Dott. Bernardo Paoli

Dott. Bernardo Paoli

Psicologo, Psicoterapeuta

informazioni di contatto

Piazza Emanuele Filiberto 15 - 10122 Torino (TO)

Tel: +3938... [VEDI TUTTO]

presentazione

Il problemi sono come un tavolo.

I problemi umani – dai disturbi più invalidanti alle difficoltà che quotidianamente dobbiamo affrontare – sono caratterizzati da un equilibrio, ovvero vengono mantenuti in piedi dalle azioni e reazioni messe in atto dalle persone coinvolte in essi. Come un tavolo si regge su più gambe, così i problemi umani si reggono sulle azioni e reazioni che le persone coinvolte mettono in atto. Per quanto questo equilibrio possa essere doloroso o fastidioso, ogni persona coinvolta in un problema dà il suo personale contributo al mantenimento del problema stesso. Provate ad immaginare un tavolo triangolare che poggia su tre gambe, una per angolo. Una di queste gambe ce la mettiamo noi; se la togliamo, il problema cade.

Con questa immagine può essere illustrato il costrutto fondamentale dell’Approccio Strategico: la "tentata soluzione" (Watzlawick et al. 1974). Chi si trova dentro ad un problema sta mettendo in atto delle strategie disfunzionali (le tentate soluzioni) che mantengono o addirittura lo alimentano. Scopo della Terapia Breve Strategica è quindi sostenere il paziente a togliere quella “gamba” grazie alla quale alimenta il proprio disturbo.

Non si tratta quindi di “cercare il colpevole” ma di operare rapidamente affinché il problema cada. Scoprire infatti il “perché” un problema è sorto non è di alcun interesse operativo, tutt’altro. Individuare infatti la causa passata che ha originato un problema (ammesso che sia davvero possibile) può addirittura portare ad un peggioramento: se conosco il perché oggi ho un disturbo, ho una ragione in più per pensare che non riuscirò mai ad eliminarlo dalla mia vita. Con le parole di Giorgio Nardone "la soluzione di un problema non è logicamente connessa con le cause passate ma con le azioni presenti che le persone mettono in atto nel tentativo di risolvere i propri problemi senza riuscirvi".

L’intervento strategico è breve ed efficace, focalizzato alla soluzione dei problemi presentati dai pazienti, mirato ad estinguere rapidamente la sintomatologia invalidante dando un immediato sollievo (generalmente entro le prime 4 sedute).

Avvalendosi di una rigorosa metodologia di ricerca empirico-sperimentale (Watzlawick, Nardone, 1997; Nardone, Watzlawick, 1990), l’Approccio Strategico rappresenta una vera rivoluzione in quanto, piuttosto che scavare nel passato alla ricerca delle cause dei problemi, cerca di costruire un futuro improntato al benessere e all’equilibrio nei tre ambiti di vita: la relazione con se stessi, con gli altri e con il mondo.

L’ Approccio Strategico è un modello di intervento innovativo:
- è breve e focale, orientato all’estinzione dei disturbi presentati dal paziente: un intervento cioè che si articola in circa 10 sedute e si concentra su un obiettivo concreto di cambiamento concordato congiuntamente;
- non consiste in un trattamento superficiale e sintomatico ma è un intervento radicale in quanto mira ad aumentare il benessere del paziente nei diversi ambiti di vita, monitorando con follow-up a distanza la remissione dei sintomi per cui il paziente inizialmente ha chiesto consulenza;
- è efficace: il cambiamento si verifica nell’87% dei casi (Nardone, Portelli, 2013) ed è duraturo, poiché non si presentano ricadute rispetto al problema presentato;
- non si utilizzano farmaci solo metodi psicologici, ovvero l’analisi delle "tentate soluzioni" che la persona mette in atto per cercare di risolvere il problema ma che, in realtà, mantengono il problema e lo aggravano.

L’ Approccio Strategico si è dimostrato particolarmente efficace ed efficiente nel sostegno per pazienti che presentano disturbi quali:
- Disturbi da attacchi di panico con o senza agorafobia
- Disturbo d’ansia generalizzato
- Fobia sociale
- Disturbo post traumatico da stress
- Fobie specifiche (di animali, oggetti, situazioni come la paura di volare…)
- Ossessioni
- Compulsioni
- Disturbi somatoformi (ipocondria, dismorfofobia)
- Disordini alimentari:
Anoressia
Bulimia
Vomiting
Binge Eating
- Depressione
- Disturbi sessuali:
Difficoltà di erezione
Eiaculazione precoce
Disturbi del desiderio
Vaginismo
Dispaurenia
- Problemi relazionali nei diversi contesti (coppia, famiglia, lavoro, sociale, amicale)
- Problemi dell’infanzia e dell’adolescenza:
Disturbo da deficit dell’attenzione
Disturbo oppositivo-provocatorio
Mutismo elettivo
Disturbo da evitamento
Ansia da prestazione
Fobia scolare
- Disturbi legati all’abuso di internet:
Shopping compulsivo in Rete
La chat dipendenza
La dipendenza da cybersesso
La information overloading addiction: ovvero quando le informazioni non bastano mai On-line
Gambling: ovvero le scommesse in rete
Il trading online compulsivo

aree di competenza

  • Disturbi del sonno
  • Disturbo ossessivo compulsivo
  • Terapia breve strategica
  • Aereofobia
  • Autolesionismo
  • Trattamento per attacchi di panico
Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Piemonte col n. 5894 dal 22/02/2010

Hai avuto un appuntamento con il Dott. Bernardo Paoli?

Scrivi una recensione e parlaci della tua esperienza!

lascia una recensione

Il Dott. Bernardo Paoli non ha ancora attivato il calendario per prenotare appuntamenti online.

chiedi di attivare le prenotazioni online
AREA PROMO

Dott.Dino Di Basilio

psicologo, psicoterapeuta, sessuologo - Teramo - Torino

  • Psicoterapia ad indirizzo cognitivo comportamentale
  • Disturbi d'Ansia e dell'Umore
  • Attacchi di Panico
  • Depressione
  • Terapia di coppia
  • Disturbi sessuali
  • Supporto Psicologico Online
visita sito web