Sonno irregolare e non ristoratore

Francesca

Buongiorno, mi chiamo Francesca e sin da piccola ho sempre sofferto di problemi legati al sonno. Ero una bambina molto sensibile e dall'immaginazione fervida, ricordo che facevo spesso incubi o sogni molto strani e vividi, in adolescenza dormivo poco e in maniera irregolare e invece negli ultimi anni sono arrivata a soffrire di ipersonnia. Sono in terapia dal 2015 circa, assumo farmaci perché soffro di fibromialgia e distimia e forte ansia, e nonostante io assuma il Lorazepam prima di coricarmi (solo una pastiglia da 1mg, per precisare) dormo con continuità ma facendo sogni assurdamente lunghi e complessi, come se vivessi una seconda vita, col risultato che mi sveglio la mattina già stanca, spossata e spesso confusa. Durante il giorno sono esausta, passo ore a letto e potrei dormire continuamente. Sicuramente questo ha a che vedere con la depressione e la fibromialgia, però mi sembra che le cose siano peggiorate negli ultimi mesi e mi piacerebbe avere degli altri pareri. Ringrazio in anticipo! Francesca

2 risposte degli esperti per questa domanda

Salve Francesca, mi spiace molto per la situazione che descrive poichè comprendo il disagio che può sperimentare e quanto sia impattante sulla sua vita quotidiana. Ritengo fondamentale che lei possa richiedere un consulto psicologico al fine di esplorare la situazione con ulteriori dettagli, elaborare pensieri e vissuti emotivi connessi e trovare strategie utili per fronteggiare i momenti particolarmente problematici onde evitare che la situazione possa irrigidirsi ulteriormente.
Credo che un consulto con un terapeuta cognitivo comportamentale possa aiutarla ad identificare quei pensieri rigidi, disfunzionali e maladattivi che le impediscono il benessere desiderato mantenendo la sofferenza in atto e possa soprattutto aiutarla a parlare con se stessa utilizzando parole più costruttive.
Credo che anche un approccio EMDR possa esserle utile al fine di rielaborare il materiale traumatico connesso ad eventi del passato che possono aver contribuito alla genesi della sofferenza attuale.
Resto a disposizione, anche online.
Cordialmente, dott FDL

Buongiorno Francesca. Per darle una risposta adeguata e specifica rispetto alla sua situazione, bisognerebbe approfondire gli aspetti dei sintomi che riporta e verificare, ad esempio, se ci sia stato un evento passato inosservato che ha contribuito a peggiorare la situazione negli ultimi mesi. Approfondendo poi i significati che lei stessa tende ad attribuire agli eventi di vita e a parte dei suoi sogni, si potrebbe costruire un quadro generale del sistema di significati che ha adottato nel tempo per interpretare gli eventi.
Tuttavia questo tipo di percorso è solo un’ipotesi di quello che potrebbe poi essere il percorso definitivo, pensato insieme a lei.
Se volesse approfondire la questione e richiedere un secondo parere, mi rendo disponibile anche online. Per il momento le auguro buon lavoro con il suo terapeuta.
Cordialmente,

dott. Alfonso Panella.