Autostima

Voglio cambiare vita ...posso?

Fabrizio

Condividi su:

Sono una persona che è stufa di questo paese, dove premiano solo raccomandati, amici e parenti e la meritocrazia é solamente un optional. Sono stufo di avere a che fare con gente arrabbiata, repressa e che mi manca di rispetto. Sono stanco di essere vessato e umiliato sul posto di lavoro. In poche parole sono stufo di questo paese che non mi ha mai dato nulla e mai me lo darà , voglio cambiare, voglio emigrare, voglio ricominciare, voglio una qualità e uno stile di vita migliore ...voglio rinascere, ma ormai penso di essere troppo vecchio e chi mi si prende a quest'eta...che tristezza ma io lo dico sempre: sono un cretino perché mi sono svegliato troppo tardi. Non resta che tifare per voi e vedervi felici. Scusate lo sfogo. Buona giornata di pace .

2 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Gentile Fabrizio,


comprendo il suo sfogo  ma le consiglio di non lasciare che questa sua insoddisfazione si trasformi in rassegnazione, piuttosto utilizzi questa energia per qualcosa di positivo per sè. 


Può farsi aiutare da uno psicoterapeuta della sua zona a comprendere le motivazioni che sono alla base di questi suoi sentimenti e come ritrovare modalità più adeguate di relazionarsi ai suoi contesti di vita; inoltre, un percorso psicoterapeutico potrebbe aiutarla a scoprire le sue risorse e potenzialità personali e a valorizzarle come merita.


Cerchi anche di capire se il desiderio di lasciare questo Paese rappresenta una scelta consapevole oppure è il tentativo di fuggire o lasciarsi alle spalle qualcosa di penoso o spiacevole. Ci si può allontanare (in senso sia emotivo che fisico) solo se si sono costruite delle buone basi con il nostro ambiente di appartenenza, altrimenti il disagio che ci portiamo dentro ci seguirà ovunque.


Non conoscendo la sua storia personale e familiare, mi è consentito solo fare ipotesi in cui non so se lei potrà riconoscersi ma spero di averle comunque offerto qualche spunto utile di riflessione.


Un grande in bocca al lupo!

Salve, io credo che una psicoterapia sia necessaria per lei. Attraverso un percorso psicoiagnostico con l'utilizzo di test come l'MMPI-2 potrebbe scoprire che la sua insoddisfazione deriva da un disturbo psicologico e iniziare un percorso di cura psicologica che l'aiuti a ristabilire il contatto che ha con i pari e con l'ambiente che le sta intorno. L'obiettivo è migliorare il rapporto che ha con le persone più vicine a lei e quelle del suo ambiente d'appartenenza

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Autostima"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Autostima e sensazione di fallimento a 24 anni

Buongiorno, scrivo della mia situazione per sapere se altre persone che hanno vissuto una situazione ...

1 risposta
Sono tormentata da un mio difetto fisico

Ciao! Sono una ragazza di 20 anni e mi sento completamente bloccata e limitata da un mio difetto ...

8 risposte
Autostima ed invidia

Non riesco a smettere di paragonarmi agli altri in relazione ai risultati raggiunti nella vita.....

6 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.