Come posso migliorare la mia autostima?

Vanessa

Salve,

ho deciso dopo molto di chiedervi aiuto, in quanto mi sono sempre rassicurata da sola che la mia scarsa autostima e la mia completa incertezza sul mio futuro fossero dovute alla mia giovane età; sono una ragazza di 20 anni, sono fidanzata da due anni e mezzo, ho un buon diploma da ragioniera ma ho un grave problema: l’insicurezza.

Non sono mai sicura di me, del mio fisico e del mio carattere, nonostante cerchi sempre di concentrarmi sulle esigenze e i bisogni di chi mi sta accanto; non riesco ancora a decidere quale strada vorrei intraprendere, quella militare mi sarebbe piaciuta, ad esempio, ma per motivi di salute non posso intraprenderla; per altre, invece, non mi sento all’altezza. Mi sento così inutile, e non so come uscirne.

4 risposte degli esperti per questa domanda

Quello che descrivi Vanessa mi sembra un problema chiaro che conosciamo bene. E' evidente pensare che se per superare l'insicurezza continui a concentrarti sulle esigenze e bisogni altrui difficilmente il problema si potrà risolvere. Bisognerebbe guidarti a trovare il tuo modo di risplendere anzichè vivere di luce riflessa. Il tuo non sentirti all'altezza bisogna valutare se è la causa o invece l'effetto finale di questo tuo modo di porti. Comunque è una difficoltà che si può trattare efficacemente e in poco tempo.

Cara Vanessa, 

dalle tue parole si evince molto lo smarrimento che stai provando e la necessità di trovare la tua direzione. In questo contesto sociale e culturale labile risulta ancora più difficile autocentrarsi, sentirsi sicuri di sé e trovare degli obiettivi chiari. Non è facile dare consigli online e con così poche informazioni, ma quello che posso dirti è di chiedere affetto e aiuto alle persone che ti vogliono bene. Le persone che ti amano, ti amano perché vedono le tue qualità, attraverso loro, i loro occhi, puoi provare a cogliere tali qualità e credere più in te stessa. L'autostima non è una competenza che si può acquisire "magicamente" o con vie dirette, ma piuttosto una sensazione che emrge dall'unione di vari fattori e nel corso del tempo. 

Spero che tu possa trovare un pò di conforto e sicurezza.

 

Cara Vanessa. Indubbiamente la giovane età potrebbe facilitare l’insicurezza. Una cosa che mi sento di suggerirti è legata a spostare l’eccessiva attenzione sugli altri per portarla verso di te. Sarebbe interessante approfondire ciò che sentì, cosa ti piace ecc. non concentrarti troppo sul fuori, prova a utilizzare le tue energie  per te (quello che siamo soliti chiamare: sano egoismo). Un grande abbraccio 

Salve Vanessa lei ha fatto una cosa molto importante per lei: è riuscita a chiedere aiuto per un disagio che vive, invertendo l interesse dall'altro a se stessa, poichè nella sua lettera dice di concentrarsi solitamente sulle esigenze e bisogni dell altro.  Ora ha iniziato a dirsi chiaramente che teme di non essere all' altezza delle cose che vive, che si sente insicura e non sa bene in quale direzione orientare scelte di vita futura. Lei è in una fase della vita che comporta cambiamenti psichici importanti, e da come scrive sembra avere anche buone risorse. Potrebbe esserle utile una consultazione psicologica che le permetta di mettere meglio a fuoco le sue difficoltà e di lavorare  sulla scarsa fiducia e sicurezza in se stessa. Può rivolgersi sia ad un servizio ASL pubblico della sua zona, sia ad un professionista privato. Buone cose