Ansia

Uso di cocaina. Disprezzo me stesso

florian

Condividi su:

Salve, sfortunatamente ho avuto a che fare con la cocaina e ne ho fatto uso ,in tutta la mia vita, forse 5-6 volte. Ho 20 anni e faccio l'università, un giorno mi andò male un esame e da li iniziai ad avere attacchi di panico, d'ansia e stavo malissimo. Tutti i giorni mi tormenta il pensiero e mi é rimasta impressa l'immagine di quando ne facevo uso e ho continui attacchi d ansia, ho paura di impazzire, non sono mai tranquillo. Secondo voi ne posso uscire in qualche modo? Non sono uno drogato l ho fatto con gli amici cosi per provare ma é stato l'errore piú grande che ho fatto, ora mi sento diverso, disprezzo me stesso. Ho parlato con uno psichiatra e mi ha prescritto degli farmaci ma non cambia niente, sono come prima. Vorrei sapere la vostra opinione. Grazie

8 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Florian,

il suo problema è con ogni probabilità facilmente risolvibile, ma consulti uno psicologo. Gli psicologi infatti sono più formati in campo psicoterapeutico rispetto ai medici. Le consiglio gli psicologi della strategica breve della scuola di Nardone: hanno ottime e veloci strategie contro i sintomi depressivi, anche di bassa autostima, come nel suo caso.

Cordiali saluti

Gentile ragazzo,

è riduttivo credere di poter risolvere la cosa sostituendo la sostanza con un farmaco...non è così che andrà via la sua ansia. Il suggerimento che posso darle è di iniziare un lavoro su di sè e sulle sue emozioni consultando uno psicoterapeuta della sua città. Può farlo sia privatamente sia attraverso la sua ASL di appartenenza.

Un caro saluto 

 

Caro Florian, puo' capitare di fare uso di droghe in adolescenza insieme agli amici e questo non vuol dire essere drogati. Voler fare nuove esperienze e conoscere cose nuove fa parte della crescita. Sembri moto severo con te stesso e sicuramente un po' di ansia era presente anche prima che tu facessi uso di cocaina. Gli attacchi di panico sono la goccia che trabocca dal vaso, quando il tuo livello di stress supera il limite consentito; ma sono anche un segnale, un' opportunità per cominciare a conoscerti meglio e a cambiare una vita che probabilmente per molti aspetti non ti piace. I cambiamenti avvengono un passo alla volta e hanno bisogno di impegno. La psicoterapia e' l' unica strada per attuare cambiamenti reali, i farmaci sono come un salvagente per chi non sa nuotare, ma per stare sereni in acqua bisogna fare un corso di nuoto.

Cerca uno psicoterapeuta ad indirizzo breve strategico vicino  a dove vivi.

In bocca al lupo

Dott.ssa Rita Messini Latina (LT)

Salve in merito alla sua domanda, se lei è seguito da uno psichiatra, segua le indicazioni che le ha dato, i farmaci incominciano ad avere effetto con il tempo, e quindi bisogna prenderli secondo le indicazioni del medico. Se vuole può oltre a consultare lo psichiatra, anche rivolgersi ad un collega psicoterapeuta, per iniziare un percorso di terapia privata, nel quale può approfondire ed analizzare più dettagliatamente i suoi dubbi e trovare risposte alle sue domande. Spero di esserle stata di aiuto, cordiali saluti. 

Dott.ssa Chiara Pica Grosseto (GR)

Gentile Florian, non devi disprezzarti nè giudicarti in alcun modo, perchè il giudizio non fa altro che ledere la tua autostima. Se hai ceduto a questo gesto è perchè dietro c'è qualcosa nella tua vita, nei tuoi vissuti, che necessita di essere ascoltato e di certo non servono i farmaci per farlo, soprattutto in una giovane età come la tua. Quello che ti necessita non sono i farmaci ma un serio ascolto, un serio percorso psicologico. Quindi ti dico si, se ne esce, con impegno e volontà e con il giusto aiuto. Contatta uno psicologo nella tua zona e fatti aiutare a ritrovare te stesso e la tua dimensione

Dott.ssa Renata Chiesa Grosseto (GR)

Ciao Florian se ho capito bene il tuo problema non è la cocaina (che hai provato solo qualche volta) ma uno stato d'ansia che ti sta rendendo difficile vivere normalmente.

Le paure spesso assumono la forma di immagini e pensieri, a volte ricordi o sensazioni fisiche.

Quello che è importante è capire che a volte viviamo nella paura anche se non c'è un reale motivo e se è così, è bene parlarne con uno specialista che ci aiuti a ristabilire un equilibrio tra noi e la percezione della realtà.

Non ti preoccupare troppo perchè oggi l'ansia è un problema di molti ma sicuramente puoi capirla e affrontarla.

Spero di esserti stata utile. 

 

Salve Florian,

penso che sia necessario abbinare al supporto farmacologico anche una psicoterapia, scegliendo un professionista nella sua città esperto nel trattamento di disturbi d'ansia e panico. Inoltre potrebbe esserle d'aiuto imparare alcune tecniche di rilassamento quali il training autogeno( che le saranno insegnate dal medesimo psicoterapeuta).

Cordialmente.

Gentile Florian,

per poter dare una risposta maggiormente esaustiva bisognerebbe cercare di capire l'emergere di quelli che Lei segnala come problemi nel suo messaggio: da un  lato l'emergere degli attacchi di panico nel periodo universitario e dall'altro, l'inizio dell'uso della cocaina. Sarebbe necessario raccogliere maggiori informazioni sulla sua vita e sul suo stato emotivo precedente a tali eventi (le sue relazioni famigliari e amicali e il suo vissuto in relazione all'esperienza universitaria intrapresa) e sulla presenza o meno di una correlazione tra di essi (l'uso di cocaina è cominciato precedentemente al periodo universitario? o si lega al periodo di difficoltà emerso in seguito all'esame andato male?). Inoltre, senza nulla togliere all'intervento dello psichiatra, è possibile che la semplice prescrizione dei farmaci non sia stata risolutiva nel caso in cui non sia stata accompagnata da una ricerca più approfondita delle cause del suo malessere.

Quello che Le consiglio è di affidarsi ad un esperto per andare a sanare i nodi relazionali nel suo vissuto personale che possono aver portato all'emergere tanto degli attacchi di panico, quanto dell'uso della cocaina. Le faccio i miei più sentiti auguri. Cordiali saluti.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Ansia"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Paura di uscire di casa

Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni ed ultimamente ho paura di uscire di casa. Quando so di ...

11 risposte
Gelosia ossessiva nei confronti del mio partner

Buonasera, sono una ragazza di 21 anni e sto insieme al mio ragazzo da 4 anni. Sono molto gelosa e ...

4 risposte
Mio figlio ha questi "attacchi di panico"??

Salve vi contatto per avere una vostra opinione in merito alla situazione di mio figlio: lui ha ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.