Ansia

Non riesco a superare questo trauma

Giovanna

Condividi su:

Salve, mi chiamo Giovanna, ho 46 anni, da 9 anni convivo con il mio compagno. Ho tre figli dal mio precedente matrimonio, che mi ha distrutto psicologicamente. Arrivo al dunque, in passato il mio compagno non aveva un bel rapporto con uno dei miei figli, con liti. Adesso non più, ma io non riesco a superare questo trauma, ogni volta che stiamo tutti insieme, la mia ansia mi divora con i battiti del cuore a mille. Superando la serata io sto bene. Adesso non ci sono più liti, ma io sto ugualmente male, provo un gran disagio e quando lui non ce io sto divinamente bene. Ho bisogno di un consiglio. Grazie.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Giovanna, credo che dovresti parlare con il tuo compagno del disagio che vivi e anche con i tuoi figli. Hai bisogno di tirar fuori il disagio che per anni hai vissuto, e soprattutto, dovresti rielaborare il dolore e io trauma che il primo matrimonio ti ha lasciato, facendoti aiutare da un terapeuta. Quindi parla con i tuoi,  parla di come ti sei sentita, alleggerisci questa tensione e impara a goderti questa ritrovata serenità. 

Cara Giovanna,


quando le situazioni che si verificano nel presente provocano questo tipo di reazioni un po' "fuori controllo" vale la pena di affrontare un percorso di psicoterapia, in particolare con la terapia Emdr (una tecnica nata proprio per trattare i traumi e molto efficace).


Queste situazioni che si verificano nel  presente sono dette triggers e fanno da innesco a sensazioni e sentimenti, purtroppo sgradevoli, che sono rimasti associati ai traumi pregressi.


In rete o, ancora meglio, sul sito dell'Associazione per l'Emdr in Italia (emdr.it) può trovare delle liste di psicoterapeuti formati sul modello Emdr suddivise per regione e provincia. 


Le auguro di risolvere questo disagio al più presto.


Un cordiale saluto,


Dott.ssa Verusca Giuntini

Buongiorno Giovanna,


La ringrazio per aver condiviso in questo spazio la sua sofferenza. sembra che nei momenti in cui il compagno è presente , lei debba tenersi pronta ad un'eventuale lite, come succedeva in passato. Questo apre a diversi spunti di riflessione: come si sono risolte le liti? Com'è il suo rapporto con  l'attuale compagno? Quanto il precedente matrimonio influenza la sua quotidianità?


Il consiglio è rivolgersi ad uno psicologo per avere un confronto più specifico sulla situazione che lei descrive, che possa indagare in modo più approfondito le situazioni di disagio e trovare una soluzione per il suo benessere.


Resto disponibile per eventuali chiarimenti.


Un caro saluto


Dott.ssa Cinzia Siragusa

Gentile Giovanna,


sembra essere proprio un aspetto importante, invalidante, che  non è riuscita a riformulare e integrare nella sua memoria. 
Anche solo la presenza del padre, se non capisco male, la agita e le crea difficoltà. 
Affermo questa mancata riformulazione perché mi sembra, inoltre, di capire che il comportamento ad oggi sia cambiato e migliorato. 

Le consiglio di valutare, pertanto, un percorso di terapia breve individuale per superare questa difficoltà. Riosservando, rinarrando, ricevendo un supporto neutro, coperto da segreto professionale, e cercando il motivo del blocco nel suo superamento di questo evento, potrà pian piano ritrovare la sua felicità a 360'.


Resto a disposizione per informazioni, domande, richieste o eventuale percorso online.


Cordialmente 


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo: Torino, Collegno e online 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ansia per colpa del rossore al viso

Buongiorno sono una donna di quasi 45 anni e soffro di saltuari stati di ansia dovuti al rossore del ...

4 risposte
Non riesco a lavorare per ansia

Buongiorno,Ho un problema di ansia, ansia anticipatoria, ansia sociale, agorafobia, attacchi di ...

4 risposte
Depersonalizzazione: non riesco a capirne la causa

Buonasera, mi chiamo Elena, ho 21 anni. Dopo molto tempo che non mi ricapitava, stasera, mentre ero ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.