Stalking

Violenza psicologica come reagire?

Libera

Condividi su:

Salve, sono una donna di 40 anni. In passato ho sofferto di attacchi di panico e di disturbo depressivo maggiore. Dopo essermi impegnata molto, mettendocela veramente tutta, con l'aiuto dei farmaci sono riuscita a superare, o almeno credevo di esserci riuscita.
Da qualche mese diciamo 4 circa, in seguito ad un avvenimento traumatico, sto soffrendo di nuovo di ansia, fatico ad addormentarmi e a mantenere il sonno. L'evento consiste in è una serie di violenze psicologiche, attuate dai miei vicini di casa, violenza verbale e vere e proprie aggressioni, tali da non farmi uscire ed entrare di casa con serenità, alla presenza di mia figlia che ha 7 anni.
Il motivo di tale violenza è che la signora in questione ha scoperto la relazione tra me e suo marito, ormai ex, in un primo momento ho giustificato la sua rabbia, anche se non condividevo la sua reazione davanti a tutto il parco in cui viviamo, urla ed epiteti che le lascio immaginare.

Soprattutto davanti a mia figlia che si è spaventata a morte. In sintesi ogni volta che esco di casa la signora o i membri della sua famiglia (madre) il maggior complimento che mi fanno è grandissima zoccola, anche davanti ad altri minori, io sono una persona perbene e non raccolgo la provocazione, anche perchè non credo sia un buon esempio. Mi sento impotente, tra l'altro convivo con l'ansia perenne che questa situazione si verifichi, insomma non vivo bene, inoltre inizio a fare pensieri strani, autolesionisti. Mi sento perseguitata e non vedendo via d'uscita alcune volte penso che solo se morissi potrei dare serenità alla mia famiglia, che si trova a vivere di riflesso tutto questo. Inizio ad avere paura.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno Libera,


la cosa migliore da fare per difendersi dalle aggressioni dei suoi vicini è che lei si rivolga a un avvocato che potrà consigliarla al meglio. La calunnia e le aggressioni sono reati. È importante che lei metta in atto tutte le azioni necessarie per la sua tutela psicofisica. Però non aspetti oltre. Ne parli con un professionista di fiducia o se ne faccia consigliare da qualcuno di sua conoscenza. Non deve subire! 


Nel frattempo per i suoi malesseri psicologici però si faccia seguire da uno psicoterapeuta. Gli attacchi di panico e gli stati depressivi vanno trattati con una terapia psicologica. I farmaci alleviano i sintomi, ma non risolvono gli aspetti psichici profondi che li determinano. È importante che lei approfondisca la natura profonda dei suoi malesseri psichici e si faccia aiutare dalla figura professionale preposta per questo. Ok? 


Le auguro ogni bene!

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Stalking"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sto ricevendo continue pressioni dal mio ex-ragazzo

Salve, sono una ragazza di 23 anni e vi chiedo aiuto perché sto ricevendo continue pressioni ...

6 risposte
Il mio compagno continua a minacciarmi

Salve, sono una donna di 38 anni con una bimba di quasi 5, nata da una convivenza. Dopo la nascita ...

12 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.