Fobia sociale?

Andrea

É da un po' di tempo che non riesco più a comunicare con le persone, non reggo una conversazione, e ho paura se mi trovo in un ambiente con più persone perché non so come comportarmi, sento come se mi mancasse la spontaneità che si dovrebbe avere in queste situazioni. Ormai cerco di evitare gli inviti dagli amici non trovarmi in queste situazioni e la cosa che mi preoccupa di più e che anche quando sono con loro dopo un po' entro in una sorta di chiusura e non so che dire o cosa fare, se cerco di elaborare un pensiero sento che siano tutti pensieri stupidi e allora preferisco stare zitto. Tutto mi scivola addosso e niente mi da emozioni mi sento di un apatia totale e questa cosa mi spaventa molto. Sento un bisogno grande di parlarne con qualcuno ma quando arrivo al punto di farlo mi blocco e non dico più niente. Sono sempre stato il tipo di persona che non ha mai chiesto aiuto a nessuno, forse per la mia timidezza, ma adesso sento veramente il bisogno di parlarne..

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Andrea,

da quello che ha scritto si può evincere che, più che una mancanza di emozioni, in lei, nel momento in cui si trova di fronte all’altro, si genera probabilmente un turbinio di emotività, tanto che questo genera una difficoltà di interazione e una chiusura in sé stesso. Probabilmente la spontaneità di cui parla viene meno nel momento in cui non si concede l’occasione di esprimersi ; tuttavia non è chiaro se questo viene dal pensiero di dire qualcosa di sbagliato e quindi di fare una brutta figura con chi le sta di fronte oppure se sia legato più alla difficoltà di esprimere un’interiorità di pensieri ed emozioni in un determinato momento nel quale si ritrova di fronte all’altro.

Sarebbe interessante capire da quanto c’è  questo “blocco”, se c’è sempre oppure in relazione a delle particolari situazioni, magari solo, come scrive, con i coetanei e quanto questa situazione sta compromettendo la possibilità di aprirsi delle strade future, lavorativamente o socialmente, vista la sua giovane età.

Proprio per queste motivazioni è molto importante che abbia chiesto l’aiuto di esperti,  che non si  chiuda ulteriormente in se stesso.

La invito a contattarmi privatamente tramite messaggi per chiarire i suoi dubbi oppure fissare un primo appuntamento. Ricevo su Altamura.

Buongiorno Andrea, da quanto tempo hai queste difficoltà? Cosa fai lavori, studi? Sarebbe importante avere queste informazioni per capire e indirizzarti. Hai pensato di parlare con un terapeuta? Hai scritto a noi, quindi immagino di si. Potresti rivolgerti al servizio pubblico, un consultorio.

Stai attraversando un periodo di insicurezze? Come mai temi di poter dire cose stupide.

Resto a disposizione