Come posso "liberarmi" da una cotta

Michele

Buonasera. Ho 54 anni e quest'estate purtroppo mi sono preso una cotta per una collega molto piu' giovane di me, 28 anni lei. Lavoro stagionale in un'azienda, 2 mesi Luglio/Agosto, Non ci siamo mai parlati,solo salutati, ma sin dalla prima volta che l'ho vista sono rimasto folgorato. Non sono capace di togliermela dalla testa, penso a lei in continuazione fino al punto di sognarla 4/5 volte a settimana, pure vedere la sua auto parcheggiata mi dava sensazioni forti, pure andare in mensa avevo una certa ansia per "quasi" paura di incontrarla. Io non sono una persona dalle cotte facili, sono stato sposato, vivendo a Londra 28 anni, ho avuto le mie storie, prima e dopo il matrimonio, ma una cosa cosi' "devastante" MAI nella mia vita. Le cotte di solito hanno una durata di 3/4 mesi, ma questa sta' diventando sempre piu' forte. Se qualcuno potrebbe darmi qualche consiglio ne sarei lieto. Grazie.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Michele, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè capisco quanto questa situazione possa impattare sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale innanzitutto che lei faccia chiarezza circa ciò che sente e ciò che prova verso questa persona, ritagliandosi uno spazio d'ascolto per elaborare pensieri e vissuti emotivi legati alla situazione descritta pertanto la invito a richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stesso utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Salve Michele

che bella esperienza in età adulta! Più che una cotta ovvero innamoramento mi sembra un'illusione, l'illusione di qualcosa di eccezionale, bellissimo ed inarrivabile come una stella.

Le stelle noi le guardiamo, le ammiriamo, le sogniamo ma poi viviamo sulla terra.