Stress

Sono sempre triste. Perché?

Carmy

Condividi su:

Salve, ho 25 anni e ultimamente mi capita di essere sempre triste, improvvisamente scoppio a piangere, a lavoro a casa, ovunque mi trovi in una situazione stressante ...vivo da circa un anno una situazione particolare, vivo lontana dal mio fidanzato, lui si è dovuto trasferire all'estero per lavoro, e la sua mancanza mi fa sentire triste e allo stesso tempo avvilita..penso che non sarò mai felice, come potrei risolvere questo mio continuo stato d'animo?

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Carmy,


il motivo del suo malessere e della sua tristezza è palese essendosi dovuta separare dal suo fidanzato per esigenze lavorative di lui.


Dando per scontato che ci sia amore e reciprocità nella vostra relazione, si tratta di capire per quanto tempo insisteranno le situazioni che condizionano il vostro possibile ricongiungimento che è il presupposto per una vita insieme.


Se non sarà possibile che lui ritorni nel paese di origine trovando qui il lavoro, dovrà essere lei a valutare la possibilità di raggiungerlo.


Nel frattempo la distanza può essere ridotta tramite contatti online utilizzando viodeochiamate.


Cordiali saluti.

Salve Carmy


si può essere tristi per una separazione o per un lutto (reale o immaginario), è comprensibile. Sarebbe interessante comprendere se la sua coppia riesce ad avere un progetto nonostante l'allontanamento del suo fidanzato e quali prospettive lei vede.


Si può essere felici solo se ci sono dei progetti di coppia che fanno pensare ad un'unione o ad un futuro altrimenti ci si prospetta una separazione definitiva.


Ovviamente conosco molto poco la sua storia quindi ciò che le ho scritto può essere approssimativo perchè occorrerebbe fare una consulenza almeno individuale di 4 sedute per avere un quadro più chiaro, definito e poter individuare il focus della sua tristezza.


Mi scriva se vuole. Buonasera

Buonasera! Ma è normale sentirsi triste lontani dal proprio amore! Il problema nasce quando non riusciamo più ad avere una vita normale poiché il dolore è troppo grande. Ci chiudiamo in noi stessi e non abbiamo più una vita sociale sana..ma lei è impegnata durante la giornata? Lavora, studia, va in palestra? Cerchi di ritagliarsi dei momenti solo per lei in cui poter ricaricare corpo e mente...si cerchi qualcosa che le piace fa fare, inizi a fare qualcosa per se stessa e vedrà che il dolore diminuirà e ai abituerà a convivere con la lontananza del suo fidanzato! Buona serata!

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Stress"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

E' normale sentirsi in crisi per la perdita di un'amicizia?

Buongiorno, l'anno scorso a seguito del divorzio di una mia amica (E) ci siamo riavvicinate. Con E ...

3 risposte
Credo di stare male. Solo semplice stress o ben altro?!

Ho avuto un'adolescenza non facile. Parlo a livello emozionale. A 15 anni ho iniziato a soffrire di ...

1 risposta
Periodo brutto della mia vita..consigli? suggerimenti?

Buongiorno mi chiamo Cristian 26 anni: questo è un periodo negativo come anticipato dal titol ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.