Disturbi del sonno
Dott.ssa Maura Livoli

L'insonnia

Il sonno ha un effetto ristoratore dopo le attività svolte durante il giorno. Molte sono le persone che hanno disturbi del sonno e, talvolta, anche quelle che dicono di dormire bene, ...

16 Maggio 2018

Disturbi del sonno
Dott. Luigi Carnicelli

INSONNIA

Ebbene sì, per superare veramente i disturbi del sonno è utile agire sulle proprie ore diurne e sul modo in cui le si vive. Il sonno disturbato non può essere aiutato da ...

13 Marzo 2016

Domande e risposte

leggi tutte le domande
Da quando ricordo non riesco a dormire la notte e ora mi sta creando problemi nella vita e lavoro

Ho i genitori morti... Mamma da 8 anni e babbo 2 anni .... Tutte e due tossicodipendenti da quando sono nata. La notte quando ero piccola invece di dormire stavo attenta a mamma che non si suicidasse e di conseguenza la mattina invece di andare a scuola dormivo. Dall'età di 8 anni a 19 anni sono stata in affidamento a svariate famiglie. Insomma ho avuto una vita molto faticosa già da piccola. Sono seguita da una psicologa che è bravissima e mi ha aiutato tanto in tante cose ma in questo non riesco a superarlo.

2 risposte
Da molti anni soffro di disturbi del sonno

Salve, scrivo qui sperando di trovare una risposta da vari esperti visti gli ultimi eventi, premetto che ho disturbi del sonno da quando ero adolescente dove subito dopo ero entrata in una depressione molto pesante per 5 anni e non riuscivo a dormire quasi mai, raramente dormivo la notte e se ci riuscivo era per diversi medicinali e antidepressivi che mi avevano prescritto durante i vari ricoveri. Comunque da molti anni ho questo problema e non so più come liberarmene, ho provato con la melatonina, la valeriana, i fiori di Bach e per un lungo periodo pure lo xanax ma nessuno di questi è mai riuscito a darmi un sonno tranquillo, se riuscivo ad addormentarmi mi svegliavo dopo 3/4 ore e sempre molto agitata e irascibile, semplicemente non ce la faccio più! Tutt' ora dormo un massimo di 5 ore quando capita ma la maggior parte delle volte proprio non prendo sonno. Sto ore ed ore a letto a rigirarmi e la notte per me è diventata un inferno. Sono andata da una terapista che mi ha consigliato nuovamente la melatonina ma comunque non mi aiuta. È come se il mio cervello non vuole spegnersi mai e non so più cosa fare, sto sveglia anche per due o tre giornate intere finché il mio fisico non crolla completamente. Chiedo a voi se potete consigliarmi qualcosa per aiutarmi almeno a rilassarmi un po o qualche posto specializzato dove potermi consultare perché dopo tutti questi anni non lo reggo proprio più

2 risposte
Due anni che mi sveglio la notte

Buonasera, Sono circa due anni che la notte invece di dormire tendo a risvegliarmi più volte. A volte mi succede che mi sveglio a una determinata ora e da li in poi ogni ora successiva fino al mattino. Questo mi porta poi ad avere sonno durante il giorno e a fare riposini pomeridiani tanto che la gente pensa che io "dormi troppo". Un'altra cosa da evidenziare è che sogno di continuo, mi capita spesso di fare molti sogni e puntualmente, uno deve essere un incubo. Ogni volta diverso. A volte finisco per piangere. Vorrei capire cosa sta succedendo nella mia testa, molti mi dicono che "è lo stress" e in effetti non è proprio un bel periodo ma di fatto sono due anni che io ricordi (forse anche di più) che io non mi faccio un sogno continuo risvehliandomi riposata ed energica. Attendo una vostra gentile risposta.

2 risposte
Sogni e allucinazioni notturne

Salve a tutti, Sono una ragazza che fin da piccola ha avuto una grande attività onirica (se la si può chiamare così) facendo sogni molto complessi, pieni di particolari tanto da risultare stancanti e che il 90% delle volte riesco a ricordare. In particolare poi soffro spesso di allucinazioni notturne che non mi permettono ti riposare adeguatamente. Ho deciso di scrivere su questo sito perché essendo che ciò influenza molto la mia vita, è un argomento che mi interessa tantissimo, perché nonostante spesso gli incubi e le allucinazioni mi facciano passare notti terribili, non posso negare che allo stesso tempo mi affascinano molto. Da più piccola avevo incubi ogni notte sulla fine del mondo, in particolare sui meteoriti, invece da quando sono passata al periodo adolescenziale, gli incubi non riguardano più l’intero globo ma soprattutto me. Ho avuto sogni su bombe che cadevano solo su casa mia, vulcani ed esplosioni nel mio paese, ma è un altro il sogno che ricorre e che continua a terrorizzarmi ogni notte. Cambia sempre il posto in cui accade, ma generalmente sono rinchiusa in edifici enormi oppure in giro per paesi che sono quasi totalmente creati dalla mia immaginazione, poi c’è sempre qualcuno o più persone che mi rincorrono per uccidermi o che comunque cercano di prendermi. Da queste persone io riesco sempre in qualche modo a scappare ma allo stesso modo loro riescono sempre a raggiungermi. Spesso cerco di attaccarli per difendermi, ma raramente riesco a fargli qualcosa, anzi, loro mi guardano sorridendo come se non gli facessi niente. A proposito invece delle allucinazioni, mi capita di vedere per intere notti persone che girano per camera mia con cui anche parlo (i miei genitori mi trovano spesso seduta sul letto che guardo il vuoto farfugliando parole indefinite) e ci metto sempre un po’ a capire che non ci sono veramente, passando tutta la notte a metà fra il sonno e la veglia e in un continuo stato di confusione in cui non riesco mai a capire cosa è vero e cosa no. Ho inserito questo post nella categoria “disturbi del sonno” perché ci sono periodi in cui ogni notte la passo così, o vedendo persone in camera o facendo sogni così brutti da svegliarmi più stanca di prima. Sono veramente curiosa di sapere il vostro pensiero a riguardo e se c’è un modo per provare a controllare questi sogni. Grazie in anticipo. Buona serata

