Disforia di genere- Cercasi specialista

Natalie

Buongiorno,  tramite questo sito cercavo qualcuno che si occupasse di diagnosi riguardo disforia di genere (ma tra le scelte dei temi non trovo essa). Qualcuno che possa consigliarmene uno specialista che se ne occupi in provincia di Arezzo (AR)? Grazie

5 risposte degli esperti per questa domanda

Ho lavorato a lungo alla SAPRA di Arezzo. In queso momento, però, i pazienti della SAPRA li ricevo tramite Skype. Non so se può essere disponibile ad una consultazione di questo tipo. Nel caso in cui fosse interessata può chiamarmi. Ho esperienza relativa alla problematica di cui mi parla. Esercito dal 2007 su Firenze e provincia. Solitamente non utilizzo canali virtuali ma, soprattutto dopo la pandemia, mi sono dovuta adattare.

Saluti

Dr.ssa Bellavia

Salve gentile utente,

in merito alla sua richiesta le comunico che mi occupo della tematica di cui ha fatto

richiesta e che il mio studio si trova a Montevarchi in provincia di Arezzo, quindi se

lo ritiene opportuno può contattarmi lei o chi ha bisogno del consulto per un primo

colloquio telefonico ed eventualmente un primo appuntamento.

Gentile Natalie,

se la sua necessità è quella di un percorso clinico relativo alle questioni della disforia di genere, può rivolgersi al nostro Centro: SPAZIO ELLE Centro terapeutico per l’infanzia e l’adolescenza, via Vasarri 9, Montevarchi AR. Potrà trovare indicazioni e riferimenti sul nostro sito.

In caso le necessiti una diagnosi potrà rivolgersi ai centri di neuropsichiatria e psicologia pubblici ( denominati Ufsma o Ufsmia) che si trovano in particolare ad Arezzo, San Giovanni Valdarno, Casentino o Valdichiana.

Un saluto cordiale.

Per l’équipe di SPAZIO ELLE

Dott. Giacomo Gherardini  

SPAZIO ELLE

Centro terapeutico per l’infanzia e l’adolescenza

Buonasera,

Sono disponibile a riceverla, non lavoro però in provincia di Arezzo,

Se per lei è raggiungibile la città di Firenze che è dove ricevo, mi contatti telefonicamente, trova il mio recapito telefonico con una semplice ricerca sul web tramite il mio nome e cognome. 

Un cordiale saluto,

Dr.ssa Veronica Rinaldo 

Buongiorno, non mi risulta che esistano professionisti o strutture sanitarie specializzate e che si occupano della diagnosi di Disforia di Genere, tra l’altro è una tematica estremamente delicata e già se si parla di diagnosi inevitabilmente si entra con questo termine in un ambito da curare, ma in realtà il concetto di cura in questo caso specifico è da prendere con grande attenzione e sensibilità.

Pertanto, fatta la diagnosi, va capito cosa ce ne facciamo di tale diagnosi e quindi dal mio punto di vista la diagnosi va confrontata con il contesto di vita di questa persona: come vive quella situazione, come si sente nel tessuto sociale dove vive, il livello di trattabilità di questo vissuto in famiglia o comunque con le persone legate affettivamente.

In questi ambiti specifici più che di diagnosi si può parlare di comprendere i vissuti emotivi e attraverso l’analisi clinica dei vissuti emotivi si può dare un senso alla diagnosi che necessita, a parere del sottoscritto, di un inquadramento in ambito medico, comprendente la componente sia genetica che endocrinologica, mentre per la parte psicologica è necessario in base all’età della persona una terapia familiare se ci troviamo difronte a un bambino/a o ragazzo/a in età preadolescenziale o adolescenziale, mentre se il soggetto è un adulto riterrei indicato un approccio cognitivo- comportamentale.

A disposizione per ulteriori chiarimenti

Stefano Benci