Varie

Ansia e mancanza di interessi

Mery

Condividi su:

Buongiorno ho avuto un infanzia negativa perché ho perso mia madre da piccola, poi mio padre si è risposato e ho avuto problemi con la compagna, quindi ho vissuto coi nonni (bene)finché non sono andata a convivere col fidanzato che poi ho sposato, che comunque mi picchiava e maltrattava. Non avendo nessun familiare o lavoro stabile ho aspettato che le cose migliorassero e sono passati 12 anni. Infine all ennessimo maltrattamento ho divorziato, quindi vivo da sola in affitto e un lavoro che non permette granché. Dopo un anno e mezzo ho conosciuto un uomo e mi sono innamorata, ma lui non innamorato, ha inscenato una farsa per approfittarsi sessualmente ed è durata un anno, mi ha fatto un sacco di promesse che non ha mai mantenuto. Finalmente da un mese ho deciso che non è giusto per me ed è finita così senza sentirci più, comunque era lontano per lavoro e comunque mai presente nella mia vita. Da quando è finita non ho voglia di fare niente, non ho amici perché li ho persi strada facendo coi due uomini sbagliati, ho pensato molte volte di farla finita, se non fosse per il lavoro e uno spiraglio di speranza, credo sarebbe già successa una disgrazia voluta. Ho noie legali perché l ex marito dovrebbe ridarmi dei soldi che ho investito sulla sua casa, e mi ritrovo a combattere e spendere soldi per poter riuscire a recuperare i soldi ..che magari mi permetterebbero di stare più tranquilla visto che non posseggo nulla..Sicuramente ci saranno persone con molti più problemi o magari più gravi, ma io ho spesso attacchi di panico, ansia, e poca voglia di fare. Mi rendo conto che avrei le capacità per vivere una vita migliorata ma sono così bloccata da continue delusioni e sofferenze. Sono stata poco felice in vita mia nonostante ce l abbia messa tutta, volendo bene, comportandomi bene..Come fare per creare più stimoli nella mia vita, ma soprattutto la spinta che parta dall'interno? grazie a chi mi potrà rispondere.

1 risposta degli esperti pubblicate per questa domanda

Buonasera Mery


Nonostante la sua storia è intrisa di ferite, la sua voglia di vivere e di chiedere aiuto scrivendo questa richiesta, è una grande base per fare dei passi importanti e riscoprire e scoprire le sue energie positive per un futuro migliore, di cui lei è degna. E' fondamentale che a questo suo passo segua la scelta di un professionista che possa insieme a lei individuare e sviluppare i suoi punti di forza interiori; un percorso efficace non può prescindere dalla relazione in presenza. Potrà rivolgersi agli Psicologi del Sistema Sanitario Nazionale ma anche ai liberi professionisti, sicuramente sapranno concordare con lei come far fronte all'aspetto economico.


Le auguro di fare la scelta del professionista più adatto, non esitando a tralasciare quello che non sente vicino ai suoi bisogni.


Gerardo   

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso reagire ai rinfacci di mia madre?

Salve, mi chiamo Valentina ed ho 28 anni e un figlio di 5 anni. Da 2 anni ho chiuso la relazione con ...

2 risposte
Non capisco più niente della mia vita

Buongiorno, sono un ragazzo giovanissimo ma dagli 11/12 anni ho iniziato a riscontrare problemi di ...

3 risposte
Da dove partire per cambiare?

Salve a tutti, ho 22 anni e mi sento molto sola. Avverto una barriera tra me e gli altri, da cui mi ...

3 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.