2 risposte
Paralisi del sonno

Buonasera scrivo per condividere la mia esperienza e capire di cosa si tratta. Mi é capitato spesso negli ultimi 5 anni di avere episodi di paralisi del sonno accompagnata da allucinazioni diverse, mi é anche capitato di fare sogni che a distanza di mesi ció che più o meno accadeva nel sonno si realizzava. Da luglio mi sono trasferita in una nuova casa e in questi 6 mesi solo una volta mi é capitato di rivivere una paralisi del sonno accompagnata da allucinazioni. Mi é anche capitato ogni tanto di svegliarmi e non riuscire a mettere subito a fuoco la vista ed avere allucinazioni della durata di pochi secondi, ma senza sentirmi paralizzata. Con il tempo ho imparato a gestire queste situazioni, ma i primi tempi mi capitava di avere delle reazioni di movimento magari poco piacevoli per chi dormiva affianco a me. Aggiungo che molto spesso parlo nel sonno, quando parlo nel sonno non ricordo i sogni che faccio, una notte mi hanno detto delle mie compagne di stanza che urlai dicendo chi sei vattene, ma io non ricordavo minimamente il sogno anzi ero convinta di non aver sognato nulla quella notte. Questi episodi mi sono successi un po ovunque non solo nella mia stanza, in altre stanze della mia casa sempre dormendo, e anche a casa di alcune mie amiche. Ormai mi sono abituata a queste cose ma mi chiedo se tutto questo sia normale, dormo regolarmente e conduco una vita normale.

4 risposte
Insonnia, ansia, attacchi di panico

Salve a tutti. So che quello che sto per scrivere sarà un completo disastro, ma per favore perdonatemi. Ho 18 anni, mi chiamo Ginevra e so che potrei sembrare solo una stupida ragazzina alle prese con una crisi esistenziale, ma credo che si tratti qualcosa di più serio.
Tutto comincia nel 2015 quando a mio padre diagnosticano un cancro allo stomaco. Si viene poi a scoprire che si trattava di un caso raro, infatti la massa era cresciuta al di fuori dello stomaco. Comunque, una volta tornato a casa dall’ospedale sono iniziati i problemi in famiglia. Mia madre non sopportava il comportamento di mio padre dopo l’operazione. Litigi su litigi, urla su urla, tutti i giorni, mattina e sera.
Avevo quindici anni. I miei divorziano. Credevo sarei riuscita ad affrontare bene la situazione, ho cercato di auto convincermi che avrei superato il trauma, di poter essere abbastanza grande da capire. Ma in realtà era solo l’inizio dei miei problemi.
Fin da allora soffro di insonnia, qualche volta non chiudo occhio o se sono fortunata dormo tre/quattro ore. Questo mi ha portato ad un basso livello di concentrazione, il mio rendimento scolastico è calato e da qui inizia il mio secondo problema. L’ansia di non poter prendere voti alti o almeno sufficienze mi perseguita. Non so più neanche cosa significhi essere concentrati su qualcosa, sono perennemente stanca, ma anche se provo a dormire non ci riesco. Qualche volta i miei attacchi d’ansia mi portano a piangere anche senza un apparente motivo.
Poi sono iniziati gli attacchi di panico. Sento come un macigno sullo sterno che non riesco a togliere. Provo a pensare ad altre cose, ma non ci riesco, mi tornano in mente tutti i problemi che ho. Durante questi attacchi mi manca il respiro, mi sento malissimo, mi è capitato anche di svenire diverse volte.
Ho provato a parlare con mia madre di come mi sento ma lei non sembra preoccuparsi, mi dice che è solo una fase adolescenziale. Qualche volta devo ammettere che riesce a convincermi, ma poi mi rendo conto che vado avanti così da quasi quattro anni.
Non penso siano cose comuni per una diciottenne. Posso uscirne da sola? Dovrei rivolgermi a qualcuno? Non so seriamente cosa fare.

4 risposte
Disturbi del sonno

È da quasi un mese o forse di più che non riesco a dormire, ho tutti gli orari sbilanciati. Mio padre dorme sempre 3 ore a notte. Io ho sempre dormito poco, ma ultimamente la cosa sta esagerando. Mi sveglio nervosa e irritabile, spesso anche depressa. Vorrei dei consigli per aiutarmi ad addormentarmi.

5 risposte
Forte depressione, ansia e rifiuto del sonno

Da un po di anni soffro di ansia, fortissima depressione, rifiuto anche, in modo violento, il sonno (mi alzo e corro in strada nudo, mi sono messo una cinghia al collo o un sacchetto in faccia anche se solo per attirare l'attenzione o mi spacco i vestiti, non sono mai stato ricoverato anche perché odio sentire la gente russare, e dormo non con guanciali, ma con 6 cuscini.
Ora ho una terapia composta da 1 pastigla di cipralex la mattina, 26 gocce di en prima di coricarmi, 1 capsula di dalmadorm da 30 mg e quazipina 25 mg, ma vedo tutto buio e negativo, aiutatemi!

4 risposte
Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.