Droghe e psiche

Mi chiedo se l'assunzione di cocaina abbia potuto bloccare la mia crescita

claudia

Condividi su:

Salve, un anno fa facevo un uso eccessivo di erba e successivamente ho tirato due strisce di cocaina. Avevo 17 anni. Dopo questa esperienza ho deciso di abbandonare del tutto le droghe adesso é da settembre che conduco una vita regolare. L'erba probabilmente ha scovato una psicosi che mi portavo dietro da anni e l'uso di queste sostanze ha cambiato qualcosa in me. Ho passato 3 mesi in depressione e ancora oggi ho delle ricadute. Non sono mai andata da uno psicologo ma ormai é finito quel periodo ed io non faccio altro che pensare all'errore che ho commesso. Mi chiedo se l'assunzione di cocaina abbia potuto bloccare la mia crescita. Ho 18 anni e sono alta 1 e 60 circa e peso intorno ai 40 kg. Mangio regolarmente ma non riesco piú ad ingrassare. Sono sempre stata piccolina ma rispetto ai ragazzi della mia etá ora la differenza é esagerata. Grazie.

13 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Buonasera Claudia, dalla sua email emerge una richiesta di aiuto oltre che di informazione. Innanzitutto non vi è nessuna ricerca scientifica che confermi un’influenza dell’assunzione di droghe sulla crescita ponderale. In ogni caso mi sembra che l’uso che lei ha fatto di cocaina sia di quantità minime e non sufficienti per interagire con il normale sviluppo. Per quanto riguarda le sue ricadute depressive può provare a comprenderne meglio il significato recandosi da uno psicologo dato che lei stessa riconosce l’importanza e la frequenza di queste ricadute. Si percepisce dalle sue parole un bisogno di affrontare l’insoddisfazione che l’ha altresì portata probabilmente a fare uso di sostanze.
Cara Claudia, innanzitutto hai fatto benissimo a smettere e questo è ovvio... Per il resto ti consiglierei un'accurata visita neurologica, con EEG e il supporto di un neuropsichiatra per avere un parere definitivo sulle tue condizioni. Non eliminerei pure il supporto psicologico. Perchè dico questo? Perchè sei stata intelligente e eroica a smettere, ma adesso dobbiamo eliminare ogni possibilità di eventuali danni provocati dall'assunzione di quelle sostanze. Poi la tua vita potrà indirizzarsi davvero per la strada giusta. Un abbraccio.
salve,nn c'entra nulla il blocco della tua crescita con l'uso di cocaina,hai un'altezza regolare,devi solo cercare di ingrassare un pò....probabilmente il nervoso o la depressione hanno potuto influire sul calo di peso...cerca di fare delle sedute psicologiche,possono aiutarti..p.s.:nn vergognarti del tuo passato,l'importante è rialzarsi
Cara Claudia, non mi risulta che l’uso di cannabinoidi e l’uso sporadico di cocaina (se ho ben capito per sole due volte) possa interferire sulla crescita di una persona. Nel tuo caso ti consiglio di passare una visita medica e chiedere di fare delle analisi particolari (se non le hai già fatte) del tipo: controllare se ci sono problemi circa la produzione dell’ormone della crescita (GH = grown hormone); ricercare se hai delle allergie o intolleranze alimentari (es. controllo della celiachia) ed altri controlli clinici per vedere se esistono delle disfunzioni. Per risolvere questo tuo dubbio, quindi, ti suggerisco di rivolgerti al medico di famiglia. Inoltre se ancora oggi hai delle ricadute per il tuo stato depressivo, ritengo che sia necessario che tu consulti un psicologo, sei talmente giovane e non é il caso che trascuri questa depressione altalenante. Cordialmente
Salve giovane Claudia! Ammiro la forza che ha avuto nel decidere di abbandonare del tutto l’uso di “droghe” e di aver iniziato a condurre una vita regolare. Tuttavia ritengo che, gli effetti negativi di quell’eccessivo uso precedente di “erba” siano ancora presente nel suo corpo. Infatti, numerose sono le ricerche oggi che evidenziano nell’uso prolungato di “erbe”, stati depressivi, ansietà e disturbi di personalità nonché alterazioni nella funzionalità del cuore, nella respirazione ed in generale nel metabolismo quali aspetti che guidano la crescita psicofisica della persona. Quindi, sulla base dei suoi problemi attuali le consiglio di affidarsi ad un medico di fiducia per uno screening sulla salute fisica e ad uno psicologo per superare le conseguenze emotive del pensiero “dell’errore che ha commesso” avviando in tal modo un positivo percorso di crescita verso la stima e la fiducia in se stessa.
Cara Claudia, io non saprei dirle nulla circa la relazione tra crescita fisica ed uso di sostanze. Potrei dirle però, che dalla sua lettera traspare una difficoltà emotiva abbastanza grande riguardante, o forse si potrebbe dire risalente, a quel periodo. Anche se ora conduce una vita diversa, sembra che il disagio psichico non l'abbia mai abbandonata del tutto. Le consiglierei vivamente, dunque, di intraprendere un percorso psicologico per comprendere meglio le cause della sua difficoltà.
