Sintomi da attaco di panico

Giuseppe

Salve, espongo la mia situazione, a fine 2014 mi mi è stato diagnosticato il disturbo da attacco di panico dopo un po’ di anni prendendo medicine e cambiando psicologi la situazione non migliorava ma a tratti peggiorava, così ho deciso di cambiare psichiatra e psicologo, qui sono cominciati i primi miglioramenti fino a non aver più bisogno dei farmaci e lavorando solo di psicoterapia, di rado ho ancora dei sintomi ma comunque gestibili, perciò ho chiesto al mio psicologo se questi sintomi potranno scomparire del tutto, ma lui ha affermato che non è possibile e che si potrebbero ripresentare senza poterci fare nulla. Ho letto storie di persone che sono guarite del tutto e anche io mi sento di poterne uscire, ringrazio chiunque possa darmi delle considerazioni in merito.

4 risposte degli esperti per questa domanda

Solo attraverso un percorso psicoanalitico è possibile retrocedere definitivamente dai sintomi in quanto la lettura dell'inconscio consente di andare a rimuovere le cause che hanno prodotto l'origine degli stessi.

A che età è avvenuto il suo primo attacco di panico? Stava vivendo una situazione di stress? Che cosa sogna?

È solo l'incipit del lavoro analitico che, peraltro, ha una durata piuttosto contenuta in termini di sedute effettive. 

Gentile Giuseppe,

dipende dai sintomi, da quanto è presente, com'è la sua struttura di personalità, ecc.

Come mai il suo terapeuta afferma che non sia possibile una remissione?

Da quanto tempo ha intrapreso il percorso di psicoterapia?

Come si trova a livello relazionale con il professionista?

Ogni quanto ha le sedute? Ogni settimana? Ogni 2 settimane?

Ad oggi quando insorgono ancora le difficoltà?

Ci sono dei momenti particolari della giornata o della settimana o nel mese? 

Valuti di riparlarne col suo terapeuta e di capire come mai. Alcuni sintomi è vero non vanno in rimessione ma altri e talvolta anche l'ansia o l'attacco di panico sì. 

Resto disponibile per informazioni, richieste aggiuntive, eventuale consulenza online o se volesse rispondere in privato alle domande poste.

Cordialmente

Dott.ssa Federica Ciocca

Psicologa e psicoterapeuta

Ricevo a Torino, provincia (Collegno) e online

Ciao Giuseppe

Si, e vero, si può uscire da questi disturbi facendo la psicoterapia adeguata.

Con pazienza e buona volontà, vedrai che questi disturbi saranno sempre più lievi fino a scomparire del tutto.

Vedo da come scrivi che sei una persona molto determinata a risolvere il problema

Se desideri io posso prenderti in cura, ovviamente facendo le sedute online (data la distanza).

Mi puoi contattare tramite questo sito al quale tu hai scritto.

Cordiali saluti

Gent.mo,

pratichi la terapia EMDR è molto utile per questo tipo di disturbo e per i miei pazienti rende del tutto irreversibili i risultati. Si lavoro sui ricordi disturbanti legati alla sintomatologia ed è una terapia efficace anche in tempi notevolmente ridotti. Può acquisire informazioni sul sito EMDR.It 

torni a contattarmi se ha bisogno

cordiali saluti 

dr.ssa Ilaria Barbieri