Come aiutare un figlio ventenne in preda allo sbando

Alessandra

Buona sera, sono una madre disperata, ho bisogno di essere aiutata
Mio figlio ventenne negli ultimi 2 anni è irriconoscibile. Non c è modo di stabilire un contatto, dice bugie a me, alla sorella ed al padre.
Ha commesso parecchi danni ( che non ho denunciato). Sparisce per 2 /3 giorni rischiando di mettersi nei guai con conseguenze gravi.
Rientra come se niente fosse, promette di non comportarsi più così...tempo pochi giorni e ricomincia.
Spegne il cellulare o non risponde affatto. Ultimamente mi sono accorta che la cosa sie è fatta più grave per varie sostanze che so ha assunto.
Abito a Roma. Ho bisogno di un aiuto
Grazie

2 risposte degli esperti per questa domanda

Gentile Signora,

non c'è prova più difficile di quella di un genitore che vede soffrire il proprio figlio. Si faccia forza, so che in questo momento le serve davvero!
Leggendo il suo grido e il suo appello, ho subito pensato che potesse esserci una dipendenza da sostanze di mezzo (perché altrimenti rubare in casa propria?).

La cosa migliore da fare è quella di convincere suo figlio a farsi aiutare: contatti il SERD di zona, il servizio della ASL per le dipendenze, e andateci insieme. E' un percorso difficile, ma riuscirà, riuscirete a uscire da questo brutto momento.

Con i migliori auguri,

dr. Ventura

Salve signora Alessandra,

purtroppo l'età adolescenziale può riservare delle sorprese sull'evolversi della personalità di un figlio. Le intemperanze connesse a questo periodo evolutivo di solito si risolvono piano piano, con il trascorrere del tempo e stando con molta pazienza vicino ai figli cercando di aiutarli per quello che è possibile e richiesto. Non avendo sufficienti notizie relative all'infanzia ed alle relazioni familiari di Suo figlio non mi ritengo in grado di poter capire che tipo di sviluppo evolutivo abbia potuto avere Suo figlio. Tuttavia da quanto Lei descrive io Le consiglio di rivolgersi ad un Centro che tratta le Tossicodipendenze ed a Roma ce ne sono diversi. Deve informarsi presso l'ASL del territorio di Sua appartenenza. Con i miei migliori auguri saluto cordialmente.