Cara Claudia, sicuramente l'assunzione di sostanze stupefacenti in adolescenza non fa bene, ma parli di aver usato solo un paio di volte la cocaina, quindi non è da considerarsi il fattore determinante per il tuo "blocco della crescita". Più che pensare ossessivamente alla droga e agli errori commessi fossi in te mi concentrerei di più sulle cause che ti hanno spinto allora a farne uso, e oggi a sentirti depressa ciclicamente. Per quanto riguarda il fisico credo che, se la tua alimentazione è regolare, forse è solo questione di costituzione, sei ancora giovane e il tuo corpo sta ancora completando il percorso di crescita. Forse più che sul fisico dovresti concentrarti sui tuoi pensieri, sulle tue emozioni, sul modo in cui vivi le situazioni. Hai mai pensato di provare a rivolgerti ad uno psicologo/a e provare a fare chiarezza dentro di te con il suo aiuto? Potrebbe rivelarsi molto utile. Un abbraccio.
Gent.ma Claudia, non abbia dubbi riguardo un' eventuale effetto di blocco di crescita da parte della cocaina, non solo perchè in letteratura non c'è alcuna evidenza a riguardo, ma soprattutto perché due assunzioni non possono in alcun modo influire su un processo fisiologico quale è quello della crescita. ben altra cosa è il substrato psicopatologico evidenziato in seguito. Le consiglio di andare da un nutrizionista e fare tutte le valutazioni del caso
Mi pare di capire che lei sia preoccupata per due cose che pero' sono separate. Una e' quella di aver fatto uso di droghe cosa per cui si rimprovera costantemente. L'altra cosa per cui e' preoccupata e' che pensa di non essere cresciuta adeguatamente rispetto ai suoi coetanei. L'assunzione di droga non blocca la crescita e le sue proporzioni fisiche non dipendono da questo. Piuttosto anche se il periodo di crisi e di urgenza e' passato io credo che le potrebbe essere utile fare un percorso di psicoterapia. Da quello che chiede mi pare di capire (sentirsi psicotica o con forme fisiche non adeguate) che lei viva sempre un sentimento di diversita' e di esclusione dagli altri. La sua depressione sembra che parli di una rabbia che spesso riaffiori per quello che non e', per quello che avrebbe voluto essere e che non e'. Resto a sua disposizione per ulteriori chiarimenti Cordiali saluti
Ciao Claudia,il fatto che tu sia riuscita ad interrompere il tuo rapporto con le droghe è positivo ma sarebbe importante ed utile lavorare sul "perchè" del tuo star male. Nn ritengo possa esserci una correlazione importante tra altezza e l'uso di droghe, piuttosto tra il tuo malessere ed il bisogno di ricorrere alle sostanze. Spero tu possa affrontare le tue fragilità appena sarai pronta e magari con l'aiuto di una persona esperta. Buona Vita!
Salve Claudia, la quantità di cocaina che ha assunto non può influire sulla crescita, per cui questo potrebbe essere un problema di competenza dell'endocrinologo, o potrebbe anche non essere un problema se quella è sempre stata la sua costituzione. Per quanto riguarda il consumo di cannabinoidi, lei stessa si è accorta che qualcosa è cambiato, per cui se dovessero ripetersi episodi di depressione la invito a parlarne con uno psicologo che l'aiuterà a dare una svolta più positiva alla sua vita.
Buon giorno Claudia, normalmente dietro un uso massiccio di sostante stupefacenti, sia leggere che pesanti, c'è un forte disagio; in pratica le sostanze fungono da auto terapia. Credo Claudia che sia per questo che nonostante tu abbia abbandonato l'uso di esse ancora non riesci a "trovare pace" con te stessa.
Cara Claudia, da quel che racconti sembra che tu non riesca ad accettare e metabolizzare queste esperienze fatte con le droghe, colpevolizzandoti eccessivamente ed attribuendo ad esse tutti i tuoi problemi: crescita, depressione, psicosi. Se da un lato è vero che le droghe possono predisporre a disturbi psichici, dall'altro mi sembra che tu gli stia attribuendo un peso eccessivo, e probabilmente i tuoi periodi depressivi potrebbero dipendere proprio da questo. Ti consiglio di rivolgerti ad uno psicoterapeuta per affrontare questo disagio senza correre il rischio che si amplifichi ulteriormente. Per ulteriori informazioni o consulenze resto a tua disposizione. Cordiali saluti

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Droghe e psiche"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Problema di droga dopo 15 anni di fidanzamento

Salve, mi chiamo Carmen e sono una ragazza di 28 anni...mi ritrovo in una situazione alquanto parad ...

2 risposte
Instabilità, senso di abbandono, tristezza, cocaina

Salve a tutti, mi chiamo Francesco e ho 31 anni, ho vissuto 6 anni fa una delusione d'amore, riusci ...

5 risposte
Non ce la faccio più

Buonasera, vi scrivo a causa di una situazione ormai insostenibile. Sono legata al mio compagno da ...

1 risposta

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.