Ansia

Ansia o Depressione?

CARMELA

Condividi su:

Salve,
sto attraversando un periodo un po particolare nella mia vita, per cui mi sento sempre ansiosa e negativa e non so come affrontare questi pensieri....io e il mio fidanzato abbiamo avuto una profonda crisi nel nostro rapporto, durata circa due anni e mezzo, in cui litigavamo in modo assiduo...ci lasciavamo, ritornavamo di nuovo insieme...questa crisi è iniziata piu o meno nel 2015 e nonostante i litigi forti e pesanti, nessuno dei due aveva il coraggio di lasciare l'altro....devo ammettere che uno dei nostri problemi di coppia che ci ha portato a questa forte crisi era il sesso, soprattutto perchè non riuscivo ad aprirmi completamente sotto quell'aspetto, ero molto bigotta...forse e questo che mi ha penalizzata troppo....l'anno scorso poi continuando questa crisi ho scoperto che lui aveva un'altra...ha iniziato questa relazione fine gennaio 2017 e chiusa a giugno dello stesso anno...relazione fondata esclusivamente sul sesso vedendo la foto dell'elemento in questione...scoperto questo avvenimento abbiamo parlato molto allungo dei nostri problemi di coppia e dopo un po abbiamo deciso di ricominciare...ultimamente sono però sempre negativa...cioè ho sempre paura che possa riaccadere..nel senso ho paura di rivivere questa situazione per cui sono stata tanto male, nonostante non sembravamo superare questa crisi....ora mi sento sempre con un'ansia addosso...sempre con mille paure e mille pensieri, ma non solo questo per qualsiasi cosa, sono diventata tanto pessimista....io non ero cosi...sempre allegra...sempre positiva...non so cosa mi stia succedendo....

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve Carmela,


Accettare e perdonare un tradimento senz'altro non è una cosa facile. Alla base di un rapporto ci deve essere la fiducia e, se quest'ultima viene a mancare risulta difficile continuare un rapporto. 


Il consiglio che posso darle è quello di considerare un percorso che possa aiutarla a capire ciò che si aspetta effettivamente da questo rapporto, dal suo fidanzato, nonché da se stessa. 


Se vuole può contattarmi per un eventuale consulenza e un maggiore approfondimento della sua situazione. Sarei felice di darle una mano. 

Gentile Carmela,


il rapporto di coppia ci dice inevitabilmente chi siamo e soprattutto scopre e rende evidenti le nostre fragilità. Ecco perché molte questioni, tenute a bada per anni, arrivano a scatenarsi durante una relazione sentimentale. Io le consiglierei un percorso psicologico all'interno del quale sarà possibile conoscersi meglio e superare quei fenomeni fastidiosi che lei evidenziava.


Per ulteriori informazioni o per un appuntamento può contattarmi al 329.80.29.784  centropsicologicodelsannio.it

Salve Carmela, credo che alla luce delle difficoltà e delle modalità di relazione con cui eravate abituati ad interagire sia più che normale che lei abbia potuto avere questo tipo di manifestazione, in termini di umore e comportamenti. Bisognerebbe approfondire il suo vissuto, i suoi pensieri e le sue emozioni rispetto a questa relazione; quanto lei ritiene possibile integrare l’accaduto (tradimento) nella vostra relazione e capire proprio come siete abituati a comunicare e stare insieme. Credo sarebbe opportuno consultare uno psicologo che possa aiutarla ad analizzare meglio queste dinamiche. Buona giornata 


 

Gentile signora, leggendo la sua storia si evince che il problema non riguarda solo l’aspetto ansiogeno, ma un malessere generalizzato che la induce ad avere una visione negativa di tutto ciò che accade. Verifichi dentro di lei se il problema sessuale con il suo ragazzo è realmente risolto e poi, qualora fosse risolto, inizi una psicoterapia individuale per vedere le problematiche inconsce irrisolte. Comunque Auguri

Gentile ragazza,


il tradimento è un evento difficile da gestire e superare; molti non ci riescono e avviene così che si rompono legami che pure erano validissimi sotto l'aspetto dell' attrazione e della compatibilità tra i partner.


In questi casi è sicuramente molto utile farsi aiutare da uno/a psicologa psicoterapeuta che dovrebbe riuscire a far superare quegli ostacoli che impediscono un reale riavvicinamento.


Le segnalo degli articoli sull'efficacia dela psicoterapia nel migliorare le relazioni e sull'utilità del perdono.


https://www.psicologi-italia.it/disturbi-e-terapie/psicoterapia-della-gestalt/articoli/MigliorarelerelazioniinterpersonaliconlaTerapiadellaGestalt.html


https://www.davidealgeri.com/perdonare-cancellare-il-rancore/


Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come faccio a superare tutto questo?

Sono una ragazza di 24 anni. Soffro di ansia generalizzata e sono in terapia da 5 mesi. Ho superato ...

1 risposta
Paura di non essere normale, bassa autostima

Buongiorno a tutti. Mi chiamo Elisa e sono una ragazza di 22 anni. Frequento l'università, ho ...

7 risposte
Come agire? Rimedi ansia e stress

Buongiorno, ho 23 anni e lavoro da 4. Il mio problema è che sono molto ansiosa e non riesco ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.