Penso spesso al suicidio.

Milena

Buona sera, non mi era mai capitato di voler parlare a qualcuno dei miei problemi, poi stasera nella solitudine di una stanza buia mi sono imbattuta in questo forum.
Ho commesso una serie di errori nella mia vita che consistono nell’aver raccontato svariate bugie sul mio lavoro; poi alla fine quando sono riuscita ad affermarmi a livello lavorativo ho vuotato il sacco mettendo poi come contentino il fatto che si avevo raccontato per 7 mesi un sacco di bugie ma adesso ero riuscita ad ottenere il lavoro che volevo con tutti i benefit che ne derivano.
Ma questa cosa non mi ha alleggerito l’anima vedere la delusione comunque negli occhi del mio compagno per le bugie raccontate mi ha destabilizzato dentro.
Mi sono giustificata dicendo che erano a fin di bene perché tanto sapevo che sarei arrivata dove volevo ma questa scusa a lui non è bastata.
L’aver raccontato la verità non mi ha alleggerito la coscienza anzi; mi porto dentro un peso e un malessere che non vogliono andare via.
Non riesco più a sorridere; e questa situazione mi ha portato ad avere pensieri malsani sul suicidio.
Con la scusa dell’insonnia mi sono fatta prescrivere dal medico delle gocce per dormire e più di una volta ho pensato di svuotarle tutte nel bicchiere.
Ma ancora non ci sono riuscita!!! Spero di riuscire a superare questo momento.
Grazie per lo sfogo.

2 risposte degli esperti per questa domanda

Buongiorno Milena, quando si arriva a fare pensieri così negativi e pericolosi, è il caso di chiedere aiuto.

Uno psicoterapeuta che si occupa di queste tematiche,  per capire le origini e le cause del suo malessere.  Le bugie farebbero supporre che in realtà lei non ha una grande stima di sé stessa ed ha bisogno di esagerare per essere voluta e accettata 

Le consiglio di rivolgersi a uno psicoterapeuta che tratta di adulti e depressione. 

A disposizione se ha bisogno 

Cari saluti 

Dottssa Belinda Doria 

Gentile utente,

quando ci mettiamo  in un processo di verita', ci troviamo ad affrontare quegli aspetti che avremmo evitato proprio alterando le cose. La decisione di raccontare la verita' denota un aspetto sano, di riavvicinamento al Se', anche se e' doloroso riscontrare le reazioni del suo compagno che probabilmente non si aspettava. Potrebbe essere utile pero' approfondire, senza giudizio, le motivazioni che sono (state) alla base delle bugie, anche cercando l'aiuto di uno psicoterapeuta.

Cordialmente