Dipendenze

Il mio ragazzo fa uso di cocaina

Alexia

Condividi su:

Salve vorrei avere un consiglio riguardo alla situazione in cui mi trovo, sto da circa 6 mesi con questo ragazzo che da come dice fa uso di cocaina ogni tanto quindi non è una cosa frequente dopo avermelo detto ha voluto smettere visto anche il discorso che gli ho fatto che per me è una cosa totalmente sbagliata e che non gli fa bene ecc.. da la sembrava davvero convinto invece passato poco tempo lo ha rifatto e me lo ha detto un pò dopo sapendo che io sono contraria assolutamente. Io ovviamente ho voluto chiudere la cosa lui ha ammesso di aver sbagliato e mi prometteva che da la non lo avrebbe più fatto pentito di avermi deluso. Da la ho cambiato idea dandogli l'ultima opportunità di restare insieme però di farsi curare o aiutare da un medico o psicologo ed è quello che sembrerebbe voglia fare ha prenotato per andare io ho cercato di restargli vicino ovviamente volevo assicurarmi che lui avesse davvero intenzione di cambiare però non c e l 'ho fatta e ho chiuso perché non mi fido più e non vedo un futuro perché ho paura che lui possa rifarlo e quando ero con lui non riuscivo più ad essere come prima perché appunto non mi fido solo che chiaramente lo amo e quindi è tutto più complicato ma voglio rimanere ferma su questa decisione che vorrei avere un consiglio se sia giusta anche perché sta cosa ha scosso anche lui forse è la volta buona che da una svolta alla sua vita anche perché già avendo prenotato da qualcuno vuole farsi aiutare.il punto è che per me è una pressione psicologica troppo grande già avendo io i miei problemi e quindi abbiamo deciso entrambi di fare così magari con il passare del tempo vedendo se sta situazione cambia ci si può risentire ma forse il staccarsi è stato meglio vista la situazione che non fa stare bene entrambi. Non so se ho preso la scelta giusta ovviamente la testa mi dice questo il cuore l'opposto ma non posso cedere

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno, io credo che prima di poter essere sostegno a persone con una problematica così delicata come la dipendenza da sostanze, sia utile affrontare i propri problemi e con l'occasione capire cosa la spinge in una situazione che la mette così in difficoltà. Le consiglierei di dare ascolto prima di tutto alle sue personali fatiche, per poi chiedersi se è pronta a stare accanto ad una persona che ha delle problematiche a sua volta. 


A mio parere, la priorità in questo momento non è la vostra storia, ma la sua serenità. Se da sola sente che fa fatica, potrebbe affidarsi ad un percorso di psicoterapia. 


Le auguro di scegliere sempre ciò che la fa star bene, ce lo meritiamo tutti!

Quello che ti consiglio visto che entrambi ci tenete e' quello di pensare a come affrontare questa situazione insieme, lasciarsi di fronte alle difficoltà e non affrontarle come una squadra allontana ed e' questa la paura di cui immagino parli e che il tuo cuore sente. Tra lo stare ancora insieme e il lasciarci ci possono essere soluzioni intermedie che proteggano te, aiutino lui che ti sente vicina e non si sente solo e che portino poi un vostro tornare insieme se lui riesce ad affrontare la situazione. Un distanziamento senza chiusura da parte di entrambi mi sembra la soluzione ideale visto che tenete l'uno all'altro

Gent. Alexia, mi rendo conto che ha fatto una scelta razionale, mentre la sua parte emotiva le dice tutt'altro, però credo che dare un messaggio così deciso obblighi il suo ragazzo ad affrontare il problema in maniera seria. Assumere sostanze anche sporadicamente non è certo cosa da poco, tipo "smetto quando voglio", è un modo di affrontare il proprio percorso di vita in maniera poco chiara e consapevole. Non abbia rimpianti. Un caro saluto

Buongiorno, lavorio da più di 15 anni con la tossicodipendenza. Ti confermo che hai preso la decisione giusta. In tal modo hai dato un messaggio molto chiaro, o me o la sostanza. Secondo me è meglio che lui faccia davvero un percorso prima di avvicinarsi nuovamente a te. Hai tutelato te stessa ed il tuo futuro. Inoltre, non dimentichiamo che è la persona che sceglie di assumere la sostanza e non il contrario. Quando c'è sempre, per la mia esperienza, un disturbo della persona.


Skype: fabriziocapra66

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Dipendenze"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Ho scoperto il mio compagno farsi di coca

Premetto che l'ho scoperto farsi di cocaina stanotte mentre io dormivo. Da un mese ha smesso con gli ...

3 risposte
Aiuto sono dipendente da cocaina

Ciao sono Elvis un ragazzo di 20 anni, l estate scorsa ho iniziato a uscire con un gruppo di ragazzi ...

1 risposta
Mio marito mi ha tradito nella forma più squallida e schifosa che ci sia

Buonasera. Da premettere che io e mio marito ci amiamo. Siamo una bella famiglia. Abbiamo due figli ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.