Ansia

Come affrontare la ginnastica a scuola

Beatrice

Condividi su:

Ciao, mi chiamo Beatrice ho 16 anni e faccio il liceo, sono sempre stata una persona molto insicura e questa cosa si riversa sulla mia capacità nel relazionarsi.
Ho da poco cambiato scuola e sto riscontrando dei problemi a scuola quando è ora di fare ginnastica, sono la solita ragazza che nessuno vuole in squadra e che quando sbaglia viene presa in giro da tutti.
Sto provando qualsiasi modo per riuscire a saltare le lezioni dal fingermi malata al farmi delle giustificazioni false ma sono arrivata al punto che la scuola ha chiamato mia mamma per comunicarle del fatto che nell’ ultimo periodo saltavo spesso le lezioni.
Venerdì mia mamma ha avuto un colloquio con la professoressa per cercare di risolvere la situazione ( ho detto a mia mamma della mia insicurezza) ma non ha portato nessun aiuto dal punto di vista della prof.
Io non so più cosa fare, sto perdendo ogni interesse nel fare le cose che una volta mi piacevano e questo non fa altro che peggiorare il mio stato emotivo.
Avrei davvero bisogno di aiuto, grazie in anticipo.

9 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Beatrice, esiste una persona “tipica” che tutti prendono in giro perché sbaglia oppure tutti vengono presi in giro dai vari conoscenti e amici in certi momenti, chi più e chi meno, per diversissimi motivi? Per prima cosa, potrebbe essere utile lavorare sul gestire la paura del giudizio degli altri. Lavorare sull’imparare ad “incassare” può aiutare a gestire la situazione con maggiore padronanza emotiva. Un altro punto su cui può essere utile “allenarsi” è nel gestire gli errori. Ci sono atteggiamenti, come non perdonarci i nostri errori, che limitano il nostro apprendimento. Evitare le situazioni temute implica l’averne ancora più paura, e imparare di meno. Più si allena a “incassare” gli errori e la reazione propria e altrui, meno ha bisogno di evitare lo sport. E meno lo evita, più diventa brava, facendo sempre meno errori. Qualche colloquio con un collega, anche in un centro di ascolto nella sua scuola se ne è previsto uno, potrebbe aiutarla a gestire queste dinamiche.

Cara Beatrice, questo sicuramente è un caso di ansia sociale che se non trattato con i dovuti modi rischia di cronicizzarsi e impedirti nel tempo di affrontare situazioni che normalmente affronti ora con leggerezza. Principalmente il mio consiglio è quello di esporti comunque nelle situazioni sociali e di accettare l'eventualità di un giudizio anche negativo nei tuoi confronti. Essere giudicati fa parte della vita e imparare a gestire la frustrazione e il timore di un giudizio è una delle abilità sociali che deve essere gradualmente conquistata nel percorso evolutivo di ogni persona. Anche se in questo momento tutto ti sembra complicato, il modo migliore per affrontare questa situazione è quella di evitare di evitare. Ognuno di noi ha i suoi talloni d'Achille ma ognuno di noi possiede le risorse per poter vivere felicemente nonostante queste difficoltà. Eventualmente sono a tua disposizione. Un caro saluto

Cara Beatrice, se la ginnastica è l'unica materia che ti crea tanta ansia, io non mi farei tanti problemi. Risponderei con spirito e ironia a chi ti prende in giro, e cercherei di non farci troppo caso. Forse pero' la tua insicurezza ti impedisce di avere questo atteggiamento disinvolto, e allora sarebbe meglio cercarne piu' a fondo le ragioni facendo qualche incontro con chi ti possa capire. Puoi rivolgerti a uno psicologo che trovi fra di noi, oppure rivolgerti a chi lavora nella scuola. Auguri!

Salve Beatrice, 


Capire quali sono le nostre risorse e potenzialità ci può aiutare ad aumentare la consapevolezza su noi stesse. Può essere opportuno approfondire anche ciò che ci rende insicure e comprendere i motivi alla base della nostra considerazione circa noi stesse. La conoscenza diviene uno strumento importante per scoprire interessi, attività e caratteristiche personali. 


