Salute Sessuale

Come faccio a lasciarmi andare?

Elisa

Condividi su:

Salve, ho 20 e sono due anni e mezza che sto con il mio ragazzo.... lo amo tantissimo, però nel sesso non riesco proprio a lasciarmi andare. Anche se sento il bisogno di avere un rapporto con lui non riesco a prendere l’iniziativa, mi blocco appena ci provo...
Mi sento davvero stupida... quando è lui a prendere l’iniziativa vorrei fare tante cose, ma poi in concreto non riesco a fare nulla... Quasi tutti i giorni provo a immaginare cosa vorrei fare o come, ma sono passati due anni e sono ancora al punto di partenza...
Vorrei davvero cercare di superare questa cosa, ma non so come fare....

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Elisa, 


sei molto giovane e non sempre l'approccio con la sessualità è semplice. 


La sessualità, soprattutto quella femminile è fatta di tante componenti, e da ciò che racconti potrebbe esserci qualche parte di te che non riesce ad esprimersi liberamente nell'intimità. 


Magari una consulenza potrebbe mettere meglio a fuoco questi aspetti. 


Rimango a disposizione. 

E' proprio sicuro di tutto questo ostracismo e razzismo nei suoi confronti? A volte per una serie di insicurezze personali, dovute a molteplici cause, tra cui la giovane età, siamo portati ad esasperare dettagli e messaggi che ci arrivano dall'ambiente. Quando si è molto giovani, non si è ancora acquisita una identità certa e stabile che si costruisce nel tempo. E' probabile che lei stia spostando sul tema razziale una problematica sua di insicurezza ed incertezze. Si faccia aiutare da uno psicoterapeuta a vedere chiaro in se stesso. Lo faccia al più presto, diversamente questo problema rischia di diventare un tema ossessivo. Auguri!

Ciao Elisa,


mi dispiace che pensi di essere stupida. La sessualità può essere un’esperienza bellissima ma anche complessa e ciò in cui più credo è che se si parla di una coppia si vive in due. 


Intanto mi verrebbe da chiederti se oltre che immaginare sai anche cosa piace al tuo corpo, quali punti sono più sensibili, cosa ti eccita maggiormente, quanto ti conosci. Ti chiederei poi quanto ne hai parlato con il tuo fidanzato di questo? Quanto parlate di sesso, delle tue difficoltà? E nel caso come ti risponde lui?


mi piacerebbe anche capire con te che esperienza hai della sessualità: ne hai mai parlato con qualcuno, se ne può parlare? 


Scusa se sono io a farti tante domande invece che darti risposte, ma mi incuriosisce molto quello che tu scrivi e non penso ci sia una risposta unica.


se avessi bisogno riscrivimi, mi farebbe piacere capire meglio insieme.


Un saluto affettuoso 

Cara Elisa, la gran parte delle volte un blocco nella sfera sessuale deriva da un blocco più  ampio e una motivazione  più  ampia, che riguarda la propria vita.  In alcuni casi può  essere legato  all'ipercontrollo e cioè  alla necessità  di essere sempre vigili e aver tutto sotto controllo. Di conseguenza avere paura di perde questo controllo è  normale in un momento in cui l'istinto e la pulsione inevitabilmente prevalgono e  richiedono un abbassamento delle difese personali.  Potrebbe riguardare questo aspetto come altro; ma è  difficile con questi pochi dati, a disposizione, capire. Ti consiglio di iniziare un percorso psicoterapico, che non deve per forza durare all'infinito,  ma che ti aiuti a trovare le ragioni del tuo personale blocco. Solo rintracciando le ragioni  è  possibile utilizzare strategie efficaci  per affrontarlo definitivamente.

Cara Elisa,


le inibizioni sessuali dipendono da vari fattori: in primis la tua giovane età,  l'inesperienza, ma soprattutto il sistema di valori e credenze religiose che ci hanno inculcato attraverso l'educazione.  Oppure, avere vissuto delle relazioni affettive con i propri genitori rigide e stereotipate. Questi fattori però non sono determinanti quanto l' aver molto probabilmente subito dei traumi di tipo sessuale sia pure a livello di fantasie inconsce che hanno attivato precocemente la pulsione di piacere generando il conflitto. Esso si manifesta attualmente in un gioco estenuante tra il volere e il non potere. Ti consiglio una terapia psicoanalitica, ma, se puoi , anche di confidarti con una persona più grande ed esperta di te con cui tu possa confidarti. Un caro abbraccio. 


 


 

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Salute Sessuale"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Fantasie e masturbazione - sensi di colpa?

Buongiorno, sono una ragazza di 22 anni. Avevo già scritto su questo sito qualche tempo fa ...

1 risposta
Ho l'ansia quando si tratta di fare sesso

Buongiorno, ho 21 anni e sto con il mio fidanzato da 2 anni. All'inizio fra noi l'intesa sessuale ...

5 risposte
Timori in amore

Buonasera, anche se in tarda nottata. Vi scrivo perché da sempre ho difficoltà di ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.