Genitori oppressivi

Alessandra

Buongiorno sono una ragazza di 22 anni e mia madre non mi fa vivere.
Non vuole che abbia un fidanzato, non mi lascia avere degli amici, non mi lascia andare in vacanza da sola, se devo uscire mi manda dietro mia sorella...
Non ne posso più, vi prego aiutatemiiii

5 risposte degli esperti per questa domanda

Cara Alessandra

purtroppo i genitori spesso credono che l'amore si dimostri proteggendo eccessivamente i figli, forse per una forte ansia legata ai pericoli che esistono fuori di casa. Sento benissimo il tuo stato e ti sono vicina. Se riconosci di non poter gestire la situazione da sola, se parlare con lei e cercare di farle capire il tuo punto di vista non è sufficiente, chiedile di affidarsi ad un esperto per poter meglio accogliere ed elaborare questa ansia che sente dando allo stesso tempo la possibilità a te di vivere la tua età

per qualunque altra informazione io sono a tua disposizione anche per un consulto online

Barbara Iurato

Gentile Alessandra,

come prima cosa le vorrei chiedere, com'è la comunicazione con sua madre? Quali spiegazioni vi siete date per arrivare a questo punto? Come mai non vuole che lei per esempio abbia un fidanzato?

Le consiglio di valutare una terapia individuale dove in primis essere accolta lei come persona, giovane donna e studentessa o lavoratrice e successivamente magari valutare anche degli incontri insieme dove "aprirvi" ad una maggiore comunicazione, dove potervi confrontare e ripartire insieme o comunque con una maggiore consapevolezza.

Le linko un articolo scritto da me magari da cui prendere spunto per avvicinare anche sua madre a questo percorso: https://www.psicoterapiacioccatorino.it/terapia-famigliare-torino/

Resto disponibile per informazioni, domande aggiuntive, consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Le auguro di trovare presto una soluzione al suo problema.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Ciao Alessandra,

Mi dispiace che tu stia vivendo questa situazione, non deve essere facile per te. Dal tuo breve racconto si potrebbero ipotizzare delle difficoltà relazionali e comunicative, che sono piuttosto comuni tra genitori e figli della tua età. Probabilmente potrebbe esserti d'aiuto intraprendere un percorso di sostegno in cui esplorare meglio la relazione con tua madre e con le altre figure familiari, per poi apprendere tecniche di comunicazione efficace e di assertività che possano aiutarti ad acquisire maggiore autonomia e piano piano creare un allenamento del controllo che tua madre esercita su di te.

Se hai bisogno e te la senti possiamo sentirci per un colloquio online e approfondire meglio il tuo disagio.

Grazie per la tua apertura! 

Salve Alessandra, credo che sia opportuno per lei intraprendere un percorso di psicoterapia per riuscire a gestire meglio la situazione che descrive.

Che tipo di rapporto ha con i genitori? E il rapporto è stato sempre così o è cambiato con il tempo?

Inoltre, credo che debba lavorare su se stessa per riuscire a confrontarsi meglio con i suoi genitori.

Rimango a sua disposizione, anche online.

Buona giornata.

Dott. Fiori

Salve, 

immagino come si possa sentire, arrabbiata e confusa sul comportamento di sua madre. Dalla sua richiesta d'aiuto emerge  una mal comunicazione con la mamma, risultando complessa e difficile. le consiglio di poter trovare un modo per migliorare la comunicazione tra di voi, può partire con un suo processo dove esplora sentimenti e modi disfunzionali tra voi due. 

le auguro di trovare il meglio. 

Se avesse bisogno io ricevo anche in modalità on-line. 

Cordialmente dott.ssa Laghi Sara