Varie

Bambina di 9 anni mangia poco e non assaggia

SILVANA

Condividi su:

Buongiorno,

ho una bimba di 9 anni che fino ai due anni di età mangiava e assaggiava di tutto, poi ha cominciato ad essere più selettiva e a mangiare solo poche cose; ora che ha 9 anni mangia poco, sempre le solite cose e non vuole assaggiare nulla di nuovo, ogni tanto provo a convincerla ad assaggiare ad esempio la frutta che di solito piace a tutti, ma lei si rifiuta.

Anche se mangia poco è una bimba molto energica, sempre in movimento, muscolosa e anche a scuola riesce a stare attenta e ha dei buoni risultati.A volte mi sembra quasi che, rifiutandosi di assaggiare qualcosa, lo faccia per sfidarmi, per non darmi la soddisfazione che potrei aver ragione dicendo che quell'alimento potrebbe piacerle.

In genere a tavola lascio che mangi quello che ho preparato in base al suo appetito, senza insistere, altre volte invece cerco di convincerla ad assaggiare qualcosa di nuovo visto che, mangiando solo poche cose, ho l'impressione che il suo appetito sia limitato anche perché è stufa dei soliti pochi sapori!!!

Essendo sotto peso la pediatra le ha fatto fare esami del sangue che hanno confermato la sua buona salute e nessuna carenza.

Vorrei sapere se in questi casi è meglio lasciarla fare e aspettare che le venga appetito e la curiosità di assaggiare o se c'e' qualche approccio per cercare di farla mangiare di più. grazie

3 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Silvana,


il fatto che lei si chieda cosa può fare di meglio le fa onore, fa onore alla sua attenzione di mamma. Però si fidi della attitudine naturale di sua figlia, che è sana nel corpo e nella mente, va bene a scuola e ha tante amiche e attività. 


La solfa di solito cambia dopo il menarca: il rapido accrescimento, in statura e muscolare, rende queste figlie da "pasta in bianco" dei lupetti affamati; si prepari!


Un caro saluto.

Buongiorno Silvana,


Come mamme è normale preoccuparsi dello stato di salute dei figli, soprattutto quando questi sono spesso malato o mangiano poco. Finché non ci sono carenze a livello nutritivo, la pediatra conferma il suo stato di buona salute; lei, la famiglia, la scuola la vede vispa, attenta e non stanca o spossata;  le direi di non forzare la figlia a mangiare. Continui a proporle nuovi piatti e nuovi sapori senza insistere.


Buona giornata


 

Salve Silvana


l'alimentazione è un canale di comunicazione madre - figlio privilegiato. Tutta l'attenzione posta sull'alimentazione del proprio figlio ovviamente diventa contesto si relazione.


Cosi se ne è accorta anche lei! le chiedo è possibile che sia il papà ad occuparsi un pò dell'alimentazione di sua figlia in modo più free, senza dargli troppo peso? E' possibile che lei si faccia aiutare dal suo compagno o da suo marito, e se non cifosse da altra figura significativa?


Le consiglio in merito di leggere questo mio articolo


https://coachingsistemicorelazionale.it/madre-bambino-alimentazione/


Mi faccia sapere le sue riflessioni


Buon pomeriggio E.P.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Mio figlio non si applica e non lavora a scuola.

Ho un bambino di 6 anni ed è al primo anno di scuola. Fino a marzo si è impegnato ...

2 risposte
Crisi di pianto, tristezza, insoddisfazione

Salve, Vorrei chiedervi delucidazioni in merito alla problematica che mi affligge da un po’...

7 risposte
Sigarette

Buongiorno a tutti, Ho un 'problema' relativo al mio fidanzato, infatti ha deciso di smettere di ...

2 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.