Fobie

Ho paura di qualsiasi cosa che possa fare rumore forte

Sara

Condividi su:

Buongiorno,sono una ragazza di 17 anni e da sempre ho paura di rumori forti,ogni volta che devo andare ad una festa mi viene ansia per via dei palloncini,dello spumante,di qualsiasi cosa che possa fare rumore forte. Questa paura mi sta compromettendo la spensieratezza della mia età soprattutto in autunno e inverno quando iniziano ad esserci scoppi di petardi; in quel periodo io non esco di casa e se esco ho sempre paura. Sono ben consapevole che fisicamente non mi può succedere niente ma questa paura non mi abbandona e cerco con un urgenza una consulenza,cosa posso fare per superare questa paura? Ne va del mio futuro perché la mia vita deve ancora iniziare e non voglio che una paura mi blocchi. Ringraziando per l'attenzione porgo i miei cordiali saluti. Sara

12 risposte degli esperti pubblicate per questa domanda

Cara Sara  di Cinisello Balsamo

La tua eccessiva paura dei rumori forti ti rende impossibile, come tu dici, vivere come fanno tutte le ragazze della tua età. Non riesci ad andare alle feste perchè può essere che sia stappata una bottiglia di spumante o che siano sparati dei petardi, inoltre ti è subentrata anche la paura di uscire sempre per la stessa ragione di udire improvvisamente dei forti rumori.

Occorre che tu indaghi con l'aiuto di uno psicoterapeuta, preferibilmentee a orientamento psicodinamico,per quale motivo reagisci in maniera abnorme ai rumori forti. C'è senz'altro qualche cosa che ti è accaduto tempo fa e che hai cancellato dalla memoria. Con l'aiuto di un professionista certamente potrai cercare di chiarire questo tuo forte disagio e superarlo.

Ti faccio i miei più cordiali auguri 

Ciao in risposta alla tua domanda, dato che sei minorenne hai 17 anni, parlane con i tuoi genitori e poi decidi con loro se te la senti di iniziare un percorso privato, la psicoterapia, non è solo per coloro che sono "malati", è per tutti coloro che hanno la volontà di cambiare, e crescere, può essere utile come percorso formativo e di crescita personale. In terapia potrai trovare un modo per affrontare questa tua paura, ma per andare privatamente il collega ha bisogno per iniziare del consenso dei tuoi genitori, per questo prima parlane con loro. Spero di esserti stata di aiuto, cordiali saluti.

Carissima, ti faccio i miei complimenti per aver chiesto aiuto: questo denota maturità ed un bel desiderio di benessere, allati importanti per effettuare un percorso su di sè. Quello che posso consigliarti è di intraprendere un lavoro sulla tua storia alla ricerca dei ricordi e delle esperienze che hanno generato questa ansia. Il tuo apparato uditivo funziona benissimo ed è in grado di tollerare rumori forti, se questo non avviene e c'è un'ansia, quest'ansia si costruisce sulla base di qualche esperienza spiacevole non elaborata. Se vuoi possiamo lavorarci con l'EMDR, una tecnica innovativa per la quale sono specializzata che permette di elaborare, in maniera rapida ed efficace, ricordi ed esperienze spiacevoli, restituendoti la tua serenità. In caso tu voglia approfondire contattami pure, ricevo a Milano in zona Loreto e Buenos Aires. Un caro saluto 

Gentile Diciassettenne,

ogni sintomo, nel tuo caso la paura dei "botti", ha un significato singolare e diverso in ogni persona. E' comprensibile che tu voglia superare questo timore dei rumori forti e -mi sembra di capire - improvvisi. Dev'essere molto faticoso per te attendere periodi come il Capodanno con ansia, anziché con gioia...

Non è utile fare generalizzazioni, quanto cercare di capire nella TUA storia che significato abbia questa paura, quando si è originata e perché. Così, gradualmente, sarà per te possibile superarla, insieme a una guida esperta che ti aiuti a comprenderti meglio e a trovare strategie per fronteggiare il problema nell'immediato.

Ti consiglio di cercare uno/a psicoterapeuta esperta che ti possa affiancare in questo percorso. Se lo desideri, rimango a tua disposizione per altri chiarimenti attraverso l'apposito modulo dei contatti.

Moltissimi auguri

Gentile Sara,

il suo timore che la paura condizioni la sua vita è comprensibile, ma la paura può essere combattuta! Esistono diverse tecniche psicoterapeutiche, utili per risalire all'origine storica della fobia, o per comprenderne il significato simbolico, oppure semplicemente per modificare le reazioni ad essa.

Naturalmente è necessario sapere qualcosa di più su di lei, sui suoi rapporti familiari e amicali, su quando questa paura ha cominciato a manifestarsi, eventualmente su ciò che ricorda del suo primo presentarsi.

Se lo desidera, potrei riceverla a Sesto San Giovanni per un primo incontro gratuito, nel quale io potrei spiegarle un po' più in dettaglio le possibili tecniche terapeutiche, lei potrebbe eventualmente raccontarmi qualcosa in più di sé, ed insieme potremmo cercare di capire se io possa essere il professionista che fa al caso suo o alternativamente indirizzarla a qualcun altro.

In ogni caso, le porgo i miei più sinceri in bocca al lupo per una Vita senza paura!

