Varie

Mi sento sola e senza un obiettivo nella vita

Rachele

Condividi su:

Buonasera, grazie a chiunque risponderà.
Scrivo soprattutto perché ho bisogno di un consiglio, un consiglio su come superare questo periodo. Non ho mai avuto grandi amicizie: c'era chi per un motivo o l'altro mi lasciava e chi dopo un po' non si faceva più sentire. Ho due grandi amiche che però vivono nella mia città natale, mentre io vivo in un'altra città per motivi di studio e lavoro.
Mi sento immensamente sola. Vivo da sola in un monolocale, ho poche amicizie nella città in cui mi trovo adesso ( che è distante da quella natale) mi sono lasciata da poco, dopo una relazione di 4 anni e 8 mesi, in cui lui era il centro del mio mondo.
Sono una persona con problemi di fiducia negli altri e difficilmente si apre con le altre persone.
Ho due lauree e adesso sto facendo un master, ma mi sento una fallita ed una nullità. Mi alzo la mattina con un peso sul cuore e con zero voglia di far le cose e veder le persone. Non sono carina e sono in sovrappeso di 3/4 kg, nonostante le diete.
Ho sempre paura di sbagliare e qualsiasi cosa mi manda in ansia, anche la più facile e la più gestibile.
Soffro di ansia da quando avevo 15 anni. All'età di 17 anni ho provato ad ammazzarmi e da lì avevo iniziato un percorso psicologico che aveva avuto dei buoni risultati ma, a causa del mio trasferimento in un'altra città per l'università, avevo smesso. Gli anni dell'università son stati altalenanti e tutto sommato decenti.
Adesso che ho 27 anni mi sento uno schifo, se potessi non alzarmi dal letto la mattina lo farei e rimarrei lì tutto il giorno. Mi sento come spezzata dentro e nessuno se ne accorge. Probabilmente sono brava a fingere, o più semplicemente non importa a nessuno.

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile ragazza,


penso che hai bisogno di trovare fiducia in te stessa invece che nelle altre persone, se hai fiducia in te puoi trovarti da sola, in compagnia, in mezzo a tanta gente o in un deserto ma starai bene comunque.


inoltre è utile che tu cominci a pensare a quali obiettivi vuoi raggiungere, il fatto di non essere belle o essere in sovrappeso non giustifica mai una rinuncia, nel mondo ci sono milioni di casi che testimoniano il fatto che l'aspetto fisico non è associato ad un insuccesso,la cosa essenziale ed importante è cosa pensi, l'immagine che hai di te, la sicurezza che riponi nelle tue capacità, il tuo 'modello del mondo', il Significato che dai alla vita, alle esperienze.


ti chiedo di scrivere su un quaderno le tue Risorse personali che sono tutte le tue capacità, tendenze innate, potenzialità, aspetti del tuo essere che faranno la differenza.


Tutti noi abbiamo queste potenzialità, anche coloro che pensano di non possederle, in realtà è come se le tenessero chiuse in una scatola senza farle uscire.


Ti chiedo adesso di scrivere tutte le Risorse personali che ritrovi in te stessa, divise in 4 settori: area Spirituale, psicologica, relazionale e fisica.


Eccone alcune per farti un esempio:


creatività, sensibilità, capacità di analisi, forza ed energia, testardaggine, acutezza, precisione, altruismo, Fede, vision, Mission, pazienza, simpatia, umorismo, ed altro, scrivi quelle che riconosci in te.


Dopo aver elencato le tue risorse, scrivi come possono queste risorse che hai, aiutarti giorno dopo giorno a risolvere le difficoltà della vita o quelle interiori, scrivi per ogni risorsa che senti di avere, una azione pratica di come può esserti di aiuto.


poi chiediti 'cosa vuoi fare', quali sono le tue passioni, cosa vuoi ottenere, quali obiettivi vuoi raggiungere, quali sogni hai nel cassetto.


Allora ecco cosa puoi fare:


1 - scegli un obiettivo che vuoi realizzare, e scrivilo di seguito :.........................................................................


2 - esprimi in positivo il tuo obiettivo, ad esempio evita di dire ' non voglio più rimanere in questa città ' ma scrivi invece ' voglio trasferirmi a Roma, Milano ecc..........'  scrivi ....................


3 - L’obiettivo deve suscitare emozioni. associando emozioni positive, piacevoli ed entusiasmanti al tuo obiettivo da raggiungere , avrai una grande motivazione a realizzarla, immagina quindi te stessa intenta a realizzare il tuo obiettivo e scrivi come ti senti e che emozioni stai provando nel realizzarlo?


..........................................................................


4 - “Quando avrai raggiunto il tuo obiettivo cerca di percepirlo vividamente dentro di te con l'immaginazione


cosa vedrai?............................................................................


Cosa sentirai?  .........................................................................  


Cosa proverai?”  .........................................................................   


5 - L’obiettivo deve poter essere immaginato. in pratica lo devi visualizzare nel migliore dei modi e scrivere cosa vedi, quali immagini hai, cosa percepisci a livello di sensazioni sin nei minimi particolari, scrivi……………………………………………………………


6 - il tuo obiettivo deve essere misurabile


Come farai a sapere quando lo avrai raggiunto? .........................................................................


Quale feed-back dovrai ricevere? .........................................................................


7 - il tuo obiettivo deve avere una scadenza, scrivi una data indicativa entro la quale vuoi realizzarla : un mese, 6 mesi, un anno,  ecc..........................................................................


