sociali e più aumentano le probabilità di trovare qualcuno! Inoltre, consiglio di non rimuginarci di continuo poiché altrimenti la carenza in ambito romantico diventa troppo centrale e come dire 'indispensabile', con la conseguenza di diventare meno ricettiva nel godersi gli altri ambiti esistenziali: sociale, familiare, lavorativo e soprattutto quello ludico! si faccia seguire da qualcuno per capire e per orientarla ....

Gentile Lena, la sua difficoltà di relazione deve essere analizzata, approfondita e curata. È necessario riprendere contatto con la nostra intimità, mettere insieme i pezzi della nostra vita. 

Se desidera, non esiti a contattarmi per un colloquio.