Cordiali saluti

Cara Beatrice,


iscriviti appena possibile a un corso di arti marziali. Le discipline orientali hanno metodo nell'insegnare all'allievo a  prendere coscienza del suo corpo e della sua forza interiore, sono quindi un metodo che passa attraverso il fisico per rinforzare non solo il corpo ma anche la personalità.


Trova una scuola seria, che non metta gli allievi nella situazione di fare gare ma solo esami, nei primi tempi. Le scuole di karate di solito sono ben organizzate. Vedo, cercando a Bologna, anche una bella scuola di Kung fu delle sette stelle ....


Vai, spiega agli istruttori il tuo problema e vedrai che ti si aprirà un mondo nuovo.


In bocca al lupo.

Gentile Beatrice, 


per comprendere meglio che cosa ti sta accadendo in questo periodo bisognerebbe conoscere le motivazioni che ti hanno portato a cambiare scuola (sono le stesse che ti stanno creando difficoltà ora?), com'era il tuo rapporto con la ginnastica gli anni passati? è cambiato qualcosa negli ultimi tempi?...inoltre, è necessario focalizzarsi e valorizzare anche gli ambiti in cui ti piaci e ti senti capace.


Se qualcosa ti ha indotta a cambiare scuola, è probabile che questa tua difficoltà con la ginnastica  faccia parte di un disagio preesistente che, magari, l'inserimento nel nuovo contesto scolastico ha riportato a galla.


In ogni caso, evitare le situazioni che ci spaventano o ci mettono ansia, se apparentemente può produrre un sollievo momentaneo, in realtà non fa che aumentare l'ansia e il senso di incapacità. Pertanto, ti consiglio di rivolgerti ad uno specialista (anche tramite la scuola, se nel tuo Istituto è previsto uno sportello psicologico)  che ti aiuti ad affrontare questa ansia e a ritrovare fiducia in te stessa.


Nella speranza di esserti stata di aiuto, un abbraccio.

Salve Beatrice, ho letto attentamente la sua problematica. Bisognerebbe capire che cosa succede nell'ora di ginnastica al punto da non voler andare a scuola. Non andare a scuola non risolve la sua problematica. Le suggerirei di prendere contatto con uno specialista per approfondire meglio la sua situazione, e trovare le soluzioni per affrontare con serenità la scuola e la relazione con i suoi compagni di classe. Resto a sua disposizione


 

Ciao Beatrice, molti ragazzi della tua età trovano difficoltà in materie come la ginnastica e provano una grande ansia prima e durante lo svolgimento delle attivita'.. andrebbe capito insieme che cosa ti provoca ansia e perché, quali potrebbero essere le cause scatenanti. Da quello che dici stai attraversando una fase di cambiamenti visto che hai cambiato scuola da poco e questi cambiamenti portano con sé tante insicurezze e bisogno di avere stabilità e supporto, perché in questo momento sei più vulnerabile. Prova a focalizzarti intanto su qualcosa che ti infonde sicurezza e concentrati su questo;  nel frattempo cerca di indagare che cosa ti rende così tanto insicura riguardo alla ginnastica ma senza fissarti troppo su questo fatto, ne tantomeno sull'idea che tu sia una persona insicura perché c'è il rischio che tu ti sia creata un'immagine totalmente errata di te.


Spero di esserti stata utile e se hai altre domande non esitare a contattare il portale. 

Cara Beatrice, è facile sentirsi sopraffatti quando ci si sente messi da parte, soprattutto in un’ età come la tua dove le relazioni coi coetanei sono molto significative ma alle volte sono origine di disagio. Dici che hai cambiato scuola, per quale motivo? Come ti trovi con i compagni? Ci sono molti aspetti di cui potremmo parlare e mi rendo disponibile per approfondire insieme a te i tuoi vissuti emotivi.  


Saluti 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ho paura di uscire , parlare con altre persone , toccare/essere toccata e dire /fare cose sbagliate

Salve sono una ragazza di 15 anni, da quasi 2 anni soffro di disturbi alimentari (da cui sono quasi ...

4 risposte
Quando se ne esce dall'ansia?

Io prendo Xanax 0,25 mattina pranzo e sera, ma la sensazione di fastidio sul petto non sparisci mai ...

4 risposte
Non so cosa fare, sto male con me stessa e gli altri

Sono una ragazza di 20 anni, mi sento triste e vuota, cerco sempre di rendermi utile magari lavorand ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.