Disturbi del sonno

Perchè sono nervoso di giorno tranquillo di notte?

Alessandro

Condividi su:

Buongiorno sono uno studente universitario di 28 anni disperato.
Il mio problema è che non riesco a studiare di giorno. Se mi impongo di stare seduto sento nervoso continuo! Un’agitazione continua che mi prende le mani, le gambe, le braccia. Ogni 10 minuti mi alzo e mi distraggo facendo altre cose per cercare di trovare la concentrazione ma concludo solo di perdere ore e ore di tempo. Ogni giorno è una guerra con me stesso. Ho cambiato vari ambienti ma è uguale.
La notte fonda invece (per esempio dalla 1 alle 7 del mattino) sono tranquillo e riesco a studiare bene ma ovviamente ciò è devastante se poi devo svegliarmi presto e così sono ridotto a studiare solo 1 o 2 ore a notte. Ovviamente sono molto indietro con gli esami. Ho chiesto un consulto a uno psicologo che mi ha detto che ho una perfezionismo patologico per gli esami ed è questo mi crea nervosismo mentre studio di giorno (in effetti soprattutto per gli orali devo sapere anche le virgole). Ma lui stesso non sa spiegarsi perché invece di notte sono tranquillo e riesco a studiare bene.
Quale può essere la spiegazione per il mio nervosismo diurno e la mia capacità di stare tranquillo e concentrarmi solo di notte? Ci può essere forse un disturbo nel ritmo circadiano?
Grazie a tutti

4 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buongiorno. Mi fa piacere che lei si sia rivolto ad un collega. Mi spiace, però, che sia stato liquidato sbrigativamente (almeno così si evince dal suo scritto). Dal mio punto di vista non posso fare altro che consigliarle di consultare uno psicoterapeuta che faccia un lavoro almeno simile al mio: terapia esperienziale, a mediazione corporea. Psicoterapia Funzionale. Io ricevo a Lodi, ed una mia giovane collega a Milano.


Se vuole può trovare facilmente i miei recapiti e la mia formazione su internet, digitando il mio nome e cognome.


Le faccio un in bocca al lupo.


Dr. Marcello Schmid

Gli esperti del sonno hanno diviso le persone in due macrocategorie: gufi e allodole ovvero serotini e mattinieri. Ho trovato questo intervento su internet che può interessarla:


https://ilbolive.unipd.it/it/news/gufi-allodole-orologi-circadiani


Secondo l'autore si tratta di preferenze innate stabili, che possono essere educate ma non completamente stravolte.


In generale ci sono anche dei motivi esistenziali per cui la notte è più favorevole del giorno. La tranquillità, l'assenza di distrazioni esterni, le limitate possibilità di uscire o di svolgere altre attività possibili durante il giorno. Ha provato ad andare a dormire presto e studiare la mattina con il buio (alle 4-5) ?


Inoltre si possono anche valutare le possibilità di altre situazioni personali, coscienti o non, che potrebbero influenzare la concentrazione durante il giorno. Come il suo psicologo ha tentato di fare, magari non in maniera abbastanza approfondita ancora.


Saluti


Dott. Antonio Malena

Caro Alessandro


potrebbe avere, certo, un disturbo del ritmo circadiano, ma tale va affrontato.


Dice di aver parlato con uno psicologo del suo "problema", credo sia importante poter intraprendere (se non lo sta già facendo) un percorso terapeutico, per comprendere meglio la sua "agitazione diurna" e la compromissione del suo ritmo sonno-veglia.


Si faccia seguire da un professionista, per comprendere meglio come trovare un significato a ciò che le accade e trovare una soluzione.


Auguro con tutto il cuore buona fortuna


Dott.ssa Elisa Danza 

Ciao Alessandro,


Credo che l'unica persona a poter davvero dare un spiegazione a ciò che ti accade sei tu. E lo capirai nel momento in cui ti disporrai ad ascoltarti.  Essere disposti ad ascoltarsi però non è semplice, per questo è consigliabile farlo insieme ad un professionista; non concentrandosi sul perché accadono determinate cose, quanto piuttosto in che modo quel particolare sintomo parla di noi e cosa sta cercando di dirci. 


Non combatterlo, accoglilo.


Un saluto,


Dott.ssa Ciccarelli Chiara, psicologa.

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Disturbi del sonno"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Incubi ripetitivi

Buongiorno, Sono un paio di mesi a questa parte che faccio sempre lo stesso incubo ma con posti ...

3 risposte
Separazione in corso

Mia figlia di 16 anni va da uno psicologo perché ha scoperto che ho tradito il padre e sono ...

3 risposte
Come fare una denuncia agli affari sociali

Buongiorno convivo con mia madre che ha 87 anni ed una sorella di quasi 50 anni ed ha una patologia ...

0 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.