Preoccupazione

Wil

Ciao a tutti, ho paura che le poche cose che ho nella vita finiscano o che durino troppo breve, sono una persona che ha zero motivazione dunque ricominciare o ricostruire mi è molto complicato, sto imparando a conoscermi e a sapere comportarmi in maniera eccellente con le persone .. nella vita ogni giorno si impara a fare cose ma imparare a fare molte cose insieme finisci che non impari a fare bene niente .. ma tempo di temporeggiare sembra quasi che non ci sia

6 risposte degli esperti per questa domanda

Ciao Wil, diciamo che non è molto chiara la tua richiesta, però da quel che mi sembra di capire, in questo momento sei in una fase di disorientamento non sapendo bene dove andare. Cosa intendi per imparare molte cose? A quale ambito ti riferisci (studi, lavoro, crescita personale)? Hai chiaro cosa vuoi dalla vita? Cosa vuoi fare da grande? Quali sono i tuoi desideri ed obiettivi? Solo avendo chiaro tutto ciò troverai la motivazione e la forza che ti aiuteranno ad andare avanti e affrontare le tue paure. C'è un tempo per tutto, ognuno ha il suo tempo, basta solo saperlo utilizzare.

Spero di esserti stata di aiuto nel chiarirti un pò le idee, se cosi non fosse, prova a riformulare una richiesta più specifica.

Dott.ssa Luana Buono

Curiosa lettera la sua, Wil, molto interessante il quesito che pone, anche se in maniera scarna di parole e molto ermetica. Stupefacente perchè mi ha ricordato uno stato d'animo che io stessa ho esperito alla sua età e che avevo dimenticato. 

Se ho ben interpretato, lei lamenta che viviamo in un mondo che va veloce e non dà il tempo di sperimentare e magari interrogarsi sulle proprie personali aspirazioni. Si devono imparare molte cose ma in maniera per forza superficiale perchè il sistema non perdona le esitazioni. Ho capito bene, Wil?

Il suo problema fondamentale mi sembra che sia l'assenza di motivazione. Secondo lei perchè? E' fondamentale partire da questo. Assenza di motivazione può essere la conseguenza di non aver messo a fuoco le proprie inclinazioni. Alla sua età è frequente provare queste sensazioni ed è indispensabile darsi tempo; non un tempo trascorso a far niente, ma un tempo per scoprire se stessi e stimolare il ns interesse. Facile? Non direi, ma vale la pena di provare, frequentando magari qualche corso di gruppo sul potenziamento delle abilità, quali autostima, comunicazione assertiva, controllo emozionale, tutte abilità che si imparano e che ci aiutano a sentirci più efficaci nel dirigere la ns vita e a comprendere chi siamo.

Mi auguro di esserle stata utile, cordiali saluti

Gentile Wil,

dalla sua richiesta si intravede importante sconforto ma anche voglia di ripartire e di conoscere maggiormente se stesso.

La sua mancanza di motivazione da cosa potrebbe essere dettata: paura del giudizio altrui, paura di non raggiungere l’obiettivo, sconfitte già ricevute dalla vita, ecc.

Parla inoltre di dover ricostruire qualcosa, le farebbe piacere aprirsi in un luogo neutro e senza giudizio, dove può anche esser supportato verso una maggiore conoscenza personale, riscoprire la sua motivazione, ad oggi descritta da lei come nascosta, i suoi punti di forza ed eventualmente anche osservare, con una base sicura, cioè insieme al terapeuta, anche le sue sofferenze o difficoltà?

Richiedere un supporto può essere il primo gradino per riprendere in mano la propria vita e riscoprirsi coi i propri pregi eventualmente anche difetti andando in più a “ricercare” una maggiore serenità personale.

Non è obbligatorio che gli incontri debbano durare mesi o anni ma talvolta possono bastare anche solo 10-15-20 incontri per vivere più sereni con se stessi e con gli altri.

Resto disponibile per informazioni o richieste aggiuntive

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Riceve a Torino, Collegno ed online

Buongiorno,  

è vitale avere delle paure, ascoltarle, comprenderle e approfondirle. Approfondire il perchè prova la sensazione che tutto finisca velocemente, cosa la genera e cosa la porta a sentirsi una persona con poca motivazione potrebbe darle la possibilità di mettere in evidenza le sue risorse. Potrebbe esserle utile approfondire con un professionista cosa la sta trattenendo probabilmente dal vivere a pieno i suoi momenti di vita quindi, come dice lei, ri-costruirsi. 

Caro Wil, la tua preoccupazione è comprensibile e comune a molti. Questo periodo sta mettendo tutti di fronte alla paura di ammalarsi, di perdere le persone vicine, ci costringe a stare lontani e a mettere in stand-by la nostra vita, rimandare progetti. Tutto questo non fa che aumentare le nostre paure e ci fa mettere in discussione tutta la nostra vita. Imparare a conoscerti e a relazionarti con gli altri ma anche con te stesso è molto importante e di grande aiuto per capire cosa è meglio per te, di cosa hai bisogno e ti dà la possibilità di fare delle scelte ponderate, evitando di caricarti di cose che magari a lungo andare comprendi che non sono per te. L'importante è dedicare il tempo a quello che ti arricchisce e ti fa stare bene. E questo non è mai tempo sprecato. Un caro saluto

Salve Will, non so da dove provenga questa paura che le cose finiscano, o che il tempo sia troppo breve. È probabile che vengano in qualche modo da esperienze passate, da qualcosa che ha perso, che ha provocato sofferenza. L'atteggiamento più naturale sarebbe quello di viversi quello che ha, senza preoccuparsi in anticipo di ciò che può succedere. Per poter vivere realmente il presente, senza condizionamenti.

Auguri,

Dr. Cameriero Vittorio