Varie

Una "cotta" a 50 anni .. senza speranza

Diego

Condividi su:

Buonasera! Sono un 50enne separato legalmente da 5 anni ma il matrimonio è fallito già ben 2 anni prima a causa del tradimento di mia moglie. Dal matrimonio sono nati 2 bimbi (ora di 10 e 8 anni) che vivono con me. I rapporti con l’ex moglie sono equilibrati.
Giusto per fare del vittimismo, sono da 7 anni che non ho alcuna minima relazione con una donna, neanche un semplice abbraccio. Ho indossato una “corazza” per “difendermi” e mi sono dedicato quasi esclusivamente ai figli e al lavoro. Faccio molta fatica a togliermi la corazza. Talvolta sento la necessità di avere una donna al mio fianco ma poi fuggo. In due occasioni ho conosciuto due donne che però non mi hanno fatto perdere la testa. A parte prendere il caffè e parlare del più e del meno, io sono poi fuggito. Non mi sono più fatto sentire. Non ho alcun rimorso per queste due occasioni. Credo nel destino ed ho sempre pensato che forse non erano le donne giuste. Ho una posizione lavorativa buona con una buona carriera a le spalle (appartengo alla FF.PP.). Sono stimato dai miei collaboratori e dai miei amici. Sono per molti (colleghi, superiori, amici e conoscenti) un punto di riferimento ed una persona a cui vengono continuamente chiesti consigli.
Talvolta, però, sento che mi manca qualcosa. Non sto male da solo e non sono mai stato depresso. Ho sempre affrontato tutto con molta serenità ed equilibrio interiore.
Da pochi mesi è giunta una nuova collaboratrice. Molto più giovane di me di circa 23 anni e sentimentalmente libera. È una persona che mi fa “emozionare” ogni volta che la vedo. Mi emana positività ed ha messo in discussione il mio equilibrio. Preciso che lei non ha mai detto o fatto qualcosa volontariamente per far scattare in me queste emozioni. Quando la guardo negli occhi sento di “divorarla” con i miei di occhi. Il rapporto tra me e lei è di massimo rispetto e nel rispetto delle formalità che contraddistinguono il nostro ambiente lavorativo. In poche parole sento che sto prendendomi una “cotta” per lei, se una cotta si può avere a 50 anni. Credo che lei non sia minimamente interessata a me. Ovviamente non posso in nessun modo esternare questi miei sentimenti a lei o a qualsiasi altro collega. Tutto ciò mi sta creando frustrazione. Penso a lei ogni momento della giornata. 4/5 giorni fa ho fatto un sogno che mi ha destabilizzato ancora di più. (Nel sogno) Mi trovavo non so dove con questa collega che casualmente si sporge verso me. Le do un leggerissimo bacio sulla guancia. Dopo poco le chiedo scusa di questo mio bacio ma lei risponde baciandomi bocca a bocca. Nel sogno ho sentito perfino il suo sapore. Poi mi son risvegliato e la mia frustrazione è aumentata.
Non so come uscire da questa situazione. MI potreste dare qualche consiglio? Grazie

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Salve, mi sembra presenti molti segni caratteristici della innamoramento...che e uno stato psicofisiologico che non conosce eta'...se vuole sono disponibile per parlarne ed eventualmente aiutarla a superare affrontare la situazione...non penso ci sia una soluzione unica, di certo bisogna considerare le responsabilità come persona ma anche il fatto che tutte le persone sono bene o male sostituibili...ricevo a Vicenza ma anche con sedute on line...


Un saluto dott Cason

Buongiorno, l'innamoramento è una spinta vitale molto importante, indipendentemente se si è ricambiati o meno. Si liberano energie potentissime che contribuiscono a sentirci vivi. Fortunatamente lei si rende conto dell'inopportunità di esternare ciò che prova in assenza di riscontri e di reciprocità. Però, al di là di ogni considerazione ovvia, provare questa attrazione dimostra che è presente in lei la volontà di riemergere e di provare ancora delle sensazioni importanti. Ma il problema fondamentale, secondo me, è che ha paura. Perciò forse sceglie obiettivi poco raggiungibili. Provi a riflettere su quanto le ho detto, valuti se ci ho azzeccato. Casomai riscrive, se crede. Buona giornata


Dr.ssa Daniela Benvenuti


Ricevo a Padova e a Feltre e anche online

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Come posso smettere di essere triste e demoralizzata?

Salve. Era da tanto che avrei voluto scrivere. Sono due anni che vivo male, non mi sento soddisfatta ...

3 risposte
Scelte giuste o sbagliate ?

Ciao, io oramai sono circa tre anni cioè da quando mi sono trasferita che penso di aver fatto ...

3 risposte
Ansia e mancanza di interessi

Buongiorno ho avuto un infanzia negativa perché ho perso mia madre da piccola, poi mio padre ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.