Psicoterapia

La Psicoterapia cura l'Ansia

27 Novembre 2021

contattami

Condividi su:

LA PSICOTERAPIA CURA L’ANSIA

La parola ansia deriva dal latino angere ossia “stringere” e spiega molto bene la sensazione di costrizione, di imbarazzo e di incertezza sul futuro.

E’ un’emozione che esiste da sempre, fin dalle origini dell’essere umano, è ciò che ha permesso la sopravvivenza della specie.  Per questo motivo non è possibile, né auspicabile, procedere alla sua integrale eliminazione.

L’ansia proviene da un timore o da una inquietudine interna caratterizzati da sentimenti di paura e preoccupazione non connessi, almeno apparentemente, ad alcuno stimolo specifico.
Si differenzia dalla paura che è invece un’emozione manifesta in risposta ad una minaccia conosciuta.

L’American Psichiatric Association (1994), la descrive come:

“L’anticipazione apprensiva di un pericolo o di un evento negativo futuro, accompagnata da sentimenti di disforia o da sintomi fisici di tensione. Gli elementi esposti al rischio possono appartenere sia al mondo interno che a quello esterno” 

L’ansia e la paura sono emozioni del tutto normali e comuni, retaggio dell’evoluzione umana.

L’ansia è un’esperienza emozionale che, in misura maggiore o minore, è comune a tutte le persone.

E’ una emozione indispensabile al corretto funzionamento del nostro organismo in risposta a stimoli esterni o interni, consentendo un adattamento funzionale alle richieste ambientali.

Il problema nasce nel momento in cui l’ansia inizia ad essere eccessiva e/o frequente fino a diventare cronica e a condizionare significativamente la vita della persona negli aspetti quotidiani.

- A livello psicologico l'ansia porta ad avere un'auto-svalutazione del sé, e la persona si crea dei pensieri fortemente negativi su sè stessa.

- A livello fisiologico è invalidante in quanto può portare cefalea, senso di peso al torace, dolori e tensioni al collo, nevralgie, senso di perdita dell’equilibrio, spossatezza, insonnia, attacchi d’asma, irrequietezza diffusa, apprensione costante, difficoltà a relazionarsi.

Quando l’ansia diviene vera e propria patologia, è opportuno intraprendere un percorso psicoterapeutico.

Il sintomo ansioso è un campanello di allarme: dietro c’è un disagio e un malessere che non si vuole o non si riesce ad averne consapevolezza. Per questi motivi necessita di essere approfondito in rapporto alla storia della persona per trovare una risoluzione.

L’ANSIA SI EREDITA?

Più precisamente si eredita una generica vulnerabilità e non il disturbo in sé. Per questo motivo deve essere considerata una predisposizione ad aver bisogno di minore quantità di stress per il superamento della soglia.

La vita non è quello che dovrebbe essere.

E’ quello che è.

Il modo in cui lo gestisci è ciò che fa la differenza.

(Virginia Satir)

Commenta questa pubblicazione

Condividi su:

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Psicoterapia"?

Domande e risposte

Frustrazione terapia

Salve dottori Sono molto confusa e frustrata. Dopo anni di psicoanalisi a distanza di tempo molti ...

11 risposte
Come andare via di casa se...

Salve, sono un ragazzo di ormai 31 anni e vi scrivo in merito alla mia situazione alquanto... Blocca ...

2 risposte
C'è uno specialista che esegue terapia psicologica online per problemi di pornodipendenza?

Ciao a tutti, io sono un pornodipendente, purtroppo è una dipendenza molto subdola e molto ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.