 

Ciao Sara,

sarebbe molto utile capire quando e come è iniziata la tua paura per i forti rumori. Una volta ricostruita la storia del disturbo che lamenti sarà sicuramente più chiaro capire come intervenire. Fai conto che ci sono molti modi per lavorare efficacemente su disturbi di questo tipo, ma prima c'è bisogno di ricostruire l'esordio e lo sviluppo della cosa.

Un caro saluto.

Cara Sara,
spesso le paure inspiegabili, soprattutto quando sono paralizzanti come la tua, nascondo paure più profonde e inconsce. La nostra psiche, per proteggersi da qualcosa che è troppo angoscioso, sposta la paura su uno stimolo più sopportabile. Pertanto per risolvere il tuo problema, dovresti andare alla radice e individuare che cosa c'è sotto e per questo ti serve l'aiuto di un professionista. La tua giovane età, però, ti sarà sicuramente di aiuto, perchè è molto più facile risolvere queste difficoltà da giovani.

Saluti

Buongiorno Sara, da cio' che scrive, è come se lei vivesse una situazione di apprensione continua per paura di.....Ha focalizzato la sua paura nei rumori forti, nello scoppio improvviso, di un "qualcosa" che possa sorprenderla, all'improvviso. Ha ragione, alla sua età si ha tutta la vita davanti per viverla al meglio. Quindi è bene non sottovalutare questo segnale di disagio. Andrebbe valutata la situazione, quando e come è nato il problema ed esplorare insieme, cosa  rappresenta. Nel senso di capire qual'è per lei il significato simbolico di questo problema. Lei dice di essere perfettamente consapevole che non le puo' accadere nulla allo scoppio di un palloncino, quindi non è di questo che ha paura. Ha paura di essere colta all'improvviso, impreparata, senza difese, in balìa di, o cosa.....Volentieri, posso riceverla a Milano. 

Salve Sara, La paura che descrive sembra essere riconducibile ad una fobia specifica. Spesso in situazioni stressanti la nostra mente tende a focalizzarsi su aspetti molto specifici della realtà, che magari casualmente ci hanno spaventato, e questo distoglie da altre preoccupazioni. Evitare situazioni che la spaventano Ha un effetto positivo a breve termine, ma nel lungo periodo può portarla a rinunciare a cose per lei importanti. La cosa migliore sarebbe contattare un terapeuta nella sua zona e lavorare insieme su questa fobia, per comprendere quando è sorta e quando si presenta oggi. In 5-6 mesi potrebbe risolvere il problema alla radice. Saluti

Buongiorno Sara, biologicamente potrebbe essere spiegato il suo sintomo con una particolare sensibilità timpanica e quindi potrebbe essere comunque opportuno un approfondimento specialistico con otorino-laringoiatra. Psicologicamente è probabile che sia presente un micro-trauma per cui, magari in giovane età, è stata esposta al forte rumore che le ha generato un marcato stato d'ansia e che, ad oggi, continua a ripresentarsi. Due sono le strade con le quali iniziare una teapia: la prima prevede che lei, dopo aver appreso una tecnica di rilassamento, si esponga progressivamente e gradualmente ai rumori forti. La seconda prevede l'utilizzo della tecnica EMDR con la quale ristrutturare il trauma che ho ipotizzato in precedenza, favorendone una elaborazione e quindi riducendone gli effetti sull'ansia. Cordialità

Buongiorno Sara,

ho letto con attenzione il tuo messaggio e capisco che questa paura possa impedirti di vivere serenamente appieno le situazioni, come legittimamente desideri. Proprio perché dici che razionalmente sai che non corri alcun pericolo fisico, ma la paura resta, credo possa esserti utile un percorso che vada ad approfondire gli aspetti emotivi ed eventualmente relazionali connessi a questa paura che sembra piuttosto radicata, per poterla sciogliere "dall'interno".

Se vuoi, sono disponibile ad incontrarti per parlarne di persona più approfonditamente. Ricevo a Milano e Sesto San Giovanni.

Contattami senza impegno per prendere un appuntamento conoscitivo.

Buongiorno Sara,

credo che questa paura, come lei ha intuito, possa essere associata a qualcosa di emotivo, magari ad un ricordo, che ora si porta sempre dietro. Lei come diceva sa che fisicamente non le può succedere nulla, per cui è importante capire quali sono le "associazioni" che lei fa più o meno in modo consapevole ai rumori forti. 

Le consiglio di parlarne a voce con un professionista, così da comprendere il modo più adeguato per affrontare questa paura, se vuole mi contatti per un primo colloquio gratuito. A presto

Vuoi scoprire tutti i contenuti per "Fobie"?

Poni la tua domanda agli esperti

Il servizio "Domande allo Psicologo" è attivo. Ogni giorno verranno selezionate le domande da inviare al circuito e da pubblicare sul sito. Non tutte le domande pervenute verranno evase.

invia domanda

Domande e risposte

Eritrofobia, fobia sociale, solo un fattore psicologico??? Metodi naturali?

Salve, sono una ragazza di 22 anni, due anni fà ho iniziato a soffrire di attacchi di panico ...

5 risposte
Paura ad uscire di casa

Salve, due giorni fá, ho avuto un giramento di testa molto forte che mi ha spaventata molto, ...

18 risposte
Mio figlio ha questi attacchi di panico!

Salve vi contatto per avere una vostra opinione in merito alla situazione di mio figlio: lui ha ...

6 risposte

potrebbe interessarti

Questo sito web o le sue componenti di terze parti utilizzano i cookies necessari alle proprie funzionalità. Se vuoi saperne di più puoi verificare la nostra cookie policy.