Dipendenze

Ho tentato più volte il suicidio

Michela

Condividi su:

Da bambina sono stata molestata per anni. Le conseguenze le pago ancora oggi, mi drogo da anni e nonostante 2 comunità lasciate con il ragazzo di turno che conoscevo, ho fallito sia con loro che con me stessa !Mi sono autoisolata, nelle relazioni con amici o ragazzi non provavo niente, solo la droga mi faceva e mi fa sentire un po meglio! Ma sono infelice da tanto e ciclicamente provo a impiccarmi, ma non riesco ad andare fino in fondo! Vedo la morte come un nuovo inizio perché qui sono tormentata e infelice! Per 4 anni sono stata bene quando andai via da casa, ma poi mio padre morì e io sono ricaduta nel tunnel! Anche mio fratello si droga e non abbiamo un rapporto anzi ci odiamo, e mia madre ormai ha perso le speranze Non ho voglia di lavorare o di uscire voglio solo morire! Neanche la psicologa del Sert mi ha aiutato! Tanto lo so che non ve ne frega niente, ma ci tenevo a dire che non sempre la psicanalisi riesce ad aiutare qualcuno, tante volte uno deve solo accettare che la sua esistenza sarà una merda, fino a quando non troverà il coraggio di scappare, io spero col cuore di riuscirci !Scusate lo sfogo

5 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Michela,


la tua infelicità senza speranza è come un pugno nello stomaco.


Devo cercare le parole per raggiungerti fino in fondo alla mia anima. Vorrei guardarti negli occhi e tenere le


tue mani nelle mie e raccogliendo  le forze provare a tirarti fuori da quel pozzo in cui sei caduta.


Da lì dentro non si vede più il cielo e gli altri, tutti gli altri, sembrano provare solo indifferenza.


Invece le tue parole mi hanno toccata.


Quando ci si trova dentro ad un pozzo sembra impossibile poterne uscire, ma con l’aiuto di qualcuno potrai


farcela, non smettere di cercare.


 

E come mai scrive qui se già ha deciso che la vita è uno schifo e che resta solo un pò di coraggio per farla finita??


Non le parlo da psicologa. Ma le dico che così come sta vivendo, non sta vivendo, ma è un morto che cammina e la morte, se si impicca,


sarà solo l'inizio di un'altra non vita, ossia la aspetta un'altro inferno da cui però non potrà più uscire.


Fa ancora in tempo a cambiare direzione. E a iniziare a vivere qui per poi passare ad un'altra vita dove la attende una vita ancora più piena.


Mi auguro che trovi il coraggio di vivere e non di scappare. Chi scappa è un codardo, un vigliacco. E' stata molestata e allora?? Per questo lei continua a molestare se stessa?? Uccida dentro di sè questo molestatore in azione. 


Ci vuole un bel coraggio a vivere ma ne vale la pena. 

Buongiorno,


purtroppo la sua esperienza passata di abuso è molto brutta e sicuramente devastante. È anche comprensibile che il suo utilizzo di sostanze sia orientato a lenire, contenere, attenuare il dolore emotivo che ne deriva.


Detto questo, se vuole iniziare a costruire il suo benessere, sarà opportuno iniziare ad intraprendere azioni coerenti orientate a ciò che per lei è importante: se ritiene utile avere una vita più serena sarà opportuno agire in modo efficace riducendo l’intossicazione, orientandosi alla ricerca di un lavoro, favorendo la sua autonomia e la sua indipendenza dal nucleo familiare di origine. Sarà “darsi la possibilità di andare avanti, di andare oltre” ciò che le permetterà di superare il trauma.

Cara Michela, dalla tua lettera traspaiono dolore e rabbia infiniti, ma anche la voglia di trovare una via d'uscita. E' pesante sapere che finora non hai trovato sollievo nonostante i tuoi tentativi di superare i traumi, ma voglio dirti: tenta ancora, non arrenderti, non farti travolgere e vai avanti. I professionisti seri ci sono, anche se non sempre si riesce a stabilire la necessaria empatia con tutti, ma per favore, riprova. Un abbraccio con affetto.

Ciao Michela come stai oggi? Il tuo messaggio mi ha fatto sentire molto vicina al tuo dolore ! C'è molta solitudine nelle tue parole! Io spero in un mondo in cui nessuno si senta come te! Vorrei poterti aiutare a farti sentire meno sola, perché la psicanalisi non fa miracoli, ma  io ci  credo molto. Cosa pensi potrebbe farti stare meglio? Ti sei mai chiesta che cosa potrebbe non farti più provare il solo piacere nella droga? Ti abbraccio ovunque tu sia

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Dipendenze"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Sono incinta di 6 mesi, ma ho deciso di lasciare il mio compagno

Salve, ho trovaro il sito perché ero alla ricerca di consigli e pareri obiettivi, ma non ho ...

3 risposte
Sto malissimo

Dopo più di tre anni che frequentavo un uomo di oltre 60 anni ho scoperto che non solo fa uso ...

3 risposte
Rapporto a distanza

Buonasera ho 44 anni e dopo aver convissuto un anno il mio compagno è partito da un anno per ...

5 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.