Ansia per tutto, può essere la pillola?

Myriam

Salve, vi spiego la storia
Da gennaio ho iniziato con la pillola lestronette, devo dire che il primo blister e mezzo è andato tutto perfettamente senza effetti collaterali
Se non che verso metà febbraio, prima di una partenza mi è venuta molta ansia! Sono una tipa ansiosa ho avuto attacchi d’ansia parecchio brutti 10 anni fa a 14 anni ma che sono spariti del tutto e ho vissuto 10 anni favolosi, rari attacchi di ansia ogni tanto che toccavano di solito solo lo stomaco! Appunto per questo pensavo passasse in breve tempo ma la cosa non è successa, ho iniziato ad avere brutti pensieri fissi, ansia che durava tutto il giorno a intervalli regolari! Preoccupata ho voluto iniziare un percorso da una psicoterapeuta una settimana dopo questi attacchi di ansia generalizzata! Avevo paranoie e paure su tutto, non riuscivo neanche a mangiare ovviamente! L’ansia devo dire che migliorava con la dottoressa! Il 23 febbraio inizia la mia settimana di interruzione della pillola e devo dire di essermi sentita meglio! Ora purtroppo non ricordo bene non ci ho fatto caso, alla fine avevo ripreso a mangiare e mi sentivo meglio ma non riesco a ricordare se questo sia avvenuto con l’interruzione della pillola o anche prima! Fatto sta che oggi, al mio quinto giorno di terzo blister mi sento di nuovo e ancora un po’ ansiosa, poca voglia di mangiare (anche se rispetto a prima, decisamente mangio di più) e addirittura fitte al petto quando respiro anche se in realtà non mi sento molto in ansia, cosa provata in questo periodo emai avute prima
L’unica cosa negativa riscontrata durante la settimana di stop è che ho avuto forti mal di testa frequenti e che non passavano neanche con medicinali
Vi informo anche che farò una visita endocrinologa tra una settimana perché mi hanno trovato la prolattina alta e dopo risonanza, ho l’ipofisi ingrossato
Vedrò se avrò qualche problema ormonale
Non riesco a capire se la mia ansia sia dovuta alla pillola
Il problema è che mi aiuta molto anche per questi forti mal di testa! Visiterò pure il ginecologo per chiedere maggiori info
Spero di risolvere tutto dopo queste visite ma vorrei un vostro parere
Voglio tornare la ragazza senza ansie che ero prima, e non avere paura anche di una pizza fuori casa

1 risposta degli esperti per questa domanda

Salve Myriam, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale innanzitutto rivolgersi al medico per discutere insieme a lui/lei eventuali effetti collaterali della pillola compatibili con i sintomi che descrive; ritengo comunque molto utile che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL