Aggressività e violenza

Ho picchiato il mio uomo

Giulia

Condividi su:

Buona sera a tutti.

Ho un rapporto un po' burrascoso con il mio ragazzo però ci amiamo da morire.

Lui è troppo geloso nn vuole che esco e se esco vuole che gli dico tutti i miei passi ed io lo faccio però a volte capita che nn mi crede e devo fare di tutto x convincerlo. Quando usciamo e qualche ragazzo mi saluta si arrabbia, se qualche amico mi fa una battuta amichevole me ne dice tante...

Mi dice che voglio stare con tutti gli uomini che sono una t***a e tante altre cattive parole. Dice che vuole lasciarmi però so che lui mi ama e anche io tanto faccio di tutto x farlo stare con me.

Poi mi dice che se faccio tutto ciò che dice lui ritorna con me. Io all' inizio mi arrabbio e Delle volte rispondo alle sue offese con le mie però mi calmo subito e cerco di fare tutta la carina con lui fino a che si calma. Lo perdono sempre però qualche giorno fa nn ci ho visto più...

Dopo altre tante offese ho tenuto tutto dentro fino a qualche giorno fa mi sono trasformata l ho menato schiaffi e pugni ho buttato tutta la rabbia fuori.

Ho sbagliato lo ammetto e gli ho chiesto infinite scuse. Lui nn mi sta perdonando ed io sto male.

Dove sbaglio? Potete aiutarmi. Grazie!

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Giulia,


sbaglia nel non darsela a gambe. Subito. Approfitti del clima di peggior comunicazione che si è creato per dare un colpo secco a una relazione che è malata fin dalle fondamenta.


Lei ha bisogno di fare un lavoro serio su se stessa e capire perché ha bisogno di barattare l'affetto con tante parolacce. Nel tempo, questo tipo di uomo può solo peggiorare.


E' necessario che faccia il punto sulla qualità della relazione con sua madre, che forse non è una persona pienamente realizzata e che non ha potuto aiutarla a crescere un vero amore per se stessa, solido e maturo, orientato a farle sentire l'importanza che ha per il solo fatto di essere viva.


Si ripigli e passi all'azione. In bocca al lupo.

Cara Giulia, 


mi chiedo quali benefici possa avere lei da un rapporto di questo tipo. 


Pensa davvero che l'amore passi dalle offese, dal controllo, dalla totale mancanza di fiducia? Lei ha bisogno di questo per sentirsi amata?


La sua reazione aggressiva è solo una risposta alle offese che per tanto tempo ha sopportato e che spero non dovrà più sopportare.


Senza che entrambi entriate in una psicoterapia, dubito che la coppia potrà procedere in modo sano e proficuo per tutti e due.


 


Le faccio i migliori auguri e rimango a disposizione.

Gentile ragazza,


chi sta sbagliando è principalmente il suo ragazzo perchè la gelosia eccessiva alla lunga rovina il rapporto e può metterlo in pericolo.


Il suo ragazzo dovrebbe recarsi da uno psicologo psicoterapeuta; problematiche di questo genere possono risolversi molto rapidamente con la Terapia Breve.


Se comunque il suo ragazzo non fosse disponibile, può recarsi lei dal professionista. Esistono tecniche per cui si può fare a meno della terapia di coppia e il suo caso dovrebbe rientrare tra quelli in cui ciò è possibile.


Per maggiori chiarimenti le consiglio di leggere l'articolo al link


https://www.psicologi-italia.it/disturbi-e-terapie/psicoterapia-della-gestalt/articoli/MigliorarelerelazioniinterpersonaliconlaTerapiadellaGestalt.html

Buongiorno Giulia, 


cosa spinge una donna della sua età a stare con un individuo che la vessa, la umilia, la controlla e la ricatta?


Se questo Lei lo chiama amore, cosa è il disprezzo allora per Lei?


... ... ...


Riflessione:


Quello che mi colpisce delle sue parole è la mancanza di una visione critica del tipo di relazione che intercorre tra Lei e questa persona. Ma ho lo speranza che Lei possa riflettere sulle ragioni che l'hanno indotta ad usare gesti violenti. 


Purtroppo, Giulia, come sta già sperimentando (anche se Lei definisce il suo rapporto solo un po' burrascoso) la violenza genera solo violenza. Ma per poter porre fine ad essa è necessario volere vederla, volere riconoscerla per poi decidere se accettarla oppure allontanarla da se'. 


Spero che questa esperienza amara (di cui ha raccontato e che La fa soffrire) Le dia la possibilità di desiderare e di immaginare scenari sentimentali più rosei, in nome di quel sentimento chiamato Amore.


 


Cordialmente

Gentile Giulia,


la rabbia è un sentimento, un campanello di allarme di qualcosa che non vogliamo, che non desideriamo. L'aggressività agita, poi, è un chiaro indice di difficoltà nella gestione di quello che si prova. I desideri, i bisogni, le aspettative spesso non coincidono con quelli della persona che abbiamo accanto, oppure non le vogliamo vedere/ascoltare?...... Non sei sbagliata ma è il gesto in sè che è errato, il che è enormemente differente. Inizia a fare luce su tutto ciò, riflettendo su quello che senti veramente importante per te...... Amarsi, che significato ha per te? Quali sono i valori che reputi imprescindibili per il tuo benessere?.....Se pensi poi di aver bisogno di un supporto psicologico, non esitare a contattare qualcuno che possa aiutarti in maniera professionale.


Rimango disponibile per dubbi o domande ulteriori.


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Aggressività e violenza"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problema di rabbia

Buongiorno scrivo perchè ciclicamente ho dei momenti di rabbia verso cose o persone (non ...

3 risposte
Figlio adolescente estremamente irrispettoso e violento

Buongiorno, sono la mamma di un difficile ragazzo di 15. Scrivo perché, purtroppo, dopo l'enn ...

3 risposte
Una sculacciata ad una bambina da parte dello zio è considerata violenza?

Buonasera, sono la mamma di una bambina di 10 anni. Poichè lavoro, mi trovo a dover affidare ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.