Psicologia scolastica

Comportamento a scuola e a casa

jessica

Condividi su:

Buonasera, ho dei problemi con mio figlio di quasi 6 anni ( li compie tra un mese). Dall'ultimo anno di materna, ha iniziato a "svegliarsi" è diventato più vivace, si lascia coinvolgere dai bambini più monelli... Quando veniva ripreso dalle maestre, si metteva a piangere e si calmava, ma la volta dopo ricominciava. A casa uguale, riesce a passare da tranquillo, buono, a molto furioso, se dice no è no, tende a rispondere male soprattutto con me. A volte alza le mani alla sorella più grande. In tutto questo ho cercato sempre di riprenderlo, ma sia se gli parlo, sia se gli strillo, non risolvo nulla. ora è da settembre che ha cominciato la prima elementare....e da qui sono nati altri problemi. Quasi tutti i giorni, o di mattina o di pomeriggio, in classe si impunta che non vuole fare nulla, si alza dal banco e non ascolta le maestre. Quando invece, è tranquillo, è bravissimo, sia come scrive, sia nell'imparare le poesie a memoria, nel colorare.... ma questo capita molto di rado. Ormai ogni pomeriggio quando esce da scuola, è un continuo sentirsi riprese dalla maestra, che non sa più come fare con lui. Io in automatico mi arrabbio, lui chiede scusa, magari piange, mail giorno dopo ricomincia. Abbiamo provato anche a dargli le punizioni, ma magari a casa fa il buono mentre a scuola no. Non so più come fare, no è attento, a volte si mette a fare anche la lotta in classe. come carattere, è molto dolce, può passare anche le ore a giocare con i suoi giochi, è coccolone, però purtroppo sembra come se ha una doppia personalità. se per lui è no è no, tende a strillare se lo riprendi. Con la sorella è un continuo litigare, spesso le alza le mani..... Con il linguaggio, ha iniziato a parlare tardi, e grazie alla logopedia fatta prima di iniziare la prima elementare, ora parla benissimo. Tende a essere timido, si ciuccia ancora il pollice. Come devo comportarmi? scusate il papiro.....grazie mille

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Jessica,


sarebbe importante capire se ci sono stati eventi particolari collegati a questo cambiamento nel comportamento del bambino (nascita di un fratellino o sorellina, cambiamenti in famiglia, separazioni). 


Prima di fornire dei consigli sul modo di rapportarsi al bambino, sarebbe indicato inquadrare meglio la situazione familiare e capire quando queste problematiche hanno iniziato a verificarsi.


Un cordiale saluto.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicologia scolastica"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Difficoltà ad esprimermi

Salve, sono una ragazza di 21 anni e sto frequentando il primo anno di università. Il mio ...

9 risposte
Difficoltà nell'affrontare in modo corretto i compiti

Buongiorno, ho un bambino di 6 anni, 1 elementare. E' sempre stato un bambino curioso di apprendere, ...

3 risposte
Mia figlia viene esclusa dalle compagnette di classe

Salve, mia figlia che ha 7 anni, va in seconda elementare e vive delle ripetute esperienze di esclu ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.