Problemi relazionali

Perché non riesco a parlare con mia madre ed avere un rapporto confidenziale?

Giusy

Condividi su:

Ciao, ormai sono grande e la situazione sento che mi stia sfuggendo di mano. Non riesco ad avere nessun tipo di confidenza con mia madre e questo mi fa molto male, sono un paio di anni che si aggiunge una situazione familiare ancor più pressante la separazione dei miei genitori. Sono fidanzata da 3 anni lo amo tanto ma non riesco nemmeno a dirlo o farne cenno con mia madre, ora io e lei nemmeno più ci parliamo perché non condivido molto le sue scelte e il suo modo di porsi con me molto freddo rigido che è ben differente da quello che ha con mia sorella minore il quale ha un rapporto invidiabile. Nella mia vita ho avuto diversi insuccessi è ancora ne risento e sento di non essere capita e di non essere apprezzata non ricevo amore familiare in poche parole, nessun conforto, dialogo nulla...per fortuna c’è il mio ragazzo che mi ascolta sempre e mi aiuta tantissimo..Non vedo l’ora di andare via di casa perché l atmosfera è davvero straziante, non so cosa fare e se sarà mai possibile avere un bel rapporto, di non avere paura di parlare e di confidarmi senza essere guardati male o non parlati come lei solito fa quando una cosa non gli sta bene...sono agli sgoccioli non so più cosa fare sto male mi sento triste, repressa, ansiosa e trasparente...

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Ciao Giusy,


mi dispiace molto per queste difficoltà che hai con tua madre e sento che ti procurano grande sofferenza. Credo che tu debba elaborare alcune vicende del tuo passato che riguardano il tuo rapporto con tua madre. Ciò ti aiuterebbe tantissimo. Penso inoltre che ci sia un problema di comunicazione e di empatia tra voi, che non vi consente di parlarvi apertamente, condividendo i vostri pensieri, le vostre emozioni e i vostri desideri, senza ferirvi reciprocamente. Ti consiglio un percorso psicologico e, se possibile, una mediazione con tua mamma guidata da una psicologa.


Disponibile per approfondimenti


 

Carissima Giusi,


conprendo la tua sofferenza nell’avere una madre con cui non ti trovi caratterialmente, ma credo che ti potrebbe essere utile concentrarti sugli aspetti positivi di colei che ti ha dato la vita. È lei che ti accolta insieme a tuo padre, ed è importante per una tua stabilità affettiva ed equilibrio tu possa impararla ad amare per quello che è, per le cose buone che ha fatto per te e comunque al di là della sua durezza ti vorrà bene. Non mettere in dubbio il suo affetto, e se tu non lo riesci a sentire questo affetto per lei , potrebbe essere che hai necessità di intraprendere un percorso di perdono dove scoprirai il valore di ciò che hai nella tua vita.


Cordiali saluti

Cara  Giusy, dalle sue parole trapela quanta sofferenza  e disagio le provochi l'assenza di confidenza con sua  madre!  E`comprensibile, perchè la figura  materna rimane sempre al centro delle relazioni fondamentali di un essere  umano...Nel suo caso bisognerebbe capire se la confidenza non si è mai creata o magari qualcosa si è interrotto o mutato nel corso degli anni...


Da piccola com'era il suo rapporto? Ricorda  momenti di tenerezza, contatto , valorizzazione o sua madre è sempre stata fredda e distaccata? Aldilà dei trascorsi e dei vissuti lontani, la invito al momento a individuare qualche punto di contatto con la mamma, perchè mi sembra che lei citi solo ciò che non funziona.


Se vuole provare a costruire un minimo di relazione positiva, trovi un ambito di interesse comune , come ad esempio scegliere di andare a vedere insieme un film coinvolgente, o decidere di invitare qualcuno  a cena e cucinare chiedendole consigli ( questi sono solo dei consigli a guisa di esempio, non conosco gusti e interessi di sua madre  altrimenti potrei fornirle  suggerimenti più mirati). Valuti la possibilità di farsi aiutare da una Psicoterapeuta  per esplorare insieme il motivo della difficoltà nella sua relazione . Non so che tipo di rapporto ha con sua sorella, nel caso fosse buono potrebbe coinvolgerla nel chiedere un aiuto e  qualche suggerimento per sciogliere la dinamica tra lei e sua  madre. Tragga pure forza e conforto dalla sua relazione affettiva ormai consolidata da 3 anni, ma non acceleri una convivenza o unione per sfuggire ad una situazione familiare che percepisce insostenibile! Cerchi prima di ritrovare un equilibrio e una serenità all'intwerno delle mura domestiche: sono sicura  che la sua giovane età le fornirà tutte  le energie e la determinazione per affrontare  e risolvere al meglio la sua difficoltà. Le faccio tanti  auguri.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Problemi relazionali"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Figlio 19enne solitario

Ho un figlio di 19 anni compiuti da pochi giorni. Sempre stato bravo a scuola ed arrivato alla matur ...

4 risposte
Problemi di amicizia

Salve a tutti. Nell'ultimo periodo sto vivendo molte sofferenze per un'amicizia che si è ...

2 risposte
Difficoltà a relazionarmi ed a mantenere le relazioni interpersonali

Buongiorno, ho difficoltà a relazionarmi e di conseguenza a mantenere le relazioni interperso ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.