Ansia

Ansia fortissima nel ripropormi nel mondo del lavoro per via di un buco sul cv

Elia

Condividi su:

Buongiorno a tutti.

Premetto che magari può non rappresentare un problema così importante o altro ma per la paura del giudizio che si può avere nei miei confronti crea troppo imbarazzo e senso di vergogna (quella stessa che anni fa mi fermó) per tanto oggi essendo amplificata di minimo 10 volte chiedo a voi un consiglio. 

Io fino a 22 anni ho sempre lavorato, seppur con contratti dove firmavi per 10 e ti chiedevano per 100 io ho sempre fatto tutto, mi sono messo la testa sulle spalle e sempre fatto ma dopo una serie di eventi spiacevoli ed umiliazioni mi sono fermato per poi cominciare a fare una serie di lavoretti che mi danno sostegno ma niente di più.
Ormai è da qualche mese che voglio tornare nel mondo del lavoro serio, guadagnarmi da vivere e cominciare a costruirmi un futuro ma ogni volta la vergogna di propormi davanti per la paura della figuraccia nel vedere un CV con un buco di 2 anni mi annienta e non riesco a propormi neanche davanti ad un'interinale.
Io sono molto paranoico e leggo su tutti i forum possibili che la prima cosa da evitare sono i buchi, ed io più che un buco ho un cratere.

Vi chiedo un aiuto, un consiglio con la quale posso combattere quest'ansia che mi blocca (dappertutto, ma che ho arenato da 2 anni ed oggi si ripresenta più forte) perché voglio batterla e ritornare a fare una vita dignitosa che ora io sento di non avere più. 
So che basta dire prendi e vai, ma io alla notte non ci dormo più.

Paura di essere giudicato da chi di competenza come una schifezza di persona mi uccide e più passa il tempo peggio è, rivivere un deja-vu di situazioni umilianti e sentirmi tutti gli occhi addosso ed essere l'ultimo del carro perché sono consapevole dei miei errori ma non posso tornare indietro con la macchina del tempo.

Posso ancora ripropormi per lavorare seppur presento un buco sul CV? Posso battere questo senso di vergogna o sono anche solo io che ampliò troppo questa situazione ed avere un buco non è così grave come lo faccio sembrare avendo 24 anni?

Grazie mille di cuore a chi leggerà.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Carissimo,


non credo assolutamente che due anni di "buco" nel suo CV, all'età di 24 anni, possano condizionare una scelta da parte di un futuro datore di lavoro.


Il problema che vedo, invece, è tutto nella tua bassa autostima e nel rischio che questa situazione possa aggravarla ancora nel prossimo futuro.


Cerca di essere te stesso, di capire quello che vuoi e di impegnarti per raggiungerlo. Riuscire a credere in se stesso è molto importante per riuscire a fornire una buona impressione di se stessi ad un qualsiasi interlocutore e, quindi, ad un selezionatore. Nel tuo caso sarebbe molto importante lavorare sull'autostima, se ci riesci da solo, altrimenti con l'aiuto di un professionista che ti aiuti a metterti a fuoco e ad avere consapevolezza delle tue potenzialità.


Se sentissi di averne bisogno, non esitare a contattarmi. Per l'autostima possiamo lavorare efficacemente anche on-line


Buona fortuna


Dott. Rodolfo Vittori, psicologo

Buongiorno, mi sembra che a 24 anni lei abbia avuto il diritto di fermarsi per qualsivoglia motivo, nè penso che questo possa costituire un motivo di grave compromissione del suo cv agli occhi di chicchessia. Se ingigantisce il problema in modo disfunzionale temendo così tanto il giudizio esterno, credo che questo modo di percepirsi vada modificato alla luce dei suoi schemi mentali e delle convinzioni disfunzionali che ne derivano, e che a lungo andare possono compromettere la sua personale autostima e attribuzione di valore, causandole ingiustificati blocchi nel suo percorso lavorativo e, in generale, nella costruzione di sè. Un percorso psicoterapeutico può aiutarla a modificare questi schemi mentali tanto penalizzanti e a elaborare le umiliazioni e le difficoltà che ha patito e che la condizionano troppo. Non diventi il tiranno di se stesso! Resto a disposizione per chiarimenti, buona giornata


Dr.ssa Daniela Benvenuti


Ricevo a Padova, a Feltre e in modalità online

Ciao Elia,


Ciò che sento di consigliarti è proprio di non combattere quest'ansia, piuttosto ascoltarla e considerarla come una messaggera che viene per dirti qualcosa di importante su di te, qualcosa che ti permetterà di crescere e migliorarti.


Infine posso consigliarti di cercare ed utilizzare le strategie per te più funzionali affinché tu possa imparare a non entrare nella spirale di pensieri negativi che porterebbero solo ad abbassare la tua autostima.


Farsi accompagnare da un professionista in questo particolare momento può offrirti numerosi vantaggi.


Un saluto,


Dott.ssa Ciccarelli Chiara, psicologa.

Gentile Elia,


un buco sul CV non è per forza un aspetto negativo. Ci possono essere cause personali, come di studio o altro.


Sono certa che anche se presente questo aspetto quando si apriranno delle posizione potrà comunque essere valutato al meglio e non solo da un CV ma anche da vari colloqui di persona.


Mi soffermerei però su questa sua paura del giudizio altrui che sembrerebbe creare un blocco emotivo e di serenità nella sua quotidianeità. Le consiglierei, infatti, anche di valutare un breve percorso personale di psicoterapia per cercare di superare questo blocco e capire cosa si nasconde dietro questa paura del giudizio. 


Ricordo sempre alle persone che noi non siamo un voto scolastico, un CV, un giudizio altrui ma siamo noi. Con pregi e difetti. Con punti di forza ma anche di debolezza. Semmai una cosa che si può fare è valutare le difficoltà e cercare di potenziarle o conoscere bene le proprie risorse per sfruttarle al meglio nella vita quotidiana e lavorativa o scolastica.


Resto disponibile per informazioni, domande aggiuntive e/o eventuale consulenza.


Cordialmente


Dott.ssa Federica Ciocca


Psicologa e psicoterapeuta


Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mi baso troppo sugli altri e mi sento un fallito

Salve a tutti, Sono uno studente universitario di 24 anni e frequento l'ultimo anno di Ingegneria ...

2 risposte
Ho deciso io di separarmi, ma non riesco a superare questa separazione dal mio ex marito

Buonasera, due anni fa mi sono invaghita di un altro uomo. Erano già circa 5 anni che ...

2 risposte
Disagio e voglia di piangere

Buongiorno a tutti, Mi chiamo Elena e sono una ragazza di 22 anni. Vi scrivo perché è ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.