Dipendenze

Ho scoperto che fa uso di cocaina

Susi

Condividi su:

Buon giorno, dopo 16 anni e 2 figli il mio compagno a gennaio ha deciso di tornare a casa dei suoi. È sempre stato un uomo legato alla famiglia ma molto stressato dal lavoro e quindi tante ore via da casa e week end con poca voglia di fare ma solo di riposarsi. Io non l'ho molto aiutato perché pretendevo che ci fosse di più, per me la famiglia è anche stare insieme. Lui ad ottobre 2018 ha accettato una promozione senza nemmeno parlarmene e questo voleva dire ancora più stress e lui sa bene che a me i soldi in più non mi interessano ma voglio la famiglia unita. Sicuramente io ho sbagliato anzi tutti e due dovevamo gestire la cosa in maniera diversa ma sono cose risolvibili e non è da lui averci abbandonato così, senza voltarsi. I primi mesi ha detto di aver messo noi da parte per concentrarsi sul lavoro, io ho sofferto tantissimo e anche i miei figli soprattutto perché non è un comportamento da lui e in più non ha mai detto di non amarmi più. Adesso è più di un mese che ci vediamo spesso, passa le serate a cenare a casa e poi però va sempre a dormire dai suoi. Ha deciso anche di andare dallo psicologo e questo mi ha fatto molto piacere perché lui ha sempre detto di non aver bisogno di aiuto. Però ultimamente esce anche spesso e lui è sempre stato uno che usciva poco, quando passa da noi ovviamente è sempre stanco, poi però esce con i suoi amici il venerdì e di uscire insieme io e lui niente. Stufa di questo comportamento 2 giorni fa dopo una serata che aveva fatto con i suoi amici, ho guardato nella tasca della sua giacca e ho trovato..un pacchetto di sigarette vuoto con anche delle tessere magnetiche tipo quella del supermercato, con un sacchettino di cocaina e un tubicino di plastica. In quel momento mi è venuto in mente che a giugno avevo trovato in macchina una banconota arrotolata ed era molto strano, ma lui aveva detto che l'aveva persa un suo collega. Quindi ora mi spiego il suo comportamento troppo strano ma ovviamente non so come affrontarlo. Lui non sa cosa ho trovato, adesso ho paura che dirgli quello che so lo butti ancora più giù, già mi diceva che si sentiva sconfitto se gli dico che so ho paura che crolli ancora di più. Ma la cosa che mi preoccupa di più è che si è tenuto quella cosa in tasca come se fosse niente. Aiutatemi vi prego ..

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Susi, una situazione complicata, sicuramente l'utilizzo di certe sostanze accentua determinati atteggiamenti, purtroppo molte persone ne fanno uso per gestire situazioni stressanti, per non crollare e gestire le poche ore di sonno a causa del lavoro o dello studio. Dovrebbe trovare un modo per affrontare con lui la cosa, ha  introdotto la sostanza  in casa dove ci sono i suoi figli. Altrimenti potrebbe chiedere consiglio agli operatori del Sert della sua città.


Resto a disposizione

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Dipendenze"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

problemi di autostima dipendenza problemi adolescenziali (seprazione genitori)

Salve io ed il mio compagno ci conosciamo da circa 17 anni e stiamo insieme da circa 15 l ho conosci ...

2 risposte
Quale può essere la relazione tra il narcisismo di un padre e la tossicodipendenza del figlio?

Buonasera, mi rivolgo a voi per provare a comprendere una situazione complessa. Come si potrebbe ...

3 risposte
Amore e cocaina

Buongiorno a tutti, sono una ragazza di 33 anni e sono disperata. Sto con un ragazzo da quasi 2 ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.