8 - scrivi il primo passo che devi fare per realizzarlo e quindi puoi chiederti  Qual è la prima azione del percorso che metto in opera ?


..........................................................................


9 - chiediti anche “Come cambierà il mio rapporto con gli altri?”. .........................................................................


10 - chiediti anche con chi vuoi raggiungere l’obiettivo se vuoi realizzarlo con qualcuno 


.........................................................................


11 - quali sono le tue Risorse personali che puoi usare che possono esserti utili per realizzare il tuo obiettivo? 


.........................................................................


 Qualità personali(determinazione, capacità di persuasione, abilità di concentrazione, conoscenze…, umorismo, testardaggine, Spiritualità,  Fede, abilità particolari, capacità artistiche, ed altro Scrivile di seguito .........................................................................


Dopo aver Scritto e risposto a queste domande, mettile in pratica una per una e poi fammi sapere come è  andata.


Bene dopo aver messo l’accento sui tuoi progetti obiettivi ed aver messo in moto la tua motivazione e volontà, passiamo alla tua autostima.


Per Migliorare la tua autostima la prima cosa che ti consiglio di fare è sempre quella di identificare bene cosa vuol dire per te avere una buona autostima, ad esempio potrebbe essere


1 - sentirsi sicuri di te stessa,


2 - avere fiducia nelle tue possibilità,


3 -avere una bella immagine di te, ed altro


Allora, come suddetto rivolgi a te stessa per iscritto alcune di queste domande e rispondi subito dopo :


Cos’è per te l’autostima?


............................................................................................................


Quando senti di avere una buona stima di te stesso/a?


...........................................................................................................


Cosa deve accadere affinchè tu abbia un’alta Valutazione di te stesso/a?


Cosa devi fare affinchè tu senta una buona autostima?


Come ti devi Comportare per Sentire una Buona Stima di te?


In quali settori della vita devi essere brava per avere un’alta Valutazione di te?...........................................................................................................


Cosa devi pensare, volere, credere per sentirti stimata


Ed in quale contesto, ambiente, situazione devi dire, fare, agire o comportarti in quel modo?


Che atteggiamento dovresti avere per Sentire un’alta stima di te?


Come dovrebbe cambiare il tuo atteggiamento?


Come potresti dare il Meglio di te per sentirtistimata?


Quali tue Risorse personali puoi Attivare per Migliorare la tua autostima?


Fai un elenco di almeno 10 Risorse:


Cosa devi Fare per essere al tuo Meglio?


 


 


Quali sono i tuoi blocchi?


 


Come mi Sentirò fra un mese, un anno, 10 anni o più dopo aver Migliorato la mia Autostima?


Che contributo Posso dare agli altri Migliorando la mia Autostima?


Come Migliorerà la qualità della mia vita?


Come Migliorerà la qualità della vita delle Persone a me Care?


Queste domande e le tue risposte ti aiuteranno a comprendere meglio quello che vuoi e ti daranno una forte motivazione per Migliorarti a tutti i livelli.


Spero di esserti stato utile.

Buonasera Rachele, forse è venuto il momento di dare un colpo di reni e prendere in mano la situazione. Parla di una bassa autostima e di grandi difficoltà a valorizzarsi nonostante i suoi successi scolastici e professionali. Da quello che racconta sembra essere molto aggressiva verso se stessa e con una grande paura di essere abbandonata. Sicuramente un percorso di psicoterapia potrebbe aiutarla notevolmente anche visto la precedente esperienza. La sensazione che ho è che lei non si senta pensata e forse iniziare da questo potrebbe aiutarla a mettere in discussione la sua idea di non valere nulla.


Cordiali saluti.

Rachele, la sua richiesta di aiuto è l’incipit per iniziare a prendersi, nuovamente, cura di sé e poter dare “corpo e anima” alle numerose possibilità che le offre la vita.


Da quello che ha scritto si evince che è una persona dalle ottime risorse, che però si sente ferita, sola, addolorata, impotente. Le emozioni che ora la invadono sotto forma di ansia, che arriva ad essere ingestibile, possono iniziare ad avere uno spazio di pensiero.


Questo potrà aiutarla a iniziare a vivere creativamente e in coerenza con i suoi valori. Se la terapia che ha fatto le ha giovato, ricontatti il/la sua terapeuta e concordi di poter fare le sedute online. Questa è una modalità ormai diffusa e il fatto che si fosse creato un buon rapporto la può facilitare nel riprendere il percorso interrotto. Naturalmente, se la cosa le aggrada di più, può contattare un altro psicologo, troverà sicuramente chi la può seguire efficacemente.


 

Gentile Rachele,


Credo che per lei sia necessario riprendere un percorso psicologico che possa aiutarla a gestire tutto quello di cui parla. Ci saranno sicuramente professionisti validi anche dove si trova ora e anzi essendo un momento diverso della sua vita potrebbe anche esserle più utile. Merita di ritrovare la serenità ed è inevitabile pensare che questo momento di crisi si verifichi al termine di una relazione che per lei valeva e contava molto.


Resto a disposizione.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Varie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Comportamento omosessuale

Buongiorno purtroppo non è facile da scrive quello che è successo, il figlio del mio ...

8 risposte
Vorrei andare via di casa, ho bisogno di consigli?

Inizio col dire che ho avuto un'infanzia difficile, in famiglia siamo in 6, anche se sono l'unico ...

3 risposte
Enuresi giornaliera

Buongiorno, sono una mamma di una bimba di 6 anni e mezzo. Mia figlia fino a marzo di quest'anno non ...